MXGP | GP Europa, Febvre: “Difficile accettare un risultato così”

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Seguono le dichiarazioni di Romain Febvre dopo il GP d’Europa


Dopo il trionfale successo di mercoledì scorso nel Gran Premio di Mantova, per Romain Febvre è arrivata un’altra domenica difficile nel Gran Premio d’Europa della MXGP.

Per il francese della Kawasaki è entrata in gioco stavolta anche una discreta dose di sfortuna. La duplice caduta di gara-1 è stata propiziata anche da episodi che hanno coinvolto altri piloti e il piazzamento finale della prima manche è stato molto penalizzante in ottica assoluta. Meno sfortunato è stato invece il grossolano errore commesso alla fine di gara-2, costato una posizione a vantaggio di Jeremy Seewer. La stagione altalenante dell’iridato 2015 continua a pieno regime.

“È stata una giornata dura. È difficile accettare un risultato così dopo avere vinto mercoledì. Nella prima manche sono partito bene ma quando Prado ha spento il motore nel primo giro ero troppo vicino e gli sono caduto addosso. Evitare l’incidente è stato impossibile. Quindi mi sono ritrovato alle spalle di Seewer. Stava commettendo qualche piccolo errore ed era più lento di me; non c’era molto spazio per superarlo e sfortunatamente sono caduto cercando di passarlo all’interno, ritrovandomi decimo. La mia seconda partenza è stata di nuovo buona e ho corso quasi tutta la gara in terza posizione ma sul finale mi sono confuso. Pensavo che la corsa fosse finita quando ho passato la linea del traguardo ma c’era ancora un giro da percorrere e ho perso la posizione. È stato frustrante! Sono arrivati buoni punti oggi ma non sono soddisfatto dei risultati”.

Immagine copertina: Kawasaki

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

MXGP | GP Europa, Febvre: "Difficile accettare un risultato così" 1
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE