MXGP | Pubblicata la prima bozza del calendario 2022

Tre trasferte extraeuropee e due round ancora da definire, la schedule 2022 è ancora lungi dall’essere completata


Il mondiale MXGP 2022 inizia a prendere forma. Le intenzioni di FIM e Infront erano quelle di riproporre un calendario “classico” per il mondiale motocross, ossia con 20 appuntamenti tra febbraio e settembre, e così si presenta, almeno in questo momento. L’evoluzione della pandemia è naturalmente da prendere in considerazione e nei prossimi mesi non è esclusa qualche novità, soprattutto a leggere le location coinvolte nella prima bozza.

L’apertura della stagione 2022 è prevista per il 20 febbraio con il Gran Premio di Gran Bretagna, che come ormai da tradizione si terrà sulla pista di Matterley Basin. Nonostante le solite incognite dovute al meteo, che si preannuncia molto rigido in quel periodo dell’anno, la pista del Winchester ha mantenuto il suo slot “invernale”.

Dopo due settimane, almeno nelle previsioni, il mondiale motocross dovrebbe tornare ad affrontare una trasferta extraeuropea. Il Gran Premio d’Argentina ha fatto capolino in ogni bozza delle ultime due stagioni fino alla definitiva cancellazione, pertanto gli enormi sforzi profusi dallo Stato sudamericano sono stati premiati e l’appuntamento del 6 marzo si svolgerà probabilmente sulla pista di Neuquén.

Nello slot del 20 marzo troviamo il primo punto di domanda, un appuntamento che comunque dovrebbe disputarsi in Europa considerando la presenza del campionato continentale 250cc oltre al mondiale femminile. Il mese di marzo si conclude con il primo evento su superficie morbida, il Gran Premio d’Olanda sul circuito di Oss, che gode di un contratto pluriennale e poggia sul grande successo dell’edizione 2021.

Due gli appuntamenti nel mese di aprile. Tornerà ad inizio campionato il Gran Premio del Trentino, tappa confermatissima e sempre garanzia di grande spettacolo sulla pista di Arco di Trento. Si tornerà sulla sabbia due settimane dopo, con il round lettone che come da tradizione andrà in scena a Kegums.

Si preannuncia un ritorno alle origini anche per il Gran Premio di Russia sul velocissimo tracciato di Orlyonok, in riva al Mar Nero. La pista russa, eccezion fatta per l’apertura stagionale di quest’anno, ha sempre occupato l’appuntamento del primo weekend di maggio e sarà così anche nel 2022, il primo giorno del mese. Dopo il riscontro positivo del 2021 è stato confermato anche il Gran Premio di Sardegna sul circuito di Riola Sardo, terzo appuntamento su sabbia della stagione.

Seguiranno tre grandi classiche del campionato mondiale: Gran Premio di Spagna il 29 maggio ad Arroyomolinos, Gran Premio di Francia il 5 giugno ad Ernée (pista che torna in calendario dopo cinque anni) e Gran Premio di Germania il 12 giugno a Teutschenthal.

A cavallo tra giugno e luglio la MXGP tenterà il ritorno in Indonesia, con il “consueto” doppio round sulle piste di Jakarta (al debutto nel mondiale) e Semarang. Chiaramente anche nel 2022 l’approdo del Circus del tassello nel sud-est asiatico dipenderà dalla situazione del Covid-19, sempre piuttosto drammatica in quelle zone.

Di ritorno dall’Indonesia, ecco le trasferte di Loket in Repubblica Ceca e nella leggendaria Lommel in Belgio, il 17 e il 24 luglio rispettivamente. Seguiranno due Gran Premi nordici, un piacevole rientro in calendario dopo le cancellazioni dovute alla pandemia: il 7 agosto si svolgerà il round svedese sulla pista di Uddevalla e nel weekend successivo toccherà alla Finlandia, che tenterà nuovamente di utilizzare il tracciato (omonimo) costruito a fianco del Kymi Ring progettato per le gare di velocità.

Un nome nuovo è quello del Gran Premio della Charente Marittima, dipartimento della regione francese della Nuova Aquitania dove si trova il meraviglioso circuito di Saint Jean d’Angély, altra tappa storica del mondiale motocross. Il 21 agosto si disputerà qui il terzultimo round del campionato.

Il rush finale nel mese di settembre, con il Gran Premio di Turchia il giorno 4 sul circuito di Afyonkarahisar e l’ultimo appuntamento il 18 in una location ancora da definire. Anche in questo caso la presenza dei campionati europei suggerisce una pista del Vecchio Continente, ma bisogna tenere anche conto della vicinanza all’evento clou della stagione, il Motocross delle Nazioni del 25 settembre che si terrà a Red Bud negli Stati Uniti.

Spicca l’assenza del Gran Premio d’Italia, anche se due piste italiane sono già confermate nel calendario. È comunque altamente presumibile che uno dei due slot liberi venga occupato dalla FMI, su una pista che naturalmente deve ancora essere scelta. Gli altri eventi “fondanti” del campionato 2021 sono stati confermati salvo il Gran Premio dell’Oman, cancellato per la pandemia e non ancora riproposto.

Ecco il calendario provvisorio della MXGP 2022:

MXGP | Pubblicata la prima bozza del calendario 2022

Immagine copertina: mxgp.com

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS