MXGP | GP West Nusa Tenggara 2024 – Anteprima di Selaparang

MXGP | GP West Nusa Tenggara 2024 – Anteprima di Selaparang

AnteprimeMXGP
Tempo di lettura: 6 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
28 Giugno 2024 - 13:39
Home  »  AnteprimeMXGPTop

Inizia la doppia trasferta indonesiana, dopo il primo “strappo” di Gajser a Maggiora; in MX2 riparte la caccia a de Wolf

Quella del mondiale motocross 2024 sarà una doppia trasferta indonesiana piuttosto particolare. Dopo la defezione di Sumbawa, entrambi gli eventi nel sud-est asiatico si terranno sulla pista di Selaparang e il primo Gran Premio sarà quello del West Nusa Tenggara, denominazione che indica la provincia di cui fa parte l’isola di Lombok ove è sito il tracciato di gara.

Al termine di questi due fine settimana si potranno davvero tirare le prime somme sulla situazione dei due campionati del mondo. In MXGP a Maggiora è arrivato il primo “strappo” alla stagione da parte di Tim Gajser, complice lo zero incassato in gara-2 da un Jorge Prado che ha avuto modo di rimettersi un po’ in sesto dopo il tremendo colpo incassato in partenza.

In MX2 la situazione è più delineata anche se il pronostico resta aperto ad ogni Gran Premio. L’assenza della maggior parte dei piloti privati dai due eventi indonesiani, poi, consentirà ai protagonisti della serie di non perdere troppi punti anche in caso di passi falsi. Le gare di qualifica, dunque, potrebbero assumere un peso specifico leggermente più elevato nell’economia dei singoli weekend.

MXGP

Per dare un’idea di quanto sia serrata la corsa al titolo della classe regina quest’anno, i 34 punti che separano Tim Gajser e Jorge Prado sono la distanza più elevata mai raggiunta tra primo e secondo in classifica generale nel corso dei dieci round fin qui archiviati. La fagiolata di Maggiora e il conseguente stop del campione del mondo nella seconda manche, naturalmente, incide sulla situazione che si è venuta a creare, ma se il pilota spagnolo dovesse essersi ben ripreso dal forte colpo al ginocchio rimediato al Mottaccio del Balmone il duello iridato sarebbe ancora ben lungi dal considerarsi indirizzato.

I continui capovolgimenti di fronte tra Honda e Gas Gas nel corso dei mesi di maggio e giugno hanno tenuto in corsa anche un Jeffrey Herlings che si presenterà in Indonesia più determinato che mai, dopo essere tornato finalmente al successo nell’appuntamento precedente in Lettonia e avere messo in cassaforte un’altra prestazione solida sul nostro suolo. Per quanto la matematica dica ancora -71 da Gajser, le prestazioni del pilota KTM continuano ad infondere fiducia negli appassionati riguardo una perdurante competizione a tre.

A Maggiora è tornato sul podio anche Jeremy Seewer, che non custodisce ricordi particolarmente felici dalle recenti trasferte in Indonesia ma continua ad avere sulle spalle il peso di un team Kawasaki che a seguito dello stop forzato di Romain Febvre dipende totalmente dall’elvetico. I segnali mostrati nelle ultime uscite sono stati incoraggianti, ma per reggere il ritmo dei primi tre e per ritrovare il vero Seewer serve ancora qualcosa in più.

Tra i piloti dalle quotazioni in risalita ci sono anche i due alfieri del team Fantic, con Brian Bogers reduce dalla miglior performance stagionale e Glenn Coldenhoff solita scheggia impazzita capace di risultati eccezionali come di défaillance clamorose. Calvin Vlaanderen, in sella alla Yamaha ufficiale, ha appena ereditato il quarto posto in campionato e dovrà cercare di difenderlo dall’assalto di Seewer.

A caccia di un posto al sole ci sono anche i piloti italiani, Mattia Guadagnini e Andrea Bonacorsi. Finora entrambi hanno dimostrato di potersi ritagliare spazi al vertice solo a sprazzi, l’imperativo ora è proprio quello di trovare una maggiore costanza di rendimento. L’obiettivo di una top 5 può risultare realistico per le due bandiere azzurre, servirà anche un po’ di buona sorte in più.

MX2

Il mezzo passo falso di Maggiora non ha scosso la posizione di Kay de Wolf, ancora in cima alla classifica e forte di 48 punti di margine su Simon Längenfelder, ritornato al secondo posto in un fine settimana complessivamente da dimenticare per Husqvarna e anche per Lucas Coenen.

Il mondiale cadetto continua a vivere di periodi e anche Sacha Coenen si è inserito nel club di piloti capaci di vincere almeno due Gran Premi consecutivamente. Quest’anno in MX2 chi ha colto la sua prima vittoria è sempre riuscito poi a ripetersi nell’evento successivo e ora la sfida per il pilota KTM sarà quella di centrare primo posto in una terza occasione, appaiandosi eventualmente proprio a de Wolf e al fratello gemello Lucas.

Ma potrebbe arrivare anche il turno di un nuovo protagonista sul gradino più alto del podio. Längenfelder non lo ha mai raggiunto quest’anno e pure Andrea Adamo è tuttora in difetto di una vittoria assoluta da campione in carica. A Maggiora, pista che gli ha permesso di ascendere al trono delle 250cc, il siciliano ha incassato un solido terzo posto in gara-1 ma poi ha mancato il podio overall, per giunta a favore di un pilota proveniente dal campionato europeo come Valerio Lata.

Il Gran Premio d’Italia ha riportato al vertice Liam Everts, battuto nella classifica assoluta ma capace di aggiudicarsi la gara di qualifica per poi ripetersi nella manche di apertura della domenica. Nella sfida in casa KTM il figlio d’arte ha 26 punti di margine su Adamo e l’Indonesia rievoca in lui anche grandi ricordi, come il podio completamente dipinto con il tricolore belga con cui si è aperta la doppia trasferta asiatica del 2023 a Sumbawa e di cui lo stesso Everts ha fatto parte, al secondo posto.

Tanta curiosità dietro al debutto in sella alla Yamaha ufficiale di Karlis Reišulis, già in zona punti a Maggiora da wildcard e ora chiamato a cogliere una grande occasione per il resto del 2024. Il lettone affiancherà Rick Elzinga, in attesa del ritorno di Thibault Benistant.

2024 MXGP of West Nusa Tenggara – Selaparang International Motocross Circuit
Round 11/20
29-30 giugno 2024

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 1,640 km
Tempo di gara: 30 minuti + 2 giri
Numero di curve: 20
Senso di marcia: orario
Superficie: duro

RECORD

Giro gara MXGP 2023: 1:52.649 – Glenn Coldenhoff – Yamaha
Giro gara MX2 2023: 1:52.401 – Jago Geerts – Yamaha
Giro prova MXGP 2023: 1:48.400 – Jorge Prado – Gas Gas
Giro prova MX2 2023: 1:50.430 – Jago Geerts – Yamaha

Non ci sono ulteriori record in quanto si tratta della prima edizione del Gran Premio del West Nusa Tenggara.

PROGRAMMA

Sabato 29 giugno
10:45-11:10 (4:45-5:10) Prove Libere MX2
11:15-11:40 (5:15-5:40) Prove Libere MXGP
13:20-13:45 (7:20-7:45) Qualifiche MX2
14:00-14:25 (8:00-8:25) Qualifiche MXGP
15:25 (9:25) Gara di Qualifica MX2 – MXGP TV
16:10 (10:10) Gara di Qualifica MXGP – MXGP TV

Domenica 30 giugno
10:25-10:40 (4:25-4:40) Warm-up MX2
10:45-11:00 (4:45-5:00) Warm-up MXGP
12:15 (6:15) Gara-1 MX2 – Eurosport 2, MXGP TV, Eurosport.it
13:15 (7:15) Gara-1 MXGP – Eurosport 2, MXGP TV, Eurosport.it
15:10 (9:10) Gara-2 MX2 – Eurosport 2, MXGP TV, Eurosport.it
16:10 (10:10) Gara-2 MXGP – Eurosport 2, MXGP TV, Eurosport.it

NB: tra parentesi gli orari italiani.

Immagine copertina: Gas Gas Media Center

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live