MXGP | GP Spagna, Febvre: “Duro lavoro con il team sulle partenze, sono soddisfatto”

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Seguono le dichiarazioni di Romain Febvre dopo il GP di Spagna


Romain Febvre è stato uno dei protagonisti indiscussi del Gran Premio di Spagna della MXGP ad Arroyomolinos.

Indubbiamente uno dei weekend più azzeccati per il francese della Kawasaki, efficace in entrambe le manche e capace di portare a casa un secondo e un terzo posto. Solo la discriminante della seconda frazione ha dato il secondo posto assoluto a Tim Gajser, a scapito del #3.

Febvre ha svolto un lungo e fruttuoso lavoro con i tecnici Kawasaki per migliorare il set-up della moto in ottica partenza, fondamentale che ha segnato le prestazioni dell’iridato MXGP 2015 sulla pista di Mantova. In Spagna, questo duro lavoro ha dato i frutti sperati.

“Per me è stato un ottimo Gran Premio, con due piazzamenti in top 3 e il podio assoluto. Importante sia per me che per il team. Sono rimasto davvero soddisfatto dalle mie partenze, abbiamo lavorato duramente insieme al team per trovare una soluzione e se parti per due volte in seconda posizione la vita diventa più semplice! Nella prima manche mi sono sentito bene, non ero lontano da Prado e ho pensato di poter conquistare anche la vittoria dopo la buona partenza di gara-2, ma Gajser mi ha superato e dopo una decina di minuti ho visto che lui e Prado erano un poco più veloci di me. Ho provato qualche traiettoria alternativa ma non è cambiato nulla. Ho sentito un ottimo feeling ma entrambi erano semplicemente più veloci, quindi sono soddisfatto del terzo posto”.

Immagine copertina: Kawasaki

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

MXGP | GP Spagna, Febvre: "Duro lavoro con il team sulle partenze, sono soddisfatto" 1
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE