MXGP | GP Lombardia 2021: vince un sontuoso Herlings, Febvre resta tabella rossa

Invariato il gap tra il francese e l’olandese, sempre pari a tre punti. Giornata difficile per Gajser, Cairoli sul podio


Una Mantova gremita di pubblico ha ospitato oggi il Gran Premio di Lombardia della MXGP. Al termine delle solite due manche emozionanti e dal ritmo sostenutissimo, Jeffrey Herlings ha conquistato il successo assoluto ma non è riuscito a recuperare punti su un Romain Febvre impeccabile. Il francese dovrà dunque difendere tre punti sull’olandese nell’ultimo appuntamento della stagione, in programma mercoledì.

Herlings ha messo le mani sulla vittoria numero 98 grazie ad un secondo e ad un primo posto di manche. Nella prima frazione la KTM #84 è finita a terra nel corso del primo giro, quando occupava la seconda posizione, e da oltre la top ten il fenomeno di Geldrop si è lanciato in una rimonta clamorosa, terminata appunto al secondo posto dopo una serie di duelli e sorpassi mozzafiato.

Ne ha approfittato Febvre, leader per tutta la manche e capace di portarsi a casa un successo pesantissimo. Nonostante un calo di ritmo negli ultimi giri, il pilota Kawasaki ha resistito quel tanto che è bastato per tenere Herlings ad un secondo e poco più sotto la bandiera a scacchi.

Nella seconda frazione non c’è stata partita: Herlings ha lasciato sfogare Jorge Prado per lo spazio di qualche curva, poi è passato al comando e ha imposto un ritmo infernale alla corsa, insostenibile anche per lo stesso Febvre che ha comunque incassato il secondo posto senza alcuna esitazione. Pari e patta tra i due contendenti dunque, in attesa dell’ultimo e decisivo confronto.

Ha fatto molto rumore, invece, il passo falso di Tim Gajser. In gara-1 lo sloveno ha concluso in terza posizione ma è stato retrocesso all’ottavo posto per avere tagliato il primo tratto di pista in partenza. Episodio del tutto analogo a quello costato dieci piazze di penalità ad Alessandro Lupino nel corso dell’ultima manche del Nazioni dello scorso settembre: Gajser, in questo caso, è stato giudicato “meno colpevole” rispetto al viterbese ed effettivamente il guadagno in pista è stato molto inferiore rispetto a quanto accaduto poco più di un mese fa nello stesso punto. Nella seconda manche la Honda #243 ha replicato la terza piazza, questa volta senza alcuna discussione di sorta.

Sul podio di giornata è salito un sontuoso Antonio Cairoli, che in gara-1 ha ereditato il terzo posto di Gajser e in gara-2 ha chiuso quarto. Un piccolo errore nella seconda manche nel corso dell’ennesimo duello con Prado gli ha precluso la possibilità di un doppio podio di manche, ma la top 3 assoluta numero 179 della sua carriera è stata comunque accolta con il solito enorme entusiasmo dal pubblico italiano del Tazio Nuvolari.

Protagonista piuttosto sfortunato Jeremy Seewer, rimasto bloccato contro la KTM di Herlings in gara-1 dopo avere centrato l’holeshot e quinto al traguardo, risultato poi replicato nella seconda manche grazie ad un’ottima progressione nelle fasi finali. Per il resto è stata una giornata difficile per il team Yamaha, con Glenn Coldenhoff e Ben Watson entrambi fuori dalla top 10 assoluta.

Eccezionale debutto in MXGP per Rubén Fernández, sesto assoluto grazie ad un quarto e ad un settimo posto. Lo spagnolo della Honda ha dimostrato di poter essere l’uomo in più per la caccia di Gajser al titolo proprio in una giornata in cui è stato il caposquadra ad avere una marcia in meno rispetto ai due rivali.

Buon piazzamento per Lupino, decimo e nono per la nona posizione assoluta, mentre Alberto Forato (15-19) ha portato a casa otto punti con un 17° posto finale.

Come detto, Febvre e Herlings restano separati da tre punti in classifica generale e su questi si deciderà il titolo mondiale della classe regina nell’ultimo Gran Premio di questa stagione. Non va naturalmente escluso Gajser, che tuttavia oggi è scivolato a -15 dal transalpino. Lotta molto calda anche per la quarta posizione con Cairoli in vantaggio di due punti su Prado e di quattro su Seewer.

In MX2 è finalmente tornato al successo Jago Geerts, battuto da Maxime Renaux in gara-1 ma capace di prendersi la rivincita nella seconda manche. Il neo campione del mondo non ha trovato uno spunto ideale al via di gara-2 ma in pochi giri si è liberato di una decina di avversari, fino ad arrivare ad un Geerts che questa volta si è dimostrato coriaceo e reattivo. Le due Yamaha si sono quindi scambiate la prima e la seconda posizione, con il belga vincitore in virtù del miglior risultato in gara-2.

MXGP | GP Lombardia 2021: vince un sontuoso Herlings, Febvre resta tabella rossa

Terzo posto per un Tom Vialle ancora lontano dalla condizione ideale dopo gli incidenti di Arco di Trento. Nella prima manche il campione uscente ha concluso terzo, mentre nella seconda si è dovuto accontentare della quarta posizione dopo l’ennesimo holeshot seguito da un progressivo calo. Il pilota KTM nelle ultime battute di gara-2 ha subito anche l’iniziativa di Jed Beaton, che ha mancato il podio assoluto per un quinto posto in gara-1.

Giornata difficile anche per le altre due KTM ufficiali: Mattia Guadagnini ha proseguito nel suo trend di flessione di questo finale di campionato con due cadute e il 12° posto in gara-1 e una quinta posizione comunque non negativa in gara-2, per l’ottava piazza assoluta; René Hofer ha collezionato una caduta per manche terminando sesto e nono, settimo assoluto.

Punti in entrambe le manche anche per tutti gli altri piloti italiani in gara: 11° Andrea Adamo (9-14), 17° Emilio Scuteri sulla TM (15-19), 19° Filippo Zonta (18-18).

Con Renaux già ampiamente sicuro del titolo, Geerts ha recuperato qualche lunghezza su Vialle nella lotta per il secondo posto: 570 punti per il francese, 563 per il belga. Beaton è invece riuscito a scalzare Guadagnini dalla quarta piazza per una sola lunghezza. Il mondiale costruttori invece si deciderà tra KTM e Yamaha, separate da due punti a vantaggio degli austriaci.

L’appuntamento con il 18° e ultimo Gran Premio di questa leggendaria stagione del mondiale motocross è per mercoledì, sempre sulla pista di Mantova.

Campionato piloti MXGP:

MXGP | GP Lombardia 2021: vince un sontuoso Herlings, Febvre resta tabella rossa

Campionato piloti MX2:

MXGP | GP Lombardia 2021: vince un sontuoso Herlings, Febvre resta tabella rossa

Immagine copertina: mxgp.com

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS