MXGP | GP Mantova: primo successo con Kawasaki per Romain Febvre

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Pari merito tra Gajser e un sofferente Cairoli, seconda vittoria per Kjer Olsen in MX2


Il secondo dei tre appuntamenti della MXGP a Mantova si è concluso con il primo successo, di manche e assoluto, per Romain Febvre da pilota Kawasaki. Il francese ha messo a referto un terzo e un primo posto salendo sul gradino più alto del podio per la 14esima volta in carriera.

Un Gran Premio di Mantova che ha confermato ancora una volta l’importanza di essere efficaci in fase di partenza. Pochi i sorpassi nel corso delle due gare, con gli ordini d’arrivo stabiliti quasi totalmente nelle prime battute.

La prima manche è così andata a Jorge Prado, che tuttavia in gara-2 si è fatto trovare piuttosto impreparato al via non riuscendo ad andare oltre un sesto posto. Seconda piazza assoluta per lo spagnolo della KTM, che ha comunque rosicchiato qualche punto ai tre piloti che lo precedono nella generale di campionato.

Tra Tim Gajser e un sofferente Antonio Cairoli è finita in parità. Il siciliano ha concluso gara-1 al quarto posto davanti allo sloveno, che invece ha messo a segno un terzo posto nella seconda manche davanti alla KTM #222 nonostante una caduta. La Honda del campione del mondo è quindi salita sul gradino più basso del podio di giornata.

Chi avrebbe potuto ricavare molto di più da questo turno infrasettimanale è Jeremy Seewer, secondo in gara-1 ma solo nono in gara-2 dopo una duplice caduta. Particolarmente pauroso il secondo incidente, con la Yamaha #91 finita fuori dalla pista e danneggiata sul codone dall’impatto. Lo svizzero ha concluso quinto assoluto.

Sesto Gautier Paulin, che dopo uno scialbo decimo posto in gara-1 è tornato sui livelli a lui riconosciuti in gara-2. Strenua la difesa su Cairoli nella prima parte della manche, altrettanto impetuosa quella su Gajser negli ultimi minuti.

Giornata da cancellare per Clément Desalle, 12° assoluto dopo essere stato colpito da Calvin Vlaanderen al via di gara-2. Per quanto riguarda i colori italiani, Ivo Monticelli ha incassato 15 punti chiudendo 13° e Samuele Bernardini ha portato a casa un 16° posto in gara-1.

Il gap tra Gajser e Cairoli nella classifica generale resta di cinque punti, mentre Seewer è scivolato a -18. 35 sono invece i punti di distacco di Prado, sempre quarto.

Nel giorno del secondo successo consecutivo di Thomas Kjer Olsen in MX2, Tom Vialle ha dato un’ulteriore sferzata alla sua rincorsa titolata. Il francese della KTM ha chiuso le due manche al terzo e al primo posto pagando solo due punti al danese dell’Husqvarna, vincitore di una spettacolare gara-1 con un sorpasso su Maxime Renaux all’ultimo giro.

Tre cadute, due in gara-1 e una molto pesante in gara-2, hanno rappresentato invece il “bottino di giornata” di Jago Geerts. Dopo avere recuperato circa sei secondi su Vialle nello spazio di tre giri, nelle ultime battute di gara-2, il belga della Yamaha ha cercato un improbabile attacco all’interno del suo avversario alla prima curva dopo il salto d’arrivo, colpendo la KTM #28 e ruzzolando al suolo. Per Geerts, settimo di giornata, il momento inizia a farsi davvero complicato e i 46 punti di ritardo da Vialle sembrano davvero una montagna insormontabile.

Podio assoluto anche per Roan van de Moosdijk, quinto e terzo di manche, mentre dopo l’ottima prestazione di gara-1 Renaux ha sbagliato la partenza di gara-2 chiudendo nono dopo avere girato la prima curva al di fuori della zona punti.

Appuntamento a domenica con il terzo round di Mantova, il Gran Premio d’Europa.

Immagine copertina: MXGP Twitter

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

MXGP | GP Mantova: primo successo con Kawasaki per Romain Febvre 1
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE