MXGP | Pubblicata la lista provvisoria dei team 2023

MXGP
Tempo di lettura: 3 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
23 Dicembre 2022 - 18:08
Home  »  MXGP

24 squadre e 47 piloti nella prima entry list del prossimo campionato del mondo

Mancano due mesi e mezzo al via della nuova stagione del mondiale motocross, con il Gran Premio di Argentina sulla pista di Villa La Angostura, e come sempre avviene a ridosso delle festività natalizie Infront ha pubblicato la prima, provvisoria lista dei team iscritti alle classi MXGP e MX2 del prossimo anno.

Colpisce la drastica riduzione numerica dei partecipanti finora confermati. Dai 64 piloti nella lista 2022, quella del 2023 ne conta finora solo 47 tra le due categorie, divisi in 24 squadre. Misure quali l’abbassamento del limite massimo di età nell’europeo 250cc e l’abolizione (non totale ma di fatto) dell’europeo Open non hanno sortito gli effetti desiderati.

Nessuna novità per quanto riguarda le Case ufficiali, rispetto a quanto già noto. Honda si dedicherà alla sola MXGP con il campione in carica Tim Gajser e il promosso Rubén Fernández, mentre KTM riproporrà l’impegno ad una sola 450cc con Jeffrey Herlings ampliando però a tre punte la squadra 250cc con Andrea Adamo, Sacha Coenen e Liam Everts.

Restando nell’orbita di Mattighofen sono state ufficializzate le voci che parlavano di una chiusura del team MXGP di Husqvarna, la quale si dedicherà ora alla sola MX2 con Lucas Coenen, Kay de Wolf e Roan van de Moosdijk. Standing Construct Racing, come già anticipato, schiererà due Honda satellite per i confermati Brian Bogers e Pauls Jonass. Gas Gas, tramite de Carli Racing, correrà con gli stessi tre piloti del 2022: Mattia Guadagnini e Jorge Prado in MXGP, Simon Längenfelder in MX2.

Sei piloti factory per Yamaha, secondo i programmi già confermati: Glenn Coldenhoff, Maxime Renaux e Jeremy Seewer daranno un nuovo assalto alla corona 450cc, mentre Jago Geerts tenterà per l’ultima volta di conquistare il titolo 250cc affiancato da Thibault Benistant e dal campione europeo di categoria Rick Elzinga. Sempre in tema di costruttori giapponesi, Kawasaki ha prelevato Mitchell Evans dalla rivale Honda per dividere la tenda di IceOne Racing con Romain Febvre.

Fantic, moto sviluppata su base Yamaha, si concentrerà sulla sola MX2 con l’emergente francese Tom Guyon. Beta, invece, è passata da SDM Corse a Marchetti Racing confermando Alessandro Lupino e acquisendo Ben Watson da Kawasaki. La scuderia di Davide Marchese ha ingaggiato Nicholas Lapucci e utilizzerà delle Husqvarna in forma privata, ma attualmente non rientra nella entry list e dunque la partecipazione al mondiale è da considerarsi in sospeso.

Oltre alla già citata Standing Construct, tra i team non factory di riferimento c’è sicuramente Gebben van Venrooy Racing, che porterà in gara una Yamaha in MXGP con il confermatissimo Calvin Vlaanderen. Kawasaki, invece, non avendo una struttura ufficiale in MX2 si affiderà nuovamente a F&H Racing, con Kevin Horgmo e la novità David Braceras, e alla Big Van World MTX di Steve Dixon, che a sua volta proseguirà con Mikkel Haarup.

Diversi anche i nomi italiani in griglia di partenza. JK Racing, squadra umbra, correrà in MXGP con Kevin Brumann in sella ad una Yamaha, il team aretino Racestore Racing (KTM) ha messo sotto contratto il promettente spagnolo Yago Martínez per la MX2 mentre SM Action è passata da Gas Gas a KTM con Alberto Forato in MXGP e Cornelius Tøndel in MX2. Anche in quest’ultimo caso le 250cc della squadra di Vignola dovevano essere due, con Lorenzo Ciabatti al debutto nel mondiale, ma anche il pilota senese non compare nella lista pubblicata oggi.

Questa è l’elenco completo dei partecipanti al mondiale 2023, in attesa di eventuali aggiornamenti.

MXGP | Pubblicata la lista provvisoria dei team 2023

Immagine copertina: Kawasaki Media Center

I Commenti sono chiusi.