MXGP | GP Fiandre, Paulin: “Mi sono infortunato a maggio, felice di essere tornato al top”

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Seguono le dichiarazioni di Gautier Paulin dopo il GP delle Fiandre


23 aprile 2017. A quella data risaliva l’ultima vittoria di manche (e risale tuttora l’ultima vittoria assoluta) di Gautier Paulin in MXGP. Quel giorno il francese vinse sulla sabbia di Valkenswaard in sella ad una Husqvarna, ma da allora le soddisfazioni sono state davvero poche per lui.

Il 2020 di Paulin è stato tutt’altro che esaltante, inutile girarci attorno. Tuttavia, la vittoria di gara-1 conquistata ieri a Lommel potrebbe avere rappresentato un bel punto di ripartenza verso il ritrovamento di un pilota competitivo che negli ultimi anni si è irrimediabilmente perso per strada.

Ieri è arrivato il primo podio stagionale per il pilota Yamaha, che inevitabilmente si è candidato ad un ruolo da protagonista anche per le gare di mercoledì e domenica. In un momento non facile per Jeremy Seewer, il team Wilvo aveva sicuramente bisogno di recuperare il suo pilota più esperto.

“Questa è una grande emozione per me. Sono davvero felice di essere tornato sul podio, specialmente per me e per il team. La strada è stata tortuosa, è passato tanto tempo dalla mia ultima vittoria, nella prima manche mi è capitata l’occasione e ho spinto davvero forte e con un buon passo. Non ne ho parlato molto, ma alla fine di maggio mi sono infortunato alla schiena e questa cosa mi ha colpito duramente, quindi sono molto felice di essere tornato a questi livelli perché da quando mi hanno detto che mi sono rotto due vertebre è stato un periodo difficile, poi a Faenza sono caduto ancora e mi sono fatto male di nuovo. Ora mi sento al 100% e sono felice di essere tornato al vertice”.

Immagine copertina: Yamaha

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE