MXGP | Jeffrey Herlings torna a correre nel Gran Premio di Russia

MXGP
Jeffrey Herlings torna a correre nel Gran Premio di Russia

Dopo due "prove generali" in Olanda e Austria, il campione del mondo è pronto di 05 Giugno 2019, 10:36

L'attesa è finita. In occasione del Gran Premio di Russia della MXGP che si svolgerà questo weekend a Orlyonok, Jeffrey Herlings tornerà in sella alla sua KTM SX-F 450 #84. L'infortunio al piede destro rimediato lo scorso gennaio in Spagna è alle spalle e il campione del mondo è pronto per fare il suo rientro nel mondiale.

Tante voci si sono rincorse a riguardo del fenomeno olandese, fino ad arrivare all'ipotesi di uno spostamento nel National statunitense per il solo 2019, viste le possibilità nulle di confermare il titolo stravinto l'anno scorso. Lo scorso 22 marzo la stessa KTM ha confermato che Herlings non si sarebbe mosso dall'Europa e che sarebbe tornato a gareggiare nel mondiale quando si sarebbe sentito al 100%: dopo avere perso i primi sette round della stagione, il round russo sarà scenario del ritorno del pilota dei record, che a 25 anni ancora da compiere ha già vinto quattro titoli iridati e 84 Gran Premi.

La scorsa settimana sono arrivati due buoni riscontri sulle condizioni fisiche di Herlings. Il primo sul circuito di Rhenen in Olanda, sede del terzo round del campionato nazionale, dove ha raccolto un primo e un quarto posto, il secondo nel campionato tedesco sulla pista austriaca di Möggers, che lo ha visto chiudere due volte secondo alle spalle di Jeremy Seewer. Risultati che hanno convinto "the Bullet" e tutto il team KTM a non attendere oltre.

Ecco le parole di Herlings rilasciate nel comunicato ufficiale di KTM: "Sono risalito in moto da appena tre settimane e tutto pare ok. Andrò in Russia in uno stato mentale diverso dal solito. Sarà la prima di tre gare in fila e queste saranno settimane molto importanti per ricostruire il mio ritmo di gara in vista del resto della stagione. Ho corso due eventi nazionali, la velocità c'è ma ho avuto difficoltà che sono comunque normali, quando torni da un infortunio: dolori alle braccia e problemi a correre di nuovo in gruppo. Sarà ancora più difficile, in mezzo ad un plotone di piloti al top in Russia! Non ho un obiettivo definito in mente. Ovviamente darò il massimo e sarei felice di piazzarmi tra la quinta e la decima posizione, ma bisogna rimanere realisti. Quando andremo in Lettonia, su una pista più sabbiosa, forse potremo vederla un po' diversamente".

Che Herlings sarà, quello che tornerà in pista questo fine settimana? Un aiuto in più per Antonio Cairoli, leader del campionato, un involontario alleato per l'inseguitore Tim Gajser, dominatore degli ultimi due round, o un semplice cacciatore di nuovi record?

Immagine copertina: KTM



Condividi