MXGP | GP Italia 2024: Gajser conquista Maggiora, incidente per Prado in gara-2

MXGP | GP Italia 2024: Gajser conquista Maggiora, incidente per Prado in gara-2

MXGP
Tempo di lettura: 4 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
16 Giugno 2024 - 18:28
Home  »  MXGP

Strappo alla classifica per lo sloveno, che pure concede a Herlings una seconda manche segnata dalla carambola iniziale nella quale è coinvolto Prado

Il pubblico di casa nostra accorso a Maggiora per il Gran Premio d’Italia del mondiale motocross 2024 non è rimasto certamente deluso dallo spettacolo offerto dai piloti della MXGP, che hanno calcato un Mottaccio del Balmone reso ancora più tosto dalla tanta pioggia caduta negli ultimi giorni. Tim Gajser si è aggiudicato il secondo successo stagionale e ha dato un primo strappo alla classifica generale grazie all’incidente in cui è rimasto coinvolto Jorge Prado al via di gara-2.

Nella prima manche lo sloveno si è imposto precedendo in volata i suoi avversari diretti, ossia lo stesso Prado e Jeffrey Herlings. I tre hanno tagliato il traguardo racchiusi in poco più di due secondi, senza mai confrontarsi corpo a corpo ma dando ugualmente vita ad un finale di gara teso ed emozionante su un tracciato malconcio e ricco di canali tra i quali destreggiarsi senza sbavature si è rivelato praticamente impossibile.

La seconda frazione si è aperta con una clamorosa carambola innescata dal contatto tra Prado, Valentin Guillod e Jeremy Seewer, quest’ultimo scampato miracolosamente alla caduta. Nel groviglio di moto e piloti che si è venuto a creare, il campione del mondo è stato colpito al ginocchio destro da Calvin Vlaanderen rialzandosi molto zoppicante. Rientrato ai box, Prado è stato celermente rispedito in pista dal team Gas Gas nel tentativo di acciuffare qualche punto ma alla fine il dolore ha preso il sopravvento: ora non resta che attendere gli accertamenti medici per certificare le condizioni del pilota galiziano.

Gajser pareva indirizzato verso una doppietta ma una scivolata nel corso del 12° giro lo ha costretto a cedere lo scettro di gara-2 a Herlings, il quale ha inseguito la Honda a distanza ravvicinata fino a vedersi consegnare con relativa facilità la quarta vittoria parziale del 2024. Gajser ha in ogni caso raggiunto la 47esima vittoria in carriera con la seconda piazza, mentre Herlings si è accodato per due lunghezze.

Podio completato da Jeremy Seewer, che per la prima volta in casacca Kawasaki ha avuto accesso alla premiazione finale. In gara-1 lo svizzero ha marcato l’holeshot ma una caduta all’inizio del secondo giro lo ha retrocesso al quinto posto, mentre in gara-2 si è ritrovato di fatto senza avversari dopo l’incidente al via raggiungendo una comoda terza piazza. In assenza di Romain Febvre, in questo periodo la Casa di Akashi ha quantomeno ritrovato una versione del pilota elvetico vagamente somigliante a quella conosciuta da tutti.

Grazie al quarto posto di gara-1 e ad una clamorosa rimonta dall’ultima alla quinta posizione in gara-2, Calvin Vlaanderen si è assicurato la quarta piazza overall precedendo la Fantic di Brian Bogers, sesto e quarto. Come Vlaanderen è rimasto attardato anche Glenn Coldenhoff, che piazzandosi settimo e decimo ha comunque raggiunto la sesta casella della classifica di giornata.

Domenica piuttosto amara per i colori italiani della MXGP. Ottavo in gara-1, Andrea Bonacorsi ha cercato di recuperare il più possibile dopo avere fatto a sua volta parte degli incidentati al via della seconda manche ottenendo un 12° posto e il nono assoluto. Manche invertite per Mattia Guadagnini, 14° in gara-1 dopo una caduta e settimo in gara-2 nonostante un’uscita di pista alla prima curva che tuttavia lo ha paradossalmente salvato da quanto capitato pochi secondi più tardi: 11° posto finale per il pilota Husqvarna. Punti iridati anche per Ivo Monticelli (19-11), Giuseppe Tropepe 13° in gara-1, Yuri Quarti, Filippo Zonta e Simone Croci piazzatisi tra il 16° e il 18° posto in gara-2 e Stefano Pezzuto, 18° nella frazione di apertura.

La classifica di campionato ha ora preso la via di Gajser, confermatosi tabella rossa con 511 punti a fronte dei 477 di un Prado che come detto è ancora da valutare. Herlings segue a quota 440, al terzo posto, mentre la quarta posizione è appannaggio di Vlaanderen con 339 punti davanti a Seewer con 332.

Esaurita anche la seconda tripletta di Gran Premi primaverili, l’attenzione si sposta ora verso l’Indonesia e i due eventi che si disputeranno nel sud-est asiatico: tra due settimane andrà in scena il Gran Premio del West Nusa Tenggara sul tracciato di Selaparang.

Classifica:

Campionato piloti:

Immagini: Alessandro Padoan

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live