MXGP | GP Trentino e GP Pietramurata 2021 – Anteprima

La tripletta di Arco di Trento apre il gran finale del mondiale 2021, con Herlings al comando della classifica in MXGP


Con i Gran Premi di Trentino e Pietramurata si aprirà il triple header di Arco di Trento, l’inizio della discesa finale della MXGP 2021 verso il traguardo di Mantova. Tra domenica e mercoledì capiremo se l’abbozzo di fuga di Jeffrey Herlings messo in pratica nel Gran Premio di Spagna avrà seguito o se il mondiale della classe regina resterà aperto a tutti gli scenari ancora possibili, mentre la MX2 si accinge finalmente a conoscere matematicamente il suo esito.

La pista del Ciclamino di Arco di Trento è diventata una classicissima del mondiale motocross nell’ultimo decennio e lo spettacolo non è mai mancato sul bellissimo circuito nel mezzo delle Alpi. Difficilmente ci può essere scenario migliore per capire chi potrà diventare campione del mondo e chi no.

MXGP

Le vittorie nei Gran Premi di Francia e Spagna non avranno fruttato tanti punti a Jeffrey Herlings ma di sicuro hanno convinto il pilota olandese di come si possa portare a casa questo incredibile titolo 2021. 12 punti di vantaggio ovviamente non sono tanti ma a questo punto della stagione, e con il pilota KTM reduce da due vittorie pesanti a livello psicologico, i primi due appuntamenti in Trentino potrebbero lanciare definitivamente Herlings verso la conquista di un quinto iride che inizia a presentarsi “stregato” ormai quanto il terzo, centrato nel 2016 dopo due anni maledetti.

Il settimo posto di gara-2 ad Arroyomolinos, colto a causa di una partenza terribile, potrebbe restare nella testa di Romain Febvre per lungo tempo dopo la conclusione di questa stagione. A tutti gli effetti è stato il terzo peggior risultato di manche del suo campionato ma è arrivato nel momento meno adatto e soprattutto dopo una bella vittoria nella prima manche che lo aveva riportato a -1 in classifica da Herlings. Arco di Trento è peraltro una pista che non ha mai portato tanta fortuna al pilota Kawasaki, che al Ciclamino non ha mai vinto e anche a livello di manche ha tagliato il traguardo per primo solo in gara-2 nel 2016.

Chi sembra in un momento alquanto complicato è Tim Gajser, che pur avendo confermato la costanza di risultati che rappresenta la sua consuetudine è apparso in calo negli ultimi due round, conclusi sul podio ma forse più per demeriti altrui. Anche nel suo caso la caduta di gara-1 in Spagna potrebbe essere risultata decisiva anche se è costata appena due punti. Se la vittoria in Germania poteva costituire una spinta formidabile verso il titolo, i due appuntamenti successivi hanno riportato lo sloveno con i piedi a terra e anche in modo piuttosto pesante. Il pilota Honda deve recuperare 15 punti a Herlings sulla pista che lo ha visto vincere uno spettacolare duello con Antonio Cairoli nel 2019 e che lo ha incoronato campione l’anno scorso in un freddo mercoledì di novembre.

Il round casalingo ha proposto un Jorge Prado in versione eroica, con un secondo posto di assoluto spessore sulla pista di Madrid. Il 20enne pilota della KTM continua a mostrare un’enorme maturità, una cosa che nella storia del mondiale motocross ha avuto ben pochi eguali, e con qualche guaio fisico e di salute in meno si giocherà senz’altro anche il mondiale. Tornato quasi al 100% dopo l’incidente di Teutschenthal, sarà una pedina fondamentale per l’assegnazione del titolo MXGP 2021.

C’è poi Antonio Cairoli, che dopo tre Gran Premi in chiaroscuro per riprendersi dalle botte rimediate nelle scorse settimane si presenta in Italia per gli ultimi cinque round (almeno da pilota full-time) della sua carriera iridata con l’intenzione di vincerne almeno uno, come riuscitogli proprio l’anno scorso ad Arco #1. La classifica iridata non ha più nulla da dire per il siciliano, che con tutta probabilità concluderà il suo ultimo mondiale al quinto posto con qualche rimpianto, ma si può rimpolpare ulteriormente qualche statistica a cui lui solitamente non pensa ma che comunque non si può (e non si deve) ignorare.

Arco di Trento vedrà anche il debutto sulla seconda Kawasaki 450cc ufficiale di Mathys Boisramé, che sostituirà l’infortunato Ivo Monticelli dopo essersi ripreso dai problemi ad un ginocchio che lo hanno disturbato durante il 2021. Alla sua prima uscita in sella alla KX450, al Nazioni, il francese non ha brillato ma in condizioni di gara “normale” potremo saperne di più riguardo il suo livello effettivo.

Nella entry list del Gran Premio del Trentino figura un altro nome eccellente in qualità di wildcard: dopo quattro anni tornerà infatti a correre nel mondiale David Philippaerts, il campione MX1 del 2008. Il pilota toscano si è ritirato dalle corse a tempo pieno a fine 2016 e da allora si è dato al coaching, disputando solo qualche evento sporadico, ma sarà sempre una presenza molto interessante in pista.

MX2

Difficilmente i primi due appuntamenti di Arco di Trento potranno incoronare Maxime Renaux come campione della MX2, ma l’impressione è che il francese del team Yamaha possa arrivare a Mantova a giochi già chiusi. Dopo il successo in Spagna, il #959 si è portato a +108 su Jago Geerts e per chiudere la pratica tra domenica e mercoledì dovrà guadagnare altri 42 punti sul compagno di squadra.

L’impresa è abbastanza improbabile ma sarà importante mettere altro fieno in cascina, come del resto Renaux ha fatto per tutto il campionato. Geerts infatti non precede il transalpino nella classifica assoluta di una gara dal Gran Premio del Belgio, l’ultimo prima di quel round lettone che ha rappresentato l’autentico “turning point” della stagione con la doppietta dell’attuale leader sul fondo sabbioso tanto caro a Geerts.

Nella lotta per il secondo posto in classifica non bisogna dimenticare le KTM e in particolare, a questo punto, Tom Vialle. La vittoria assoluta in Spagna è sfumata per il campione in carica ma il suo recupero resta impetuoso e ormai Geerts dista appena dieci punti. Davanti al francese c’è anche Mattia Guadagnini, penalizzato dall’incostanza delle uscite più recenti ma tornato a -1 da Geerts nonostante la pesante caduta di gara-2 ad Arroyomolinos.

Gli ultimi round della stagione 2021 saranno un’ulteriore vetrina per i giovani che già quest’anno si sono messi in mostra e che vorranno dare un’anteprima del 2022, quando comunque il favorito assoluto per il titolo sarà Vialle. Da Thibault Benistant, già velocissimo ad Arco di Trento l’anno scorso, a Kay de Wolf passando per René Hofer e per i due piloti Gas Gas che negli ultimi Gran Premi hanno dato segni di ripresa in una stagione complessivamente deludente.

I piloti italiani al via della classe cadetta, almeno in entry list, saranno sei con Emilio Scuteri (già a punti in Sardegna sulla TM) e Giuseppe Tropepe ad aggiungersi in qualità di wildcard ai titolari Guadagnini, Gianluca Facchetti, Andrea Adamo e Filippo Zonta.

STORIA

Con i Gran Premi del Trentino e di Pietramurata, Arco di Trento diventerà la pista italiana ad avere ospitato più appuntamenti nell’intera storia del mondiale motocross, tutte le classi incluse. Quello di mercoledì sarà infatti il 16° Gran Premio iridato al Ciclamino e così verrà scalzato dal trono il Monte Coralli di Faenza, arrivato a 15 col triple header dell’anno scorso.

Fa sorridere il fatto che su 17 Gran Premi (inseriamo già anche il Gran Premio del Garda di domenica prossima), solo quattro siano effettivamente valsi come Gran Premio d’Italia: quelli della 125cc del 1987 e del 1991 e quelli della 500cc/MX3 del 1994 e del 2012. La classe regina, la 250cc/MXGP, non ha mai corso un Gran Premio d’Italia ad Arco di Trento.

Dal 2013, ad ogni modo, la pista trentina è tappa fissa del mondiale motocross e nel biennio 2020-2021 sono addirittura tre gli eventi disputatisi qui. Cairoli, Herlings e Gajser si sono imposti in quattro occasioni a testa, Prado è arrivato a tre in MX2 e tra i piloti in attività si sono imposti anche Geerts e Ben Watson, sempre nella classe cadetta.

IN TELEVISIONE

Per quanto riguarda i Gran Premi di domenica e mercoledì, Eurosport 2 trasmetterà tutte le manche in diretta mentre RaiSport diffonderà le due gare della MXGP di domenica in leggera differita e quelle di mercoledì nel corso della giornata successiva. Come sempre saranno disponibili anche le piattaforme streaming di MXGP TV ed Eurosport Player.

2021 MXGP of Trentino
2021 MXGP of Pietramurata – Crossodromo il Ciclamino
Round 14-15/18
24 e 27 ottobre 2021

MXGP | GP Trentino e GP Pietramurata 2021 - Anteprima

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 1,550 km
Tempo di gara: 30 minuti + 2 giri
Numero di curve: 18
Senso di marcia: antiorario
Superficie: duro

RECORD

Giro gara MXGP 2020: 1:41.758 – Tim Gajser – Honda
Giro gara MX2 2020: 1:41.703 – Tom Vialle – KTM
Giro prova MXGP 2020:  1:38.887 – Jeremy Seewer – Yamaha
Giro prova MX2 2020: 1:39.955 – Thomas Kjer Olsen – Husqvarna

Gran Premio del Trentino
Vittorie pilota MXGP: 4 – Antonio Cairoli
Vittorie costruttore MXGP: 5 – KTM
Podi pilota MXGP: 7 – Antonio Cairoli
Podi costruttore MXGP: 9 – KTM
Vittorie pilota MX2: 3 – Jeffrey Herlings, Jorge Prado
Vittorie costruttore MX2: 6 – KTM
Podi pilota MX2: 4 – Jeffrey Herlings
Podi costruttore MX2: 14 – KTM

Gran Premio di Pietramurata
Vittorie pilota MXGP: 1 – Tim Gajser
Vittorie costruttore MXGP: 1 – Honda
Podi pilota MXGP: 1 – Tim Gajser, Jeremy Seewer, Romain Febvre
Podi costruttore MXGP: 1 – Honda, Yamaha, Kawasaki
Vittorie pilota MX2: 1 – Jago Geerts
Vittorie costruttore MX2: 1 – Yamaha
Podi pilota MX2: 1 – Jago Geerts, Ben Watson, Jed Beaton
Podi costruttore MX2: 2 – Yamaha

ALBO D’ORO

GRAN PREMIO DEL TRENTINO

MXGP

MXGP | GP Trentino e GP Pietramurata 2021 - Anteprima

MX2

MXGP | GP Trentino e GP Pietramurata 2021 - Anteprima

GRAN PREMIO DI PIETRAMURATA

MXGP

MXGP | GP Trentino e GP Pietramurata 2021 - Anteprima

MX2

MXGP | GP Trentino e GP Pietramurata 2021 - Anteprima

PROGRAMMA

Domenica 24 ottobre
9:15-9:35 Prove Libere MX2
9:40-10:05 Qualifiche MX2
10:15-10:35 Prove Libere MXGP
10:40-11:05 Qualifiche MXGP
12:15 Gara-1 MX2 – Eurosport 2
13:15 Gara-1 MXGP – Eurosport 2 (17:00 RaiSport)
15:10 Gara-2 MX2 – Eurosport 2
16:10 Gara-2 MXGP – Eurosport 2 (19:50 RaiSport)

Mercoledì 27 ottobre
9:15-9:35 Prove Libere MX2
9:40-10:05 Qualifiche MX2
10:15-10:35 Prove Libere MXGP
10:40-11:05 Qualifiche MXGP
12:15 Gara-1 MX2 – Eurosport 2
13:15 Gara-1 MXGP – Eurosport 2 (14:15 28/10 RaiSport)
15:10 Gara-2 MX2 – Eurosport 2
16:10 Gara-2 MXGP – Eurosport 2 (15:15 28/10 RaiSport)

Immagine copertina: mxgp.com

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS