MXGP | GP Lettonia 2024: Jeffrey Herlings torna alla vittoria dopo un anno

MXGP | GP Lettonia 2024: Jeffrey Herlings torna alla vittoria dopo un anno

MXGP
Tempo di lettura: 4 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
9 Giugno 2024 - 17:20
Home  »  MXGPTop

Terzo successo di manche sotto la pioggia in gara-1, poi terzo in gara-2: l’olandese batte Gajser, di nuovo leader del mondiale, e Prado

Ad un anno e cinque giorni di distanza dalla sua ultima vittoria, sulla stessa pista di Kegums dove aveva celebrato una perentoria doppietta, Jeffrey Herlings è tornato al successo nel mondiale motocross classe MXGP. L’olandese si è imposto per la 104esima volta in carriera trionfando nella prima manche, sotto la pioggia, per poi concludere gara-2 al terzo posto.

“The Bullet” si è confermato rainmaster della categoria imponendosi di forza in gara-1, come già avvenuto in Portogallo e in Francia alla presenza di condizioni meteorologiche analoghe. In questa domenica nemmeno le partenze hanno fatto difetto al cinque volte campione del mondo, che pur pagando un dazio ai suoi due avversari diretti in gara-2, quando il cielo si è riaperto, ha colto la terza posizione necessaria a salire di nuovo sul gradino più alto del podio. Un risultato inseguito vanamente per diversi Gran Premi e ora finalmente raggiunto.

A sorridere in questa ennesima domenica dal meteo bizzarro è anche Tim Gajser, due volte secondo e di nuovo possessore della tabella rossa di leader della classifica generale. Dopo la vittoria nella gara di qualifica di ieri lo sloveno si sarebbe aspettato senza dubbio un risultato migliore, ma nell’economia di un campionato come quello in corso anche i cinque punti rimangiati a Jorge Prado oggi rappresentano un bottino di tutto rispetto.

Un Prado che ancora una volta deve rimuginare sui punti lasciati per strada nel fango. In gara-1 lo spagnolo occupava agilmente la terza posizione quando è scivolato, perdendo diversi secondi per riprendere la via della pista. Dopo avere navigato all’ottavo posto fino quasi allo scadere del tempo, ha racimolato un punticino in più grazie alla caduta di Cornelius Tøndel mettendo a referto la settima piazza. Nella seconda manche il campione in carica ha ristabilito le gerarchie, con l’ennesimo holeshot e una resistenza ad oltranza alla pressione imposta da Gajser alle sue spalle, ma il gradino più basso del podio era ormai il miglior risultato raggiungibile in chiave assoluta.

Grande giornata per il team ufficiale Fantic, per la prima volta su un podio di manche con il terzo posto di Glenn Coldenhoff in gara-1. L’olandese si è poi inserito quarto in gara-2 perdendo l’accesso alla premiazione finale per un solo punto, ma si è trattato indubbiamente del miglior weekend stagionale per il #259. Molto positivo anche Brian Bogers, subito alle spalle del compagno di squadra in entrambe le frazioni odierne e pertanto quinto assoluto.

La Yamaha factory di Calvin Vlaanderen (6-7) ha dovuto chinare il capo di fronte alle “copie” con il marchio italiano, precedendo un ottimo Kevin Horgmo (5-10) in sella alla Honda del team Motoblouz. In assenza dell’infortunato idolo di casa Pauls Jonass, la Casa dell’Ala Dorata ha comunque inserito due CRF 450 private in top ten con Valentin Guillod (10-8) dietro al norvegese. Il già citato Tøndel (8-11) e un Jeremy Seewer ancora ampiamente al di sotto del suo livello (14-6) hanno completato la top ten.

Gran Premio a fasi alterne per i colori italiani, con Andrea Bonacorsi e Mattia Guadagnini che hanno azzeccato una corsa a testa: nono il pilota Yamaha in gara-1 (ritirato nella seconda manche), stesso piazzamento per l’alfiere Husqvarna in gara-2 dopo il 13° posto della frazione inaugurale. Cinque punti anche per Ivo Monticelli, 16° in gara-1 sull’unica Beta rimasta a seguito dell’infortunio al ginocchio che ha messo fuori gioco Ben Watson per il resto del 2024.

Per il quinto Gran Premio consecutivo, avvicendamento al comando della classifica generale: la tabella rossa è di nuovo appannaggio di Gajser con 454 punti contro i 450 di Prado. Il successo odierno vale più a livello morale che di punti per Herlings, saldamente terzo con 386 punti e dunque staccato di 68 dalla testa della graduatoria.

A conclusione del trittico di eventi del mese di giugno, il prossimo weekend il mondiale motocross sarà di scena nell’iconico Maggiora Park per il Gran Premio d’Italia.

Classifica:

Campionato piloti:

Immagini: KTM Media Center, Gas Gas Media Center

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live