Matomo

MXGP | GP Limburgo: Prado mette la terza, Gajser compie un altro passo verso il titolo

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Cairoli torna sul podio ma non basta, ora è a -55


Il temibile circuito di Lommel ha evidenziato ancora una volta i punti di forza e debolezza dei fuoriclasse della MXGP. Il Gran Premio del Limburgo è andato a Jorge Prado, secondo nella prima manche e primo nella seconda, mentre Tim Gajser ha compiuto un altro passo da gigante verso il quarto titolo mondiale.

Dopo avere vinto di forza gara-1, con un sorpasso spettacolare nei confronti di Prado, Gajser è incappato in una pericolosa caduta durante gara-2, pochi secondi dopo essersi preso il comando ancora ai danni di Prado. Risalito dalla settima posizione, Gajser si è visto regalare il terzo posto all’ultimo giro da Romain Febvre, già finito a terra in precedenza e caduto nuovamente nel tentativo di superare Antonio Cairoli.

Cairoli terzo assoluto dopo avere corso un’altra manche incolore in apertura, con un quinto posto. In gara-2 il siciliano è finalmente partito bene e ha cercato in ogni modo di avere ragione del compagno di squadra Prado, che tuttavia ha vinto il duello KTM accorciando ulteriormente in ottica secondo posto mondiale.

Febvre ha concluso ai piedi del podio con gli stessi punti di Cairoli, sprecando ancora una volta un’occasione importante dopo il terzo posto di gara-1. Quinto Jeremy Seewer (4-7), mentre Brian Bogers è risultato ancora una volta il migliore dei privati con un settimo e un quinto posto dopo la pole position della mattinata.

Calvin Vlaanderen ha conquistato un altro buon piazzamento finale con la Yamaha del team Gebben, precedendo un Clément Desalle in leggera ripresa rispetto alla disastrosa giornata di domenica. Top 10 completata da Jeremy van Horebeek e Jordi Tixier, davanti a Ivo Monticelli.

Dopo la sfuriata di domenica è tornato bruscamente con i piedi a terra Gautier Paulin, ritirato all’ultimo giro di gara-1 e sesto in gara-2. Giornata nera anche per Arnaud Tonus, caduto al primo giro in entrambe le manche e solo 23° assoluto.

In MX2, Tom Vialle (2-1) ha conquistato un altro successo senza grandi sforzi. Dopo avere subito l’iniziativa di Jago Geerts in gara-1, caduto mentre era al comando e comunque vincitore dopo avere recuperato tutto il gap dal suo avversario, in gara-2 è rimasto pazientemente ad attendere l’ennesimo errore del belga della Yamaha che si è puntualmente verificato.

Geerts era appena passato al comando ai danni di Roan van de Moosdijk ma è volato a terra rischiando anche di venire colpito dalla sua moto. Rialzatosi, ha concluso settimo. Piazzamento che non è valso nemmeno il secondo posto assoluto perché Ben Watson ha conquistato un terzo e un secondo terminando alle spalle di Vialle. Sfortunato van de Moosdijk, terzo in gara-2 ma ritirato in gara-1 per un problema meccanico mentre occupava la stessa posizione. In evidenza anche Isak Gifting, sulla Gas Gas, quarto assoluto grazie a due quinti posti.

La classifica generale della MXGP vede Gajser a 533 punti contro i 478 di Cairoli, ora avvicinato da Prado a quota 476 mentre Seewer ha perso qualche lunghezza a 461. In MX2, Vialle è salito a 616 punti a fronte dei 555 di Geerts.

Il terzo e ultimo appuntamento del mondiale motocross a Lommel è previsto per domenica.

Immagine copertina: MXGP Twitter

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE