MXGP | GP Lettonia 2024 – Anteprima di Kegums

MXGP | GP Lettonia 2024 – Anteprima di Kegums

AnteprimeMXGP
Tempo di lettura: 7 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
6 Giugno 2024 - 21:57
Home  »  AnteprimeMXGPTop

Sulla sabbia lettone, Prado torna a difendere la tabella rossa della classe regina mentre in MX2 sarà di nuovo duello tra le Husqvarna

Nel bel mezzo della sua triade di eventi consecutivi del mese di giugno, il mondiale motocross 2024 torna a gareggiare sulla sabbia e più precisamente sulla “Zelta Zirgs” di Kegums, per il Gran Premio di Lettonia. Su un totale di appena quattro round su fondo morbido previsti per questa stagione, quello baltico sarà il secondo dopo il Gran Premio di Sardegna di inizio aprile.

Un tracciato ben conosciuto dalla maggior parte dei piloti e piuttosto atipico anche nel contesto delle consuete piste sabbiose. Il disegno e la superficie più dura su cui poggia il circuito non rendono Kegums paragonabile agli arcinoti teatri di gara del Benelux, ad esempio, ma anche in Lettonia gli specialisti hanno sempre avuto modo di distinguersi.

Si arriva sul palcoscenico del Nazioni 2014 a seguito di un nuovo avvicendamento in testa alla classifica MXGP, con Jorge Prado ancora forte della tabella rossa, e con una MX2 che sta vivendo un fantastico duello al vertice tra i due galli (entrambi fortissimi sulla sabbia) nello straripante pollaio Husqvarna.

MXGP

Su uno dei terreni di caccia preferiti di Tim Gajser, la “Talkessel” di Teutschenthal, Jorge Prado ha fatto la voce grossa rimettendo subito le mani sulla testa della classifica dopo un sabato che invece aveva parlato sloveno. Per il secondo anno consecutivo il campione del mondo in carica ha segnato una doppietta in Germania e ora si arriva su un circuito a lui potenzialmente più favorevole, nonostante lo score in terra lettone parli di una sola vittoria nel 2019 in MX2.

Nulla a che vedere con Gajser, quattro volte trionfatore in MXGP e pure in momenti in cui sulla sabbia non aveva ancora raggiunto il livello odierno. Su “Tiga” pesa soprattutto il forte arm pump che lo ha condizionato nella prima manche di domenica scorsa, subito dimenticato con una gara-2 non vincente ma ben più combattuta, ma i due punti che lo separano da Prado sono ovviamente un’inezia.

In costante ascesa sono le quotazioni di Jeffrey Herlings, a cui è mancata un po’ di brillantezza nel momento decisivo del Gran Premio di Germania ma che ha già dimostrato di potersi giocare la vittoria qualora tutte le tessere del puzzle dovessero andare al proprio posto. Buona parte del risultato finale del pilota KTM si gioca nei primi giri di ogni singola manche: servono una partenza azzeccata e un ritmo rapido già nei minuti inaugurali mentre il ritmo nelle fasi conclusive è già, spesso e volentieri, dalla sua parte.

Il mondiale 2024 ha perso ufficialmente un protagonista in Romain Febvre. Dopo avere dato forfait alle due manche della domenica a Teutschenthal, il francese si è sottoposto ad ulteriori controlli al pollice infortunato in Francia scoprendone la rottura dei legamenti: resterà in panchina per qualche settimana e sarà costretto a seguire la corsa titolata da semplice spettatore.

Occasione assolutamente propizia, dunque, per gli specialisti della sabbia. Calvin Vlaanderen ha molto ben figurato negli ultimi Gran Premi, pur senza mai riuscire a centrare un podio per un motivo o per l’altro, mentre Glenn Coldenhoff e Brian Bogers dovranno giocoforza rilanciare le quotazioni del team Fantic in una stagione ancora senza risultati eclatanti. Sul morbido potrà ben figurare anche Andrea Bonacorsi, che gara dopo gara sta accumulando esperienza in sella alla Yamaha YZ450FM e in Germania ha marcato un ottimo settimo posto in gara-1, suo miglior risultato in condizioni di asciutto.

MX2

Nelle ultime settimane il mondiale MX2 si è tinto di bianco Husqvarna, grazie alle fenomenali prestazioni dei due piloti del team ufficiale Nestaan. Kay de Wolf ha sempre difeso il suo vantaggio in classifica generale ma ora alle sue spalle c’è proprio il compagno di squadra Lucas Coenen, che sta vivendo un momento di forma speciale con una striscia di cinque vittorie consecutive alla domenica e, in generale, sei successi nelle ultime sette manche disputate. I punti di differenza tra i due sono 59, ma mancano ancora tanti Gran Premi e in Lettonia (dove de Wolf ha centrato la sua prima vittoria, nel 2023) il confronto in pista sarà ancora più sentito, sul fondo prediletto di entrambi.

Nell’evento di casa ha ritrovato più confidenza Simon Längenfelder, terza forza del Gran Premio di Germania anche se per certi versi ancora lontano dai due riferimenti della categoria. Attualmente il pilota Gas Gas si pone come unica alternativa a livello di classifica generale, ma emergere contro la corazzata Husqvarna appare alquanto complicato.

Ci proverà anche il team KTM, anche se Liam Everts è in calo rispetto ad un maggio molto brillante e Andrea Adamo vive ancora di troppi alti e bassi e ha quasi un distacco a tripla cifra dalla tabella rossa; terza colonna della scuderia di Mattighofen è Sacha Coenen, possibile outsider sulla sabbia ma davvero troppo incline all’errore in ogni singola manche.

Altre carte matte nel mazzo della MX2 sono Rick Elzinga, che con tre quinti posti in Germania ha dimostrato di reggere tutto sommato bene la responsabilità di essere l’unico pilota Yamaha factory, e Mikkel Haarup, che dopo un brillante inizio ha vissuto un periodo di stallo sulla Triumph. Fuori dai giochi per il resto del 2024 è invece Marc-Antoine Rossi, che si è rotto il crociato di un ginocchio a Teutschenthal.

ALTRE CATEGORIE

Giro di boa per la classe EMX250, che in questa fase del 2024 ha due padroni ben distinti: Mathis Valin è leader della classifica con un considerevole vantaggio ma il riferimento assoluto in pista è, senza grossi dubbi, Valerio Lata. Le dieci posizioni di penalità che hanno tolto la vittoria di gara-2 al romano in Germania hanno scatenato polemiche ma ora sarà necessario solo rimboccarsi le maniche senza lasciarsi prendere dallo sconforto: in 12 manche il pilota factory junior Gas Gas dovrà recuperare 30 lunghezze, impresa non impossibile ma nemmeno scontata vista la regolarità del francese, che a parte un paio di scivolate non ha mai davvero sbagliato una gara dal suo debutto in Spagna. In corsa per il titolo anche Cas Valk, secondo nella generale e ottimo performer sulla sabbia: sarà tra i piloti da battere a Kegums.

Anche nella EMX125 si parla di Italia all’inseguimento e anche in questo caso la Lettonia segnerà il traguardo di metà stagione. Con tre vittorie Simone Mancini si è imposto di forza tra i protagonisti della ottavo di litro ma la classifica generale segna -24 da Noel Zanócz, suo compagno di squadra in Fantic. Nel mezzo Gyan Doensen, a dir poco straripante in Sardegna sulla sabbia e logico favorito per questo fine settimana, ma anche Mano Faure, Salvador Pérez e Francesco Bellei possono ancora recitare un ruolo nella corsa alla corona continentale.

2024 MXGP of Latvia – Motocenter Zelta Zirgs
Round 9/20
8-9 giugno 2024

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 1,790 km
Tempo di gara: 30 minuti + 2 giri
Numero di curve: 21
Senso di marcia: orario
Superficie: sabbia

RECORD

Giro gara MXGP 2023: 2:00.759 – Jeffrey Herlings – KTM
Giro gara MX2 2023: 2:00.959 – Thibault Benistant – Yamaha
Giro prova MXGP 2023: 1:57.647 – Jorge Prado – Gas Gas
Giro prova MX2 2023: 1:58.939 – Kay de Wolf – Husqvarna
Vittorie pilota MXGP: 4 – Antonio Cairoli, Tim Gajser
Vittorie costruttore MXGP: 6 – KTM
Podi pilota MXGP: 8 – Antonio Cairoli
Podi costruttore MXGP: 15 – KTM
Vittorie pilota MX2: 3 – Jeffrey Herlings
Vittorie costruttore MX2: 7 – KTM
Podi pilota MX2: 4 – Jeffrey Herlings, Jago Geerts
Podi costruttore MX2: 19 – KTM

ALBO D’ORO

MXGP

MX2

EMX250

EMX125

PROGRAMMA

Sabato 8 giugno
8:20-9:10 (7:20-8:10) Prove Libere EMX125
9:20-9:40 (8:20-8:40) Prove Libere EMX250
9:50-10:15 (8:50-9:15) Qualifiche Gruppo 1 EMX125
10:30-10:55 (9:30-9:55) Prove Libere MX2
11:00-11:25 (10:00-10:25) Prove Libere MXGP
12:20-12:45 (11:20-11:45) Qualifiche Gruppo 2 EMX125
13:00-13:25 (12:00-12:25) Qualifiche EMX250
13:40-14:05 (12:40-13:05) Qualifiche MX2
14:15-14:40 (13:15-13:40) Qualifiche MXGP
15:00 (14:00) Gara-1 EMX125 – MXGP TV
15:45 (14:45) Gara-1 EMX250 – MXGP TV
16:35 (15:35) Gara di Qualifica MX2 – MXGP TV
17:25 (16:25) Gara di Qualifica MXGP – MXGP TV

Domenica 9 giugno
9:45 (8:45) Gara-2 EMX125 – MXGP TV
10:25-10:40 (9:25-9:40) Warm-up MX2
10:45-11:00 (9:45-10:00) Warm-up MXGP
11:30 (10:30) Gara-2 EMX250 – MXGP TV
13:15 (12:15) Gara-1 MX2 – Eurosport 2, MXGP TV, Eurosport.it
14:15 (13:15) Gara-1 MXGP – MXGP TV, Eurosport.it (10:00 10/6 Eurosport 2)
16:10 (15:10) Gara-2 MX2 – Rai Sport, MXGP TV, Eurosport.it (11:00 10/6 Eurosport 2)
17:10 (16:10) Gara-2 MXGP – MXGP TV, Eurosport.it (0:15 10/6 Rai Sport, 12:00 10/6 Eurosport 2)

NB: tra parentesi gli orari italiani.

Immagine copertina: Gas Gas Media Center

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live