MXGP | GP Lombardia, Desalle: “Il feeling sta migliorando, le prossime gare promettono bene”

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Seguono le dichiarazioni di Clément Desalle dopo il GP di Lombardia


Anche il Gran Premio di Lombardia della MXGP non è stato nulla di miracoloso per Clément Desalle, che tuttavia ha avuto il sicuro piacere di rivedere il suo nome nella top 5 di un appuntamento iridato.

Il belga della Kawasaki si è piazzato al settimo posto in entrambe le manche ma la condizione fisica sta lentamente migliorando dopo i problemi alla schiena che lo hanno tormentato per diverse settimane. La sua esperienza e la sua costanza sono fondamentali per il “Green Team” e la speranza è che in breve tempo anche il tre volte vice-iridato della classe regina possa essere di nuovo in lotta per qualche podio.

“Non è stato un cattivo weekend per me, con il quinto posto assoluto. Le mie partenze sono state nella norma ma nella prima manche ho fatto qualche buon sorpasso nelle prime fasi. Poi ho perso due posizioni per un errore ma me le sono riprese, arrivando settimo. Ho cambiato strategia per la seconda partenza ma non è stata una buona idea; mi sono ritrovato 11°, sono arrivato settimo e alla fine sono stato classificato quinto assoluto. L’aspetto più importante del weekend è che sono rimasto contento della mia guida. Non ho più dolore alla schiena e il feeling è migliorato, questo promette bene per le prossime gare”.

Immagine copertina: Kawasaki

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

Drop the Gate | Puntata #36

Ascolta qui la 36esima puntata di Drop the Gate, il podcast su Supercross e Motocross firmato P300.it con le voci di Andrea...

CONDIVIDI

MXGP | GP Lombardia, Desalle: "Il feeling sta migliorando, le prossime gare promettono bene" 1
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE