MXGP | GP Turchia 2022: Renaux supera Evans all’ultimo giro e vince la gara di qualifica

Federico Benedusi - 3 Settembre 2022 - 17:11

Il francese beffa l’australiano in vista del traguardo e si aggiudica la prima scelta al cancelletto per domani; Vialle precede Geerts in MX2 dopo una sfida a distanza


Esattamente come accaduto nell’appuntamento inaugurale in Gran Bretagna, l’ultimo poleman della MXGP 2022 è Maxime Renaux, vincitore della gara di qualifica del Gran Premio di Turchia ad Afyonkarahisar. Il pilota francese si è imposto nella conclusiva manche del sabato aggiudicandosi la possibilità di scegliere il primo cancelletto per le due gare di domani, a conclusione di una lunga e competitiva annata da rookie.

Una vittoria arrivata sul filo di lana, beffando all’ultimo giro Mitchell Evans. L’australiano, autore del miglior tempo nelle prove ufficiali, è partito davanti a tutti e ha guidato le operazioni fino a poche centinaia di metri dal traguardo, quando il campione 2021 della MX2 ha sovvertito la classifica prendendosi la terza pole position della sua stagione.

La terza guida dell’Australia nel prossimo Motocross delle Nazioni ha preceduto Jeremy Seewer, sulla seconda Yamaha factory, quindi Rubén Fernández e Tim Gajser sulle altre due Honda preparate da HRC. Gara di rimessa per il campione del mondo, che ha un rapporto di amore e odio con la complicata pista di Afyon tra prestazioni incolori e vittorie memorabili come quelle portata a casa nelle due seconde manche dell’anno passato.

Sesto Glenn Coldenhoff, che ha rischiato un incidente in partenza da cui però è scampato senza ulteriori problemi, davanti alla Yamaha della filiale elvetica guidata da Valentin Guillod. Solo ottavo Romain Febvre, mai in vista nella corsa odierna, poi la Husqvarna di Pauls Jonass e Calvin Vlaanderen sulla Yamaha preparata dal team Gebben.

11° Alberto Forato, dopo buone prestazioni sul giro secco nelle prime fasi di questo sabato, 13° Mattia Guadagnini dopo una partenza in top 5, 16° Ivo Monticelli e 18° Nicholas Lapucci, presenza last minute del Gran Premio di Turchia all’interno di un cambio di programma nel team Fantic: Cornelius Tøndel, originariamente previsto al via della MXGP, è stato infatti spostato in MX2 al posto di Haakon Østerhagen mentre Lapucci è stato riportato al via del campionato mondiale dopo una lunga assenza.

Vantaggio per Tom Vialle in MX2, con il miglior tempo sul giro secco e la vittoria nella gara di qualifica. Jago Geerts ha studiato il proprio avversario per tutti i 23 minuti della manche, dopo avere avuto ragione di Kay de Wolf in uno spettacolare duello al primo giro, ma non ha mai affondato il colpo sul proprio avversario titolato. Nessuna mossa fuori dalle righe, da parte dei due contendenti, dal punto di vista psicologico o per testare lo stato di forma dell’oppositore: tutto si deciderà domani in due gare di alta tensione.

MXGP | GP Turchia 2022: Renaux supera Evans all'ultimo giro e vince la gara di qualifica

Terza piazza per Thibault Benistant, che all’ultimo momento ha rinviato l’operazione alla spalla infortunata per sostenere il team Yamaha in questa corsa al titolo cadetto. Il francese ha preceduto le Husqvarna di de Wolf e di Roan van de Moosdijk, poi Liam Everts e il sempre velocissimo privato Jan Pancar. Ottavo Andrea Adamo, poi Simon Längenfelder che in corso d’opera è rimasto coinvolto in uno scontro con Stéphen Rubini. Kevin Horgmo ha completato la top ten dopo una progressiva perdita di posizioni.

12° Andrea Bonacorsi, che ha preceduto il compagno di squadra e campione europeo 250cc Rick Elzinga, mentre il debutto iridato di Fantic in MX2 è stato piuttosto complicato con il già citato Tøndel 14° e il vincitore del titolo continentale 125cc Cas Valk solo 20°.

L’appuntamento con le ultime battaglie di questa stagione iridata è per domani a partire dalle 12:15, ora italiana.

Classifica MXGP:

MXGP | GP Turchia 2022: Renaux supera Evans all'ultimo giro e vince la gara di qualifica

Classifica MX2:

MXGP | GP Turchia 2022: Renaux supera Evans all'ultimo giro e vince la gara di qualifica

Immagini: Yamaha Media Center, KTM Media Center