MXGP | GP Italia 2024 – Anteprima di Maggiora

MXGP | GP Italia 2024 – Anteprima di Maggiora

AnteprimeMXGP
Tempo di lettura: 8 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
14 Giugno 2024 - 20:22
Home  »  AnteprimeMXGPTop

Nuova sfida per la tabella rossa della 450cc prima delle trasferte in Indonesia, in MX2 de Wolf prova un altro allungo

Il terzo e ultimo appuntamento consecutivo del mese di giugno riporta il mondiale motocross coincide con il giro di boa del campionato 2024. Il Circus iridato torna in Italia per la terza (e conclusiva) volta quest’anno e lo scenario di gara sarà il leggendario Maggiora Park, dove sono state scritte pagine leggendarie di questo formidabile sport.

E la classe regina non sta certo mancando di scrivere ad ogni fine settimana capitoli di una storia esaltante. Negli ultimi cinque Gran Premi la tabella rossa di leader della classifica è sempre cambiata di mano tra Tim Gajser e Jorge Prado e a Maggiora sarà lo sloveno a dover difendere quattro punti di margine prima della doppia trasferta in Indonesia.

In MX2 Kay de Wolf sta gestendo al meglio il proprio vantaggio sul compagno di squadra Lucas Coenen, nonostante le battaglie in pista tra i due assomiglino più ad una lunga serie di manche decisive con tutto in palio. Il pubblico tricolore accorrerà a tifare il campione del mondo Andrea Adamo, che solo lo scorso settembre ascendeva al trono cadetto proprio al Mottaccio del Balmone e ora sembra già destinato a rendere lo scettro.

MXGP

Quello tra Tim Gajser e Jorge Prado è un confronto di grande regolarità. In nove Gran Premi sono saliti sul podio rispettivamente in otto e sette occasioni e in generale il ritmo delle gare corse è stato sempre molto alto. Il pilota Honda ha vinto molto meno, ma la Gas Gas #1 è praticamente sempre affondata quando il meteo (molto spesso) ha pensato di dire la sua perdendo molti punti per strada. Nella speranza di avere gare meno condizionate dalla pioggia nella seconda parte di stagione, la corsa è praticamente alla pari ed entrambi i contendenti sono al massimo della loro condizione.

In Lettonia è tornato a vincere Jeffrey Herlings, interrompendo un digiuno di un anno. L’olandese è riuscito finalmente a trovare due partenze competitive ma dovrà confermarsi, anche perché soprattutto nei primi minuti di gara la distanza rispetto ai due “fuggitivi” è ancora piuttosto ampia. Dalla parte dell’alfiere KTM ci sono invece delle ottime progressioni nei minuti finali, che su una pista probante come Maggiora potrebbero avere un riflesso molto favorevole. Forse Herlings avrebbe sperato in un passivo migliore dei 68 punti che ora lo separano da Gajser, al traguardo di metà stagione, ma il ritmo tenuto dai primi due è stato a tratti troppo elevato per un pilota reduce da un 2023 come quello del pilota di Geldrop.

Il resto della griglia di partenza al momento lotta per il quarto posto, spesso a distanza molto elevata dai top 3. In Lettonia sono tornati al vertice i due piloti Fantic, Glenn Coldenhoff e Brian Bogers, che tuttavia non dovrebbero avere in Maggiora una pista molto favorevole. Più completo appare Calvin Vlaanderen, unico pilota talvolta in grado (salvo qualche errore in momenti decisivi) di infilarsi negli affari dei tre pretendenti al titolo.

Le recenti performance hanno infuso fiducia nei piloti italiani factory della classe 450cc. Nonostante non abbia ripetuto il quinto posto del sabato anche nelle due manche domenicali, il Gran Premio di Lettonia di Mattia Guadagnini ha segnato un passo avanti deciso e forse decisivo in un 2024 molto complicato; Andrea Bonacorsi, pur condizionato dalla commozione cerebrale rimediata in Germania, ha portato a casa due top 10 anche a Kegums e ormai questo è un range di classifica che lo vede ospite fisso. Ivo Monticelli e l’unica Beta superstite correranno per la zona punti ma ci saranno anche alcune wildcard che stanno ben figurando nella nostra serie nazionale, come Giuseppe Tropepe ed Emilio Scuteri sulle Honda del team Millionaire Racing.

MX2

La prima parte della stagione cadetta ha decisamente arriso a Kay de Wolf, pilota che dal lotto dei favoriti per il titolo ha sfornato una serie di risultati davvero eccezionali a fronte di una serie di avversari che ha brillato solo a periodi. Tre vittorie consecutive nei primi tre Gran Premi, cinque podi assoluti e un conteggio ancora più rotondo nel computo delle singole manche, incluse quelle di qualifica che lo hanno visto trionfatore già in quattro occasioni. La tabella rossa è forte di 55 punti di vantaggio, che tuttavia non sono di certo sufficienti per potersi prendere una pausa.

All’inseguimento c’è l’altra Husqvarna ufficiale, quella di Lucas Coenen, partito forte ma con qualche errore di troppo e definitivamente esploso in Galizia dopo i problemi ad una spalla che lo hanno rallentato in Trentino e Portogallo. Il belga, quando non è finito a terra strada facendo, si è dimostrato difficilmente battibile nell’ultimo periodo e per mantenere vive le speranze iridate prima della sussurrata trasvolata oceanica che lo attenderà a fine anno dovrà proseguire su questo ruolino di marcia a Maggiora e nelle gare immediatamente seguenti.

Lo scorso mese di settembre il Mottaccio del Balmone incoronava Andrea Adamo campione del mondo ma quei tempi sembrano già essere drammaticamente lontani. Il pilota siciliano torna sulla pista che gli ha dato la più grande gioia della carriera con un ritardo da de Wolf che ha scollinato le tre cifre in poco meno di metà campionato, la conferma sul trono appare più lontana che mai ma ora è necessario quantomeno dare la scossa definitiva al 2024. L’obiettivo sarà quello di ritrovare un podio assaporato solo tre volte finora, cifra decisamente troppo bassa per chi a marzo aveva l’ambizione di confermarsi riferimento tra le 250cc infilando anche qualche vittoria in più.

Chance più concrete per un Simon Längenfelder che ha mantenuto la sua costanza di rendimento anche in un periodo complicato, in seguito alla frattura della clavicola rimediata in Portogallo. Pur non potendo rivaleggiare con le Husqvarna, il tedesco non ha mai forzato troppo la mano e ha sempre incassato bottini di tutto rispetto, restando comunque nei pressi di Coenen nella generale.

Chiamato alla conferma è Sacha Coenen, l’ultimo nome che si poteva indicare come vincitore in un Gran Premio di Lettonia che ha visto tutti i maggiori protagonisti commettere errori più o meno pesanti. Il pilota KTM è senza dubbio il miglior partente del campionato ma anche il pilota con il maggior numero di cadute all’attivo: Maggiora darà un’indicazione sulla possibilità che nella testa del belga sia effettivamente scattato un “click” in grado di metterlo in lotta almeno per il podio in ogni occasione.

Tra i protagonisti più attesi di casa nostra ci sarà ovviamente Ferruccio Zanchi, in costante miglioramento ma ancora apparentemente lontano dalla corsa per una top 3, anche se è lecito non settare obiettivi troppo alti nel suo status di debuttante. Da segnalare la presenza di alcuni esponenti del campionato europeo come Cas Valk e il trio del team Yamaha VRT formato da Ivano van Erp, Karlis Reišulis e Gavin Towers.

ALTRE CATEGORIE

Maggiora ospiterà anche il quinto round del WMX, serie che ha già imboccato il suo rettilineo finale anche se i due appuntamenti conclusivi arriveranno dopo una lunga pausa. L’ultima volta che il mondiale femminile corse il Gran Premio d’Italia era il 2019 e a vincere fu Courtney Duncan, che in questo weekend tornerà in pista dopo avere disertato Teutschenthal per un infortunio al ginocchio, senza più ambizioni iridate ma con l’unico desiderio di lottare per vittorie di tappa. A comandare la classifica è Lotte van Drunen con otto punti di margine su Daniela Guillén, nella perpetua sfida tra due giovanissimi talenti in rosa. Kiara Fontanesi è la terza forza e dopo il clamoroso successo di Larissa Papenmeier nel suo evento casalingo punterà a replicare le gesta della storica avversaria.

L’europeo 125cc affronterà una delle fermate più toste della sua stagione e sul suolo italiano saranno naturalmente chiamati alla riscossa i nostri portacolori. Simone Mancini deve recuperare 28 punti sul compagno di squadra Noel Zanócz e quale migliore occasione del terzo e ultimo appuntamento tricolore del 2024 per mettere la corsa continentale sul binario giusto? Francesco Bellei è il secondo rappresentante azzurro in classifica, anche se il poco soddisfacente weekend di Kegums lo ha spedito a -60 da una vetta che comunque non è mai stata l’obiettivo realistico del pilota trentino.

2024 MXGP of Italy – Maggiora Park
Round 10/20
15-16 giugno 2024

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 1,730 km
Tempo di gara: 30 minuti + 2 giri
Numero di curve: 21
Senso di marcia: antiorario
Superficie: duro

RECORD

Giro gara MXGP 2023: 1:48.845 – Rubén Fernández – Honda
Giro gara MX2 2023: 1:48.200 – Jago Geerts – Yamaha
Giro prova MXGP 2023: 1:52.793 – Romain Febvre – Kawasaki
Giro prova MX2 2023: 1:64.674 – Rick Elzinga – Yamaha
Vittorie pilota MXGP: 5 – Torsten Hallman, Stefan Everts
Vittorie costruttore MXGP: 13 – Yamaha
Podi pilota MXGP: 11 – Stefan Everts
Podi costruttore MXGP: 32 – Yamaha
Vittorie pilota MX2: 5 – Jeffrey Herlings
Vittorie costruttore MX2: 12 – Suzuki, KTM
Podi pilota MX2: 6 – Jeffrey Herlings
Podi costruttore MX2: 38 – KTM

ALBO D’ORO

MXGP

MX2

WMX

EMX250

PROGRAMMA

Sabato 15 giugno
8:20-8:40 Prove Libere WMX
8:50-9:40 Prove Libere EMX125
9:50-10:15 Qualifiche WMX
10:30-10:55 Prove Libere MX2
11:00-11:25 Prove Libere MXGP
12:30-13:30 Qualifiche EMX125
13:40-14:05 Qualifiche MX2
14:15-14:40 Qualifiche MXGP
15:00 Gara-1 WMX – MXGP TV
15:45 Gara-1 EMX125 – MXGP TV
16:35 Gara di Qualifica MX2 – MXGP TV
17:25 Gara di Qualifica MXGP – MXGP TV

Domenica 16 giugno
9:45 Gara-2 WMX – MXGP TV
10:25-10:40 Warm-up MX2
10:45-11:00 Warm-up MXGP
11:30 Gara-2 EMX125 – MXGP TV
13:15 Gara-1 MX2 – MXGP TV, Eurosport.it (20:00 Eurosport 1)
14:15 Gara-1 MXGP – MXGP TV, Eurosport.it (21:00 Eurosport 1)
16:10 Gara-2 MX2 – MXGP TV, Eurosport.it (18:00 Rai Sport, 22:00 Eurosport 1)
17:10 Gara-2 MXGP – Rai Sport, MXGP TV, Eurosport.it (23:00 Eurosport 1)

Immagine copertina: KTM Media Center

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live