MXGP | GP Emilia Romagna, Coldenhoff: “Non sono contento del risultato, ma non dispero”

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Seguono le dichiarazioni di Glenn Coldenhoff dopo il GP dell’Emilia Romagna


Il successo nel Gran Premio di Lettonia sembrava il preludio ad un’altra stagione di MXGP memorabile per Glenn Coldenhoff, ma da allora i risultati dell’olandese non sono stati sempre quelli attesi.

Nel Gran Premio dell’Emilia Romagna il pilota Gas Gas ha conquistato il settimo posto assoluto, complice due partenze infelici, restando un po’ ai margini della cronaca. Punti importanti che dovranno fare da trampolino di lancio verso Mantova, pista sabbiosa su cui il mattatore degli ultimi due Motocross delle Nazioni dovrà tornare ad essere protagonista al 100%.

“La giornata era cominciata bene e sono state apportate un paio di modifiche al tracciato per rendere il tutto un po’ più vario. Nelle qualifiche sono rimasto al quinto posto per diversi minuti e poi ho concluso sesto, un buon risultato. In gara-1 non sono partito bene e ho dovuto utilizzare molte energie per superare i piloti davanti a me. In gara-2 è andata meglio, ho passato la prima curva attorno all’ottavo posto e ho concluso quinto. Ho perso troppo tempo per superare Prado, ma spingere era molto difficile perché la pista era scivolosa e in queste condizioni bisogna prestare attenzione. Alla fine non sono contento del risultato, ma non dispero. Continuerò a lavorare duramente e non vedo l’ora di correre a Mantova tra due settimane”.

Immagine copertina: Gas Gas

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci