MXGP | GP Spagna 2022, gara-2: Prado spreca, Renaux completa la doppietta

Prima vittoria in classe regina per il francese mentre Prado conclude disastrosamente 11° dopo due cadute, Gajser è sesto e giù dal podio assoluto; in MX2 Geerts sbaglia ancora e Vialle ne approfitta, tabella rossa per il francese


Primo successo in MXGP per Maxime Renaux, che completando la doppietta nel Gran Premio di Spagna ad Arroyomolinos ha finalmente raggiunto il gradino più alto del podio nella classe regina. In gara-2 è andato in scena l’ennesimo disastro targato Jorge Prado, che dopo l’holeshot ha dominato la manche per oltre un quarto d’ora prima di incappare in una veniale scivolata.

Da quel momento a Renaux è bastato tenere a distanza il compagno di squadra Glenn Coldenhoff. L’olandese si è riscattato piuttosto bene da una gara-1 in ombra mettendo la firma sul secondo posto di manche e assoluto. Risultati analoghi per Brian Bogers alle sue spalle, ancora una volta molto efficace sulla Husqvarna e di nuovo in terza posizione di giornata come in Portogallo.

Al termine di una frazione finalmente senza errori Jeremy Seewer ha incassato un quarto posto precedendo un eccezionale Mattia Guadagnini, quinto e al suo miglior piazzamento in questi primi due appuntamenti in MXGP. Sesta posizione di giornata per il pilota vicentino, che in sella alla Gas Gas MC450F continua a compiere grandi progressi in ottica futura.

Solo sesto Tim Gajser, partito nelle immediate retrovie e lì rimasto senza prendere alcun rischio inutile. Per lo sloveno non è stato un weekend facile ma la tabella rossa è sempre salda nelle sue mani e attaccata alla sua Honda. Se Renaux è riuscito a portare a casa il bottino pieno, comunque, Prado non ha minimamente approfittato della “pausa” del #243.

Rialzatosi proprio alle spalle di Gajser dopo la caduta, Prado è stato poi raggiunto da Rubén Fernández nelle ultime battute. Il pilota della Honda 114 Motorsports ha sopravanzato il connazionale a tempo quasi scaduto prima che Prado completasse il disastro con un’ulteriore caduta all’ultimo giro. 11° posto per il pilota Gas Gas, quinto dietro a Gajser nella riepilogativa del Gran Premio.

Oltre all’ottimo piazzamento di Guadagnini, l’Italia porta a casa anche il 12° posto di Alberto Forato e il 14° di Ivo Monticelli. Alessandro Lupino non ha preso parte a gara-2 e il team Beta SDM Corse è uscito da Arroyomolinos all’asciutto di punti, poiché Jeremy van Horebeek ha incassato un altro ritiro dopo quello della prima manche. Ritiro, infine, anche per Nicholas Lapucci.

404 punti per Gajser al giro di boa del campionato, mentre Renaux si è portato a 338 con la prima gioia di questa stagione. Il duello per il terzo posto è tornato a vantaggio di Seewer, con 292 punti a fronte dei 290 di Prado.

Nuovo errore per Jago Geerts e nuova vittoria per Tom Vialle in MX2. Il belga è partito ancora una volta al comando ma poco dopo metà gara ha perso l’anteriore della sua Yamaha in una curva a sinistra spianando nuovamente la strada al suo rivale della KTM. Geerts non ha perso molto tempo ed è ripartito secondo, posizione mantenuta fino al traguardo, ma questo doppio passo falso ha cambiato le sorti della classifica a favore del figlio d’arte.

MotoGP | GP Italia 2022, la cronaca della gara del Mugello

Vittoria con margine anche in gara-2 per il francese, che si è imposto con quasi 11 secondi su Geerts. Dopo diversi round di alti e bassi, Simon Längenfelder è tornato competitivo sulle due manche conquistando un terzo posto dopo il secondo di gara-1: il tedesco è salito così sul secondo gradino del podio di giornata precedendo proprio Geerts e dando ulteriore vita alla sua terza posizione in classifica generale.

Autore del suo primo holeshot iridato, Liam Everts ha portato a casa un altro quarto posto parziale dopo quello di gara-1 a Maggiora. Il pilota del team KTM Diga Procross continua a crescere e ormai anche il podio non sembrerebbe essere lontano, dopo i problemi fisici patiti ad inizio stagione e ora completamente superati. Everts si è lasciato alle spalle Mikkel Haarup, autentico protagonista di questo campionato.

Buona la sesta posizione di Andrea Adamo, autore di due manche costanti e molto redditizie in termini di punti. Meno bene Andrea Bonacorsi, rimasto molto attardato nelle prime fasi di gara e solo 20° e doppiato al traguardo. In casa Yamaha Hutten Metaal, Rick Elzinga è stato invece costretto al forfait dopo il drammatico calo fisico di gara-1.

Al termine del primo Gran Premio di questo trittico centroeuropeo, Vialle ha definitivamente ribaltato la classifica cadetta con 382 punti a fronte dei 372 di Geerts. Längenfelder ha ribadito il ruolo di terza forza a quota 287 mentre Haarup ha scavalcato nuovamente Kevin Horgmo, solo 13° in gara-2, 266 a 259.

Nel prossimo weekend il mondiale motocross si sposterà dalla Spagna alla Francia, per il Gran Premio transalpino sulla pista di Ernée.

Classifica MXGP:

MotoGP | GP Italia 2022, la cronaca della gara del Mugello

Campionato piloti MXGP:

MotoGP | GP Italia 2022, la cronaca della gara del Mugello

Classifica MX2:

MotoGP | GP Italia 2022, la cronaca della gara del Mugello

Campionato piloti MX2:

MotoGP | GP Italia 2022, la cronaca della gara del Mugello

Immagini: Yamaha Media CenterKTM Media Center

MotoGP | GP Italia 2022, la cronaca della gara del Mugello

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS