MXGP | Il calendario definitivo del mondiale 2020, tre GP in Italia

MXGP
Il calendario definitivo del mondiale 2020, tre GP in Italia

Imola torna nella collocazione di fine campionato, si comincia in Gran Bretagna di 16 Ottobre 2019, 19:21

Nel pomeriggio di oggi, FIM e Youthstream hanno rilasciato il calendario definitivo della MXGP 2020. Confermata la disputa di 20 Gran Premi, con due circuiti ancora da definire e tre round in Italia, dopo il ritorno di Maggiora annunciato nel weekend del Motocross delle Nazioni di Assen.

Molto è cambiato rispetto alla bozza pubblicata lo scorso luglio. Ha innanzitutto trovato casa il round d'apertura, previsto inizialmente per il 23 febbraio ma ora spostato al 1° marzo: trattasi del Gran Premio di Gran Bretagna, che dopo il buon successo del 2019 è stato confermato a Matterley Basin nonostante questo periodo dell'anno sia meteorologicamente rischioso per la regione del Winchester. Scambio di slot per Olanda e Argentina, con Valkenswaard prevista l'8 marzo e Neuquén passata al 22 dello stesso mese.

Il rientro di Maggiora ha costretto gli organizzatori ad operare qualche spostamento, per migliorare la logistica. L'appuntamento con il Gran Premio d'Italia al Mottaccio del Balmone è previsto per il 17 maggio come ottavo round del campionato, pertanto il Gran Premio di Francia a Saint Jean d'Angély è stato anticipato dal 7 giugno al 10 maggio. I Gran Premi di Russia e Lettonia hanno invece preso i posti precedentemente occupati dalla stessa Francia e da Imola, dopo la Germania.

Imola che riprenderà la collocazione del 2018, ossia quella di round conclusivo. Presso l'autodromo intitolato ad Enzo e Dino Ferrari si correrà infatti il 20 settembre e la gara sarà denominata Gran Premio dell'Emilia Romagna.

Le trasferte asiatiche a cavallo tra giugno e luglio saranno solo due, entrambe in Indonesia sui circuiti di Jakarta e Palembang, quest'ultima al posto di Semarang che tre mesi fa era stata invece confermata. Il Gran Premio di Cina è stato posticipato al 13 settembre e la location è ancora da definire, quando inizialmente pareva certo il ritorno a Shanghai.

Anticipate di una settimana le trasferte nordiche in Svezia e Finlandia, anche il Gran Premio di Turchia è stato spostato di sette giorni passando dal 13 al 6 settembre. Il compito di chiudere la stagione sembrava effettivamente poco adatto per una corsa dalla storia molto recente per il mondiale motocross, così come lo è stato per la Cina nel 2019. Per fare spazio a Maggiora è stato sacrificato il Gran Premio di Svizzera, che dopo la cancellazione del 2019 è stato rimosso anche dalla schedule 2020.

Confermato anche il Motocross delle Nazioni, che per la terza volta si svolgerà sul tracciato francese di Ernée, il 27 settembre.

Ecco il calendario rivisto:



Condividi