MXGP | Triumph sbarcherà nel mondiale MX2 dal 2024!

di Federico Benedusi @federicob95
24 Settembre 2022 - 10:03

La Casa britannica inizierà dalla categoria cadetta per poi scendere in campo anche in MXGP dal 2025


Nella serata di ieri, Triumph Motorcycles ha dato annuncio ufficiale del suo sbarco nel mondiale motocross. La data prefissata è quella del 2024, quando la Casa britannica debutterà in MX2 per poi raddoppiare il suo impegno con la MXGP a partire dal 2025.

Dopo un anno di sviluppo a seguito della nascita ufficiale del progetto motocross (nonché enduro) sono stati finalmente svelati ulteriori dettagli su quella che sarà una sfida molto interessante e differente, poiché il costruttore di Hinckley non aveva mai gareggiato nel fuoristrada a così alto livello in passato.

La squadra sarà denominata Triumph Racing, struttura che segue anche i progetti Moto2 e Supersport, e sarà affidata dal punto di vista strutturale e tecnico ai capisaldi del defunto team MX Esca, che ha curato il programma Kawasaki MXGP fino al termine del 2021 con l’arrivo di IceOne Racing. Il team owner sarà quindi Thierry Chizat-Suzzoni, mentre Vincent Bereni ricoprirà la carica di team manager e la sede operativa del team MXGP sarà nei presi di Eindhoven in Olanda, nella fabbrica di proprietà del primo.

Le oltre 80 vittorie iridate conseguite dai due manager transalpini si aggiungono all’interminabile palmarès della personalità che negli ultimi 14 mesi ha curato lo sviluppo del progetto Triumph per quanto riguarda il motocross, ossia Ricky Carmichael. La leggenda dei campionati americani guiderà un lungo programma di test anche nel corso della prossima annata, prima di cedere definitivamente la mano a coloro che effettivamente verranno incaricati di trasmettere in risultati questa nuova e grandiosa sfida.

Queste le parole dell’amministratore delegato di Triumph, Nick Bloor: “La nostra nuova partnership con Thierry dimostra l’impegno a lungo termine di Triumph al più alto livello di questa competizione. Insieme condividiamo la passione per performance di livello mondiale e l’esperienza garantita da Thierry e dal suo team saranno fondamentali nel nostro ambizioso progetto di lasciare un segno in un campionato così competitivo. Il nostro ingresso nel mondiale motocross come Triumph Racing segna un momento cardine, è l’inizio ufficiale della nostra campagna nel fuoristrada”.

Chizat-Suzzoni ha aggiunto: “Triumph ha profuso un enorme impegno nel costruire una moto da cross, per correre nel campionato mondiale. Sono felice che il mio team rappresenti ufficialmente Triumph in MX2 e MXGP. Nick Bloor e il consiglio di amministrazione hanno reso chiaramente l’ambizione per il loro progetto a lungo termine e in fabbrica ho visto un grande ammontare di passione. Sono felice dei progressi della moto, è formidabile, è veloce e Vincent Bereni insieme al mio staff stanno lavorando insieme agli ingegneri di Hinckley sulla costruzione di un pacchetto competitivo per l’ingresso nel mondiale MX2 dal 2024. Il mondiale motocross sta continuando a crescere e sono felice di essere tornato qui, insieme a Triumph”.

Così, infine, Carmichael: “Sono entusiasta di questa notizia. Ormai è passato tanto tempo dall’inizio del progetto. Sin dall’inizio sono rimasto estasiato dalla quantità di duro lavoro profusa da tutti. Il reparto di ricerca e sviluppo e quello ingegneristico sono stati parte integrante del progresso della moto e hanno svolto un lavoro formidabile. Già dai primi passi del modello prototipo sono rimasto soddisfatto dal livello di performance e ora, avendo svolto vari test in Gran Bretagna, posso dire che questa moto ha le capacità per vincere al massimo livello e penso che ogni pilota, dal professionista all’amatore e con ogni modello della gamma, adorerà ciò che abbiamo sviluppato”.

Immagine copertina: mxgp.com