MXGP | GP Svezia: Glenn Coldenhoff si ripete a Uddevalla

MXGP
GP Svezia: Glenn Coldenhoff si ripete a Uddevalla

Il sorpasso su Jonass sul finire di gara-2 gli vale il successo. Gajser vince la seconda manche di 25 Agosto 2019, 18:04

Dopo la doppietta di sette giorni fa ad Imola, Glenn Coldenhoff ha conquistato la sua seconda vittoria consecutiva in MXGP a Uddevalla in Svezia. Il pilota olandese del team KTM Standing Construct si è imposto nuovamente nella prima manche firmando poi il secondo posto in quella conclusiva. Decisivo, per la vittoria del Gran Premio, il sorpasso durante l'ultimo giro di gara-2 ai danni di Pauls Jonass.

Un sorpasso che ha tolto un'altra vittoria assoluta dalle mani di Tim Gajser. Il neo campione del mondo si è imposto nella seconda frazione dopo un duello con Romain Febvre ma in gara-1 non è andato oltre un terzo posto, complice una caduta. Lo sloveno della Honda ha comunque portato a 16 il numero di frazioni vinte in questa trionfale stagione.

In lotta per la vittoria anche Romain Febvre, che dopo avere mancato il guizzo decisivo per avere ragione di Coldenhoff in gara-1 è caduto malamente nella seconda manche, restando a terra per diversi secondi. Nelle prossime ore sapremo qualcosa in più sulle condizioni del francese del team Yamaha Rinaldi, sperando che non si siano verificate conseguenze fisiche a seguito dell'incidente.

Sul podio anche lo stesso Jonass con la Husqvarna. Il lettone ha chiuso gara-1 al quarto posto cogliendo poi un terzo in gara-2, dopo il sopracitato sorpasso di Coldenhoff a poche curve dalla bandiera a scacchi. Quarto assoluto Jeremy Seewer, oggi solo settimo e quinto nelle due manche ma sempre più vicino alla certezza matematica del secondo posto nella generale.

Quinto Jeremy van Horebeek sulla Honda privata del team Motoblouz, davanti alle Yamaha di Gautier Paulin e Arnaud Tonus. Particolarmente sfortunato l'elvetico, solo 12° in gara-1 per essere rimasto coinvolto nella caduta di Jeffrey Herlings. La lotta per il terzo posto assoluto, con un Coldenhoff così in forma, si è inevitabilmente aperta ad un nuovo pretendente.

Piuttosto positivo il rientro alle gare di Herlings. Vincitore della manche di qualifica del sabato, l'olandese ha poi inevitabilmente pagato la più lunga distanza delle due gare vere e proprie: dopo avere dettato il passo nelle prime battute di gara-1, il campione 2018 ha dovuto calare il ritmo per dolori alle braccia che poi hanno portato alla suddetta caduta e al ritiro; nella seconda manche Herlings ha concluso però in crescendo, con un buon quarto posto dopo avere occupato il settimo per la maggior parte del tempo. 12° posto assoluto per la KTM #84, che sta recuperando la condizione in vista del Motocross delle Nazioni.

Top ten odierna completata dalla Yamaha privata di Kevin Strijbos, dalla Kawasaki ufficiale di Tommy Searle e dallo stesso Febvre, retrocesso al decimo posto a seguito dello zero di gara-2. Solo 11° Arminas Jasikonis, decimo e 12° nelle due gare.

17esima piazza per Alessandro Lupino, unico italiano in gara in questo weekend a seguito dell'infortunio rimediato da Ivo Monticelli a Imola. Il pilota del team Kawasaki Gebben è stato ottimo 11° in gara-1, ma in gara-2 si è ritirato dopo 11 giri.

Il campione del mondo Gajser ha raggiunto quota 709 punti nella classifica generale, mentre Seewer è secondo con 511. Lo svizzero ha 43 lunghezze di margine su Paulin e 65 su Coldenhoff, che ha scavalcato Tonus di tre punti. In classifica costruttori Honda guida con 718 punti contro i 669 di KTM e i 658 Yamaha.

Tra due settimane, la MXGP affronterà il suo penultimo appuntamento del 2019. Sarà il turno del Gran Premio di Turchia, che per il secondo anno consecutivo si terrà ad Afyonkarahisar.

Classifica gara-1
Classifica gara-2

Immagine copertina: MXGP Twitter



Condividi