MXGP | GP Emilia Romagna, Monticelli: “Una settimana difficile, sono esausto”

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Seguono le dichiarazioni di Ivo Monticelli dopo il GP dell’Emilia Romagna


Dopo avere saltato il Gran Premio di Faenza per problemi di stomaco, Ivo Monticelli è tornato in sella alla sua Gas Gas in occasione del Gran Premio dell’Emilia Romagna.

Una giornata che si preannunciava difficile per il pilota italiano e che non ha riservato alcuna sorpresa positiva in merito. 15° nella prima manche, nella seconda il marchigiano ha colpito di nuovo la caviglia già danneggiata nelle qualifiche della mattina. Restando a zero punti col 21° posto finale, nell’assoluta di Faenza #3 Monticelli ha concluso 18°: un risultato che comunque non deve scoraggiare l’azzurro in vista di Mantova, che sui terreni più morbidi ha sempre modo di esaltarsi.

“È stata una settimana difficile e mi sento esausto per via dei problemi allo stomaco. Mi sentivo meglio per questa giornata ma in qualifica mi sono storto una caviglia. Ho dovuto farla incerottare per le gare, quindi è stato difficile spingere al massimo. La mia prima manche è stata comunque buona, nonostante tutto. Sono arrivato 15° dopo una lunga battaglia con Vlaanderen e quindi sono rimasto soddisfatto, considerando tutto. All’inizio di gara-2 ho picchiato ancora la caviglia in un canale ed è stato molto doloroso. Poi ho avuto una piccola scivolata e sono arrivato di poco fuori dalla zona punti, per me è stato difficile. Ora ho due settimane per rimettermi pienamente, farò di tutto per essere al 100% a Mantova”.

Immagine copertina: Gas Gas

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE