MXGP / National | Stagione finita per Jeffrey Herlings

Niente mondiale e niente Stati Uniti per il campione olandese: rientrerà in gara nel 2023


Era attesa in queste ore una decisione riguardante il prosieguo del 2022 di Jeffrey Herlings, risalito in sella da pochi giorni per i primi allenamenti dal suo infortunio al tallone. Il pilota olandese, ormai campione uscente della MXGP, ha scelto di pensare solo ed esclusivamente al suo fisico, già martoriato da anni di incidenti e problemi, optando addirittura per uno stop totale per quanto riguarda l’annata in corso.

Come riportato da KTM, non solo Herlings dovrà farsi rimuovere la placca dal piede sinistro infortunato a gennaio ma dovrà risolvere anche un problema di inflessibilità al piede destro fratturato nel 2019 a Kegums. Una situazione troppo più complicata del previsto, per pensare di tornare alle gare in breve tempo.

Niente mondiale e niente National, dunque. Il responso del cinque volte iridato era atteso dai vertici di Mattighofen, decisi naturalmente ad assecondare ogni scelta del suo pilota di riferimento, e ora le tessere del puzzle andranno mosse di conseguenza.

La squadra del mondiale andrà avanti con Tom Vialle a caccia del titolo MX2 prima di affiancare lo stesso Herlings nella categoria regina, mentre in MXGP si attendono novità riguardo un possibile sostituto del pilota che quest’anno avrebbe dovuto sfoggiare una scintillante tabella #1. Negli Stati Uniti è certo il ritorno alle gare di Antonio Cairoli e Ryan Dungey, seppur al momento per due soli round, con Aaron Plessinger di rientro dall’infortunio patito quest’inverno; la posizione di Cooper Webb non è molto chiara ma le ultime voci di corridoio suggerivano uno stop del campione uscente del Supercross per questa estate.

Queste le parole di Herlings, scritte sul suo account Instagram: “Speravo di non ritrovarmi in questa situazione ed è frustrante che la mia carriera continui a pormi tutte queste difficoltà! Sto recuperando dall’infortunio ma le condizioni del mio piede, a causa di problemi passati, non sono ancora delle migliori e non sono abbastanza da pensare ad un ritorno alle corse ai massimi livelli durante quest’estate.

È un peccato non poter utilizzare la tabella #1 in MXGP e non poter pensare alla possibilità di correre nel National ma abbiamo preso una decisione e i miei obiettivi ora sono recuperare completamente dal punto di vista fisico, non avvertire più dolore e prepararmi per il 2023. Sembra che la strada sia lunga, ma il tempo passerà velocemente. Grazie a tutti i miei fans per i messaggi di supporto e ovviamente al miglior team che ci sia. Red Bull KTM mi ha sempre supportato e sono molto grato a loro e a tutti i miei partner e sponsor. Ho trascorso una grande giornata in moto ieri, questo vecchio ragazzo ha ancora la velocità pura nel sangue e lo dimostrerà ancora il prossimo anno. E un giorno tornerò a correre nel National, credetemi”.

Il capo di Motorsports Offroad, Robert Jonas, ha aggiunto: “È stata una decisione tanto difficile quanto facile. Sarà dura per Jeffrey perdere altro tempo senza gare, specialmente in considerazione di alcuni obiettivi molto appetibili presentatisi in questo 2022, ma allo stesso tempo correndo avrebbe messo a rischio la sua salute un’altra volta. Abbiamo parlato insieme e siamo giunti alla conclusione che dovrebbe sfruttare questo tempo per rimettersi in sesto in vista del 2023, la sua 14esima stagione con noi. Tutti sappiamo quanto sia veloce e competitivo Jeffrey quando è in forma, tranquillo e in fiducia e così lo vogliamo all’interno del nostro programma sportivo”.

La grande suggestione di vedere Herlings dall’altra parte dell’oceano, oggi come tre anni fa, resta tale. Ma c’è da scommettere che un uomo di parola come lui manterrà la promessa, prima o poi…

[PODCAST] Drop the Gate Puntata #100

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS