MXGP | Romain Febvre è pronto: sarà al via del GP Germania

Dopo un lungo stop per l’infortunio nel Supercross di Parigi, il vice-campione del mondo è finalmente pronto a tornare in azione in sella alla sua Kawasaki


L’incubo è finalmente finito: a sei mesi e mezzo dal suo infortunio a tibia e perone della gamba destra nel Supercross di Parigi, che ha comportato due interventi chirurgici per la non corretta calcificazione di un osso a seguito della prima operazione, Romain Febvre è pronto a tornare al cancelletto di partenza della MXGP.

Il vice-campione del mondo era già apparso nella entry list del Gran Premio di Francia dello scorso weekend ma poi non si era effettivamente presentato in pista, davanti al suo pubblico di casa. Questo si è rivelato comunque essere un segno del suo prossimo ritorno alle gare, che avverrà nel Gran Premio di Germania che si disputerà tra sabato e domenica a Teutschenthal.

Nonostante il poco allenamento accumulato, Febvre ha subito deciso di tornare in gara per mettere fine ad una lunghissima pausa e ad un periodo molto frustrante. Dopo un mondiale perso per una manciata di punti all’ultima manche di Mantova nel 2021, per il pilota Kawasaki il 2022 poteva rappresentare l’anno definitivo della sua carriera ma quest’annata, come si è visto, si è complicata ancora prima di iniziare.

“Sono stati tanti mesi di cattive notizie ma ora, finalmente, ne ho una buona e sono felice di annunciare il mio ritorno al cancelletto in questo weekend”, ha detto il campione del mondo 2015. “Non ho molto tempo in moto alle mie spalle, mi sono allenato solo per due settimane e mezza, ma il feeling in sella è già buono e quindi è ora di tornare a correre. Come ho già detto tempo fa, il dolore sarà la mia guida e se qualche volta lo avvertirò sarà normale”.

Questo sarà, naturalmente, un ritorno alle gare senza grandi pretese: “Vado in Germania senza un obiettivo specifico perché non ho guidato in compagnia di nessun top rider recentemente. Mi sarebbe piaciuto guidare insieme a Watson ma dopo il suo incidente in Spagna non ha potuto allenarsi la scorsa settimana. Non abbiamo mai smesso di lavorare sul mio programma fisico, anche quando non ero in grado di guidare la moto, quindi da questo punto di vista mi sento pronto e penso già di poter essere piuttosto veloce. Di sicuro, inizialmente, sarà difficile mantenere la stessa competitività per tutta la durata delle manche. Da qualche parte, tuttavia, si doveva ricominciare.

Non mi sento ancora al 100% ma avendo già un buon feeling in moto e avendo disputato delle buone sessioni di allenamento era meglio rientrare in Germania piuttosto che in Indonesia. È meglio ripartire da una pista europea, anche se Teutschenthal non è di certo quella più semplice. Abbiamo comunque una buona esperienza su questa pista e sappiamo cosa fare”.

Il team manager di Kawasaki Racing Team, Antti Pyrhönen, ha aggiunto: “Siamo molto contenti di ridare il benvenuto a Romain. Ha lavorato molto duramente per il suo rientro alle gare, ora è il momento di compiere un altro passo avanti e di ricostruire la forma da competizione. Siamo fieri della battaglia che ha combattuto Romain e ora, finalmente, avrà modo di completare la nostra squadra insieme a Ben”.

Immagine copertina: Kawasaki Media Center

Il weekend dei motori 3-5 giugno 2022

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS