MXGP | GP Lombardia: Cairoli domina sotto la pioggia, Gajser affonda

MXGP
GP Lombardia: Cairoli domina sotto la pioggia, Gajser affonda

Doppietta schiacciante del siciliano, lo sloveno perde 24 punti di 12 Maggio 2019, 19:15

La pioggia copiosa caduta sul circuito Tazio Nuvolari di Mantova ha esaltato Antonio Cairoli e affondato Tim Gajser. Il pilota siciliano della KTM ha portato a casa una doppietta senza appello, mentre lo sloveno è letteralmente affondato collezionando solo un decimo e un sesto posto.

Dopo la pole position di ieri, Cairoli ha centrato l'holeshot in entrambe le gare riuscendo poi a scappare indisturbato. L'unica minaccia seria per il nove volte iridato è arrivata nella prima metà di gara-1 da Max Anstie, poi calato e giunto solo quarto. Cairoli ha chiuso la prima manche con dieci secondi di vantaggio su Pauls Jonass e la seconda con un margine di sette secondi su Brian Bogers.

La giornata di Gajser ha preso una piega pessima sin da subito, con una caduta alla prima curva di gara-1 a cui ne sono seguite altre quattro durante la stessa manche, chiusa in decima posizione. Una cattiva partenza ha poi condizionato la seconda corsa dello sloveno della Honda, che non è andato oltre un sesto posto dopo un'altra scivolata.

Sul circuito di Mantova la MXGP ha finalmente ritrovato il Pauls Jonass dei giorni migliori, dopo un debutto piuttosto difficile nella categoria maggiore. Il lettone dell'Husqvarna ha concluso le due frazioni al secondo e al terzo posto, conquistando la piazza d'onore assoluta. Dopo il calvario dell'anno scorso, Brian Bogers è riuscito finalmente ad uscire dal tunnel grazie al secondo posto di gara-2, il primo risultato degno di nota da quando è salito sulla Honda 450cc ufficiale.

Gautier Paulin ha completato il podio di giornata con un sesto e un quarto posto, piazzamenti non in linea con le aspettative di questo Gran Premio ma comunque positivi per il francese della Yamaha. Quarto Clément Desalle, spesso efficace sui terreni fangosi ma attualmente ancora in crisi di risultati in sella alla Kawasaki; Glenn Coldenhoff, quinto assoluto grazie ad un ottavo e ad un quinto posto di manche, ha preceduto proprio Gajser, che ha perso un totale di 24 punti da Cairoli in questa giornata difficile.

Risultati altalenanti per lo stesso Bogers e per Arminas Jasikonis. L'olandese ha concluso gara-2 al secondo posto dopo il 20° della prima manche, mentre il lituano dell'Husqvarna è salito sul gradino più basso del podio (in rimonta) nella prima manche per poi doversi accontentare del 15° posto nella seconda. Un quarto posto e un ritiro al primo giro per Anstie, ancora una volta incostante nei risultati.

Per quanto riguarda gli altri italiani, 16° posto assoluto per Samuele Bernardini (19° e 12°) e 20° per Alessandro Lupino (16° e 19°) mentre Davide de Bortoli, Ivo Monticelli e Davide Bonini non hanno preso punti. Particolarmente sfortunato Monticelli, la cui KTM si è spenta nel corso della prima manche mentre si trovava terzo; nella seconda manche il pilota del team Standing Construct è caduto, infortunandosi ad una spalla.

Grazie alla doppietta odierna, il vantaggio di Cairoli su Gajser è salito a quota 40 punti mentre Paulin ha mantenuto la terza piazza, a 66 lunghezze dal pilota italiano.

Il prossimo appuntamento con la MXGP è per il prossimo weekend, con il Gran Premio del Portogallo sulla terra rossa di Águeda.

Gara-1
Gara-2



Condividi