MXGP | GP Olanda 2021 – Anteprima

CONDIVIDI

Il mondiale motocross torna ad Oss dopo un ventennio senza il campione in carica della MX2, Tom Vialle


Dopo avere ritrovato la pista di Maggiora due settimane fa, il mondiale motocross si appresta a riscoprire un altro tracciato storico all’interno del suo calendario: il quarto Gran Premio del campionato 2021 si terrà ad Oss, in Olanda. Una gara confermata solo nelle ultime ore, in deroga ad alcune nuove restrizioni anti-Covid applicate dal Paese nordeuropeo in settimana.

La pista de Witte Ruysheuvel non ospita il palcoscenico più importante del mondo tassellato dal 1998 e pertanto sarà uno scenario tutto da scoprire per la maggior parte dei piloti, o perlomeno per quelli che non hanno mai gareggiato in Olanda a livello nazionale.

Quello di Oss sarà il primo round su fondo sabbioso della stagione. Stiamo per entrare in un momento cruciale del campionato 2021, poiché tre dei prossimi quattro appuntamenti si svolgeranno proprio su piste “morbide”.

MXGP

La classe regina, a Maggiora, ha visto finalmente il ritorno al successo di Jeffrey Herlings. Il pilota KTM arriva dunque all’appuntamento casalingo fresco di 91° successo in carriera e pienamente lanciato in classifica generale, ad appena sei lunghezze da Tim Gajser.

Il campione del mondo non appariva così sotto attacco da diversi mesi, forse addirittura dall’ultimo infortunio dello stesso Herlings risalente allo scorso anno a Faenza. Sul Mottaccio del Balmone, il pilota Honda ha perso tanti punti ed è stato protagonista di una prestazione non certo indimenticabile, con un quinto posto sull’asciutto e un sesto nella seconda manche bagnata da una forte pioggia.

La sabbia è terreno di grandi specialisti e tutto il team KTM è storicamente ben preparato a gare di questo genere. Oltre a Herlings, infatti, anche Antonio Cairoli e Jorge Prado hanno sempre svettato sulle piste morbide e quella di Oss può essere un’occasione buona per incassare altri punti fondamentali in questo eterno campionato. Se Cairoli si è già aggiudicato una vittoria nel 2021 e a suon di podi è risalito a -19 da Gajser, Prado deve ancora trovare il primo vero acuto di quest’anno: la classifica dello spagnolo dice -27 dalla tabella rossa, ma questa situazione è dovuta più ad un momento di “incertezza” proprio di un inizio mondiale che ai meriti del due volte iridato MX2.

D’altra parte ad Oss si apre un periodo fondamentale per la stagione di Gajser, ormai competitivo anche sulla sabbia ma sempre un piccolo passo indietro rispetto ai veri specialisti di questo fondo. Il clamoroso successo ottenuto lo scorso anno in gara-1 a Valkenswaard deve servire da iniezione di fiducia per lo sloveno, perché per sconfiggere Herlings e compagnia sul fondo prediletto ci vorrà anche tanta consapevolezza.

La vittoria singola di Maggiora ha ridato fiducia anche a Romain Febvre, disastroso in gara-2 in condizioni difficili ma sempre tra i più veloci in pista a livello assoluto. Il francese della Kawasaki è ancora la terza forza di questo mondiale e ad Oss potrebbe essere la sorpresa.

Il round italiano ha riportato alla luce anche Glenn Coldenhoff, altro nome da inserire tra i favoriti d’obbligo per le gare di domenica. Dopo il primo podio iridato in sella alla Yamaha, questo weekend potrebbe essere quello buono per conquistare anche il risultato grosso. Tutta da valutare, invece, la condizione di Jeremy Seewer dopo una settimana di pausa.

Gli outsider per questo Gran Premio d’Olanda sono innumerevoli e devono essere ricercati tra i piloti locali. Le Yamaha del team Gebben guidate da Calvin Vlaanderen, Brent van Doninck e Kevin Strijbos dovranno essere tenute sott’occhio così come Jeremy van Horebeek e la Beta, senza dimenticare però Pauls Jonass sulla Gas Gas e Shaun Simpson, che in carriera può annoverare successi su altre piste sabbiose come Assen e soprattutto Lierop. Molto pratico dei terreni soffici è anche Alessandro Lupino, in leggera flessione dopo l’eccezionale risultato d’apertura in Russia.

MX2

La notizia più importante riguardo la classe cadetta è arrivata nelle ultimissime ore e riguarda Tom Vialle, il campione del mondo in carica. Il francese a Maggiora ha provato a correre sulla mano destra fratturata prima di Matterley Basin, completando pochissimi giri in gara-1 prima di dichiarare forfait, e pur avendo in buona parte recuperato dall’infortunio ha preferito lasciar perdere l’appuntamento olandese.

KTM sembra avere già trovato il nuovo pilota di punta della sua squadra in Mattia Guadagnini, che a Maggiora ha riportato anche la MX2 all’attenzione degli appassionati italiani. Prima vittoria e leadership di un campionato che senza il proprio padrone si presenta incertissimo.

Si arriva infatti ad Oss con cinque piloti in 14 punti e diversi punti di domanda riguardo il livello dei coinvolti. Sicuramente competitivi sui terreni morbidi sono i piloti del team Kawasaki F&H, Roan van de Moosdijk e Mathys Boisramé, che sul tracciato olandese saranno chiamati a conquistare finalmente risultati più concreti e costanti anche in gara.

Da valutare invece Maxime Renaux e soprattutto Rubén Fernández, autentica sensazione di questo inizio stagionale. La caduta nel primo giro di gara-2 a Maggiora è costata allo spagnolo la tabella rossa, ma le prestazioni sfoderate nei primi tre round avranno facilmente un seguito. Il pilota del team Honda 114 Motorsports dovrà raccogliere la sfida proposta dalla sabbia, che lo scorso anno lo ha visto ottenere anche risultati positivi ma senza la pressione dovuta alla posizione di classifica in cui si trova in questo momento.

Atteso ad un ulteriore segnale di crescita è Jago Geerts, finalmente competitivo a Maggiora anche se non ancora del tutto ai suoi livelli di eccellenza. Sempre sotto la tenda Yamaha, in Italia è arrivato anche il primo successo (seppur solo parziale, in gara-1) di Thibault Benistant, che in un altro inferno sabbioso come quello di Lommel ha centrato l’anno scorso il titolo europeo della 250cc.

STORIA

Come detto, il mondiale motocross non gareggia sul tracciato di Oss dal 1998. La pista, inaugurata nel 1980, ha ospitato in tre occasioni il mondiale 125cc con i successi di Dave Strijbos nel 1984, di Mike Healey nel 1989 e di Alessio Chiodi nel 1998.

Negli ultimi anni le gare olandesi del calendario iridato si sono concentrate principalmente a Valkenswaard ed Assen, dopo la dismissione della leggendaria pista di Lierop. Herlings ha vinto il Gran Premio di casa per ben nove volte nella sua carriera e risulta pertanto imbattuto, non avendo partecipato alle edizioni 2015 e 2019 per infortunio.

Cairoli, dopo il trionfo di Lierop nel 2007, si è imposto per sei volte a Valkenswaard risultando quindi un sette volte vincitore del Gran Premio d’Olanda. Tre sono invece le vittorie (consecutive) di Prado, tutte in MX2. Il palmarès di Gajser nei Paesi Bassi porta invece con sé solo il successo del 2015 ad Assen nella classe cadetta, pur con il già citato primo posto in gara-1 dell’anno scorso a Valkenswaard.

Prima dell’avvento di Herlings lo storico trionfatore del Gran Premio d’Olanda è stato Stefan Everts, a sua volta a quota nove vittorie. Da ricordare in particolar modo il successo del 1996 in 250cc, raccontato anche nell’intervista che ha concesso a P300.it lo scorso anno, ottenuto in condizioni di salute precarie che avrebbero poi pregiudicato l’andamento prestazionale del campione belga negli appuntamenti immediatamente seguenti.

IN TELEVISIONE

RaiSport trasmetterà il Gran Premio d’Olanda 2021 con la diretta di gara-1 e la differita di gara-2 della MXGP. Eurosport garantirà le quattro manche live solo sulla sua piattaforma streaming, mentre le trasmissioni televisive andranno in onda solo in leggera differita. Come sempre, tutte le sessioni in diretta (qualifiche comprese) saranno disponibili anche sul servizio a pagamento di MXGP TV.

2021 MXGP of the Netherlands – Circuit de Witte Ruysheuvel
Round 4/18
18 luglio 2021

MXGP | GP Olanda 2021 - Anteprima

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 1,775 km
Tempo di gara: 30 minuti + 2 giri
Numero di curve: 25
Senso di marcia: orario
Superficie: sabbia

RECORD

Giro gara MXGP: nuovo circuito
Giro gara MX2: nuovo circuito
Giro prova MXGP: nuovo circuito
Giro prova MX2: nuovo circuito
Vittorie pilota MXGP: 8 – Stefan Everts
Vittorie costruttore MXGP: 13 – Suzuki
Podi pilota MXGP: 11 – Stefan Everts
Podi costruttore MXGP: 38 – Suzuki
Vittorie pilota MX2: 6 – Dave Strijbos, Jeffrey Herlings
Vittorie costruttore MX2: 20 – KTM
Podi pilota MX2: 8 – Dave Strijbos
Podi costruttore MX2: 43 – KTM

ALBO D’ORO

MXGP

MXGP | GP Olanda 2021 - Anteprima

MX2

MXGP | GP Olanda 2021 - Anteprima

PROGRAMMA

Domenica 18 luglio
9:15-9:35 Prove Libere MX2
9:40-10:05 Qualifiche MX2
10:15-10:35 Prove Libere MXGP
10:40-11:05 Qualifiche MXGP
12:15 Gara-1 MX2 – Eurosport 2 (18:30)
13:15 Gara-1 MXGP – RaiSport, Eurosport 2 (19:00)
15:10 Gara-2 MX2 – Eurosport 2 (19:30)
16:10 Gara-2 MXGP – RaiSport (18:00), Eurosport 2 (20:00)

Immagine copertina: mxgp.com

P300 MAGAZINE

MXGP | GP Olanda 2021 - Anteprima

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

MXGP | GP Olanda 2021 - Anteprima