MXGP | GP Repubblica Ceca 2021 – Anteprima

Dubbi sulla presenza di Herlings dopo l’incidente in Olanda, Gajser per l’allungo nel mondiale


Quello con il Gran Premio della Repubblica Ceca a Loket si preannuncia già come un appuntamento fondamentale del mondiale motocross 2021. Il Gran Premio d’Olanda di domenica scorsa ha visto il successo inatteso di Tim Gajser e l’infortunio di Jeffrey Herlings, con lo sloveno che ha aumentato il proprio vantaggio nella classifica generale della MXGP.

Il round ceco si pone nel bel mezzo di tre round su fondo sabbioso proponendo invece una pista veloce e dalla superficie dura. Un tracciato ben conosciuto da tutti i piloti, in quanto tappa fissa del campionato da un ventennio.

MXGP

Il Gran Premio d’Olanda doveva essere quello del sorpasso, quello del ritorno di Herlings in tabella rossa. Ciò che è accaduto ha dell’incredibile: l’incidente con Ivo Monticelli in gara-1 è costato all’olandese la frattura della scapola sinistra, inconveniente che non gli ha impedito di vincere addirittura la manche salvo poi disertare la seconda per il dolore. Ancora non sono chiare le intenzioni del pilota KTM in vista di Loket, potrebbe correre e rischiare così come cercare di preservarsi in vista dei successivi appuntamenti su sabbia che arriveranno comunque già dalla settimana prossima.

In tutto questo Gajser si è portato a +23 sul suo principale avversario per il titolo, raggiunto da Antonio Cairoli e Romain Febvre. Il fondo duro potrebbe dire bene al pilota Honda, che tuttavia a Loket non ha mai vinto. Quattro successi li ha invece ottenuti il siciliano, che comunque ha sempre avuto un rapporto di amore e odio con questa pista, mentre Febvre è addirittura il detentore in carica del Gran Premio. Sia il #222 che il #3 dovranno sfoderare una prestazione più costante rispetto ad Oss, dove Cairoli ha vinto gara-2 in modo clamoroso ma solo dopo un deludente ottavo posto nella prima manche.

Sul podio due anni fa a Loket è salito anche Jeremy Seewer, che ancora sembra non avere iniziato a tutti gli effetti questa stagione. Troppo sotto soglia le prestazioni dello svizzero di casa Yamaha, che pur essendo ancora il migliore in classifica tra i piloti di Iwata sta decisamente subendo l’iniziativa del redivivo Glenn Coldenhoff, a sua volta sfortunato protagonista della gara di casa.

In Olanda è tornato sui binari anche Arminas Jasikonis, che con il suo talento e la sua forza fisica deve risollevare un team Husqvarna in difficoltà, visto il momento di stallo che sta attraversando Thomas Kjer Olsen dopo l’ottimo debutto in Russia. Restando sempre nel Gruppo KTM, Gas Gas ha ritrovato un buon Brian Bogers sulla sabbia casalinga mentre Pauls Jonass dovrà riscattare in questo weekend la prestazione piuttosto deludente di Oss.

Molto difficile è stata anche l’ultima uscita di Jeremy van Horebeek in sella alla Beta, a terra al via di gara-2 e costretto al ritiro. Il belga ha vinto proprio a Loket il suo unico Gran Premio nella classe regina, nel 2014.

Il Gran Premio della Repubblica Ceca, per quanto riguarda i piloti italiani, dovrebbe vedere il rientro di Michele Cervellin (JM Racing, Honda) dopo l’infortunio della pre-season mentre tra le wildcard figurano Edoardo Bersanelli e soprattutto Nicholas Lapucci, attuale leader dell’europeo 250cc in sella alla Fantic. Dopo le eccellenti prestazioni degli Internazionali d’Italia, l’accoppiata tutta azzurra si confronterà di nuovo con i piloti migliori del mondo.

MX2

Con il ritorno al successo di Jago Geerts, la categoria cadetta sembra avere ritrovato almeno uno dei due favoriti della vigilia. Le condizioni di Tom Vialle sono ancora incerte, anche se la volontà del francese è quella di correre in questo fine settimana, e ora il belga di casa Yamaha sembra in possesso di una grande opportunità.

Starà al vice-campione in carica non sprecare, ricordando la perenne incostanza che lo ha sempre contraddistinto. La classifica non si è assolutamente allungata in questo periodo di “anarchia”, tant’è che la tabella rossa ha avuto quattro proprietari diversi in quattro round.

Dopo Mattia Guadagnini, rimasto in parte “impantanato” nella sabbia di Oss, a Loket toccherà infatti a Maxime Renaux. Il francese, compagno di squadra di Geerts, è sicuramente il più esperto tra i piloti in cima alla classifica ma dà l’impressione di non poter essere sempre in giornata di grazia, quindi resta un’incognita con l’ulteriore peso del ruolo di leader di campionato da gestire.

Renaux si presenta in Repubblica Ceca con +5 su Guadagnini e +8 su Rubén Fernández, a sua volta non pienamente promosso nell’esame sabbia. Lo spagnolo è ancora in caccia del suo primo successo di manche e assoluto e sul duro di Loket avrà un’altra buona chance.

L’ultimo weekend di gare ha riportato al top il team Husqvarna, con Jed Beaton a riscattare un inizio di campionato deludente e Kay de Wolf al primo podio in carriera. A fare da contraltare ai piloti della struttura Nestaan ci sono quelli di Kawasaki F&H, con un Mathys Boisramé meno competitivo del previsto e un Roan van de Moosdijk piuttosto sfortunato.

Geerts ripartirà da un passivo di 24 punti dopo la doppietta olandese, l’interrogativo principale del weekend riguarda il proseguimento del suo momento di forma crescente dopo l’infortunio pre-Orlyonok.

Anche la MX2 si arricchirà di un nome italiano in questo weekend. Oltre a Guadagnini e ad Andrea Adamo scenderà infatti in pista Valerio Lata, una delle più importanti speranze azzurre delle categorie propedeutiche, attualmente impegnato nell’europeo 125cc.

STORIA

La Repubblica Ceca costituisce indubbiamente un tempio del motocross europeo, avendo ospitato il mondiale sin dall’inizio degli anni ’60 quando ancora si parlava di Cecoslovacchia ed essendo patria di uno dei costruttori pionieri della disciplina, ČZ.

La pista di Loket ha ospitato per la prima volta un appuntamento iridato nel 1995, con la classe 500cc e il successo (ripetuto altre tre volte nella cilindrata più grande) di Joël Smets.

Per quanto concerne le due classi ancora protagoniste, l’attuale MXGP ha debuttato sulla pista boema nel 1997 con una vittoria di Stefan Everts tornandoci ogni anno a partire dal 2000. Cairoli avrà la possibilità di diventare il primo pilota a vincere per quattro volte in classe regina a Loket, abbandonando la compagnia di Everts, Mickaël Pichon e Clément Desalle.

Più ridotto l’albo d’oro della MX2, scesa in pista per la prima volta qui solo quando il calendario delle due categorie è stato uniformato, nel 2002. Nella classe più piccola, Loket ha talvolta proposto nomi a sorpresa sul gradino più alto del podio e non è da escludere che in questo particolare momento attraversato dalla cadetteria ci possa essere un altro risultato inaspettato.

IN TELEVISIONE

Con l’inizio dei Giochi Olimpici di Tokyo, la programmazione televisiva di Eurosport sarà interamente dedicata alla rassegna a cinque cerchi e pertanto il motocross troverà spazio solo sulla piattaforma streaming. RaiSport trasmetterà invece in diretta le due manche della MXGP. Tutte le sessioni saranno naturalmente visibili anche su MXGP TV.

2021 MXGP of Czech Republic – Loketské Serpentiny
Round 5/18
25 luglio 2021

MXGP | GP Repubblica Ceca 2021 - Anteprima

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 1,586 km
Tempo di gara: 30 minuti + 2 giri
Numero di curve: 21
Senso di marcia: orario
Superficie: duro

RECORD

Giro gara MXGP 2019: 1:48.176 – Romain Febvre – Yamaha
Giro gara MX2 2019: 1:48.656 – Jorge Prado – KTM
Giro prova MXGP 2019: 1:43.611 – Romain Febvre – Yamaha
Giro prova MX2 2019: 1:45.908 – Jorge Prado – KTM
Vittorie pilota MXGP: 3 – Mickaël Pichon, Stefan Everts, Clément Desalle, Antonio Cairoli
Vittorie costruttore MXGP: 6 – Honda, Suzuki, Yamaha
Podi pilota MXGP: 7 – Stefan Everts, Clément Desalle
Podi costruttore MXGP: 21 – Honda
Vittorie pilota MX2: 2 – Jeffrey Herlings, Jorge Prado
Vittorie costruttore MX2: 11 – KTM
Podi pilota MX2: 4 – Tommy Searle
Podi costruttore MX2: 21 – KTM

ALBO D’ORO

MXGP

MXGP | GP Repubblica Ceca 2021 - Anteprima

MX2

MXGP | GP Repubblica Ceca 2021 - Anteprima

PROGRAMMA

Domenica 25 luglio
9:15-9:35 Prove Libere MX2
9:40-10:05 Qualifiche MX2
10:15-10:35 Prove Libere MXGP
10:40-11:05 Qualifiche MXGP
12:15 Gara-1 MX2 – Eurosport Player
13:15 Gara-1 MXGP – RaiSport, Eurosport Player
15:10 Gara-2 MX2 – Eurosport Player
16:10 Gara-2 MXGP – RaiSport, Eurosport Player

Immagine copertina: mxgp.com

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM