MXGP | Cairoli, Adamo, Guadagnini: ecco la formazione italiana per il Motocross delle Nazioni 2022

Federico Benedusi - 11 Agosto 2022 - 13:46

Diramate le scelte del CT Traversini per Red Bud: Cairoli guiderà i due giovani per una complicata difesa del titolo, Forato riserva


La FMI e il commissario tecnico Thomas Traversini hanno diramato le convocazioni ufficiali per il Motocross delle Nazioni del prossimo 25 settembre a Red Bud. A rappresentare la Maglia Azzurra campionessa in carica saranno Antonio Cairoli nella MXGP, Andrea Adamo nella MX2 e Mattia Guadagnini nella Open, con Alberto Forato a svolgere il ruolo di riserva.

Una formazione che di fatto non ha destato sorpresa. Il ritorno alle gare di Cairoli nel National era volto ad un’ulteriore fase di preparazione, direttamente su suolo americano, in vista della grande kermesse del Michigan, mentre Adamo e Guadagnini sono i piloti italiani attualmente più competitivi e dotati dal punto di vista tecnico nelle due classi del campionato mondiale.

La selezione italiana è reduce dal successo casalingo di un anno fa sotto la pioggia di Mantova. Confermarsi sarà molto difficile, ma ci sono i presupposti quantomeno per una lotta per il podio assoluto. Per il nove volte campione del mondo sarà il Nazioni numero 15, con un successo overall e tre di categoria all’attivo, Guadagnini ha conquistato la sua prima vittoria nel 2021 al debutto mentre Adamo sarà a sua volta l’esordio. La soluzione di Forato invece è “di sicurezza”, alla luce anche dell’acciacco fisico al ginocchio rimediato da Adamo domenica scorsa in Svezia.

Queste le parole del presidente della FMI, Giovanni Copioli: “Andremo negli Stati Uniti con l’entusiasmo e la determinazione dei Campioni in carica. Vedere i nostri piloti correre con i numeri 1, 2 e 3 sarà una grande emozione. Il successo di Mantova resta indimenticabile e penso che anche nel 2022 si possa puntare alle posizioni di vertice, nonostante ripetersi sia sempre molto difficile. Sono felice di avere Antonio Cairoli ancora una volta con noi: rispondendo alla convocazione ha dimostrato di essere particolarmente legato alla Maglia Azzurra. Mattia Guadagnini è molto giovane ma abituato a questo tipo di pressione mentre Andrea Adamo nel corso di questa stagione ha messo in mostra le sue doti. Ringrazio inoltre Alberto Forato, che ha dato massima disponibilità. Mi auguro di vedere belle gare con l’Italia protagonista”.

Il coordinatore del comitato motocross FMI, Roberto Rustichelli, ha aggiunto: “Penso che la composizione della squadra rappresenti al meglio il movimento del Motocross italiano: piloti esperti e veloci insieme ad atleti di prospettiva già preparati per competizioni di alto livello. In questo caso un pluricampione come Antonio Cairoli pronto a mettere a disposizione di Guadagnini e Adamo tutte le sue competenze. Il Comitato Motocross della FMI lavora sempre con l’obiettivo di portare nuovi piloti nelle massime competizioni internazionali e vedere i nostri talenti nelle gare più importanti è sicuramente motivo di orgoglio”.

Ha così concluso il commissario tecnico Traversini: “Abbiamo deciso di puntare su questa formazione guardando ai risultati dei nostri ragazzi. Nelle gare fin qui disputate Antonio Cairoli ha dimostrato di avere il passo dei migliori, e in ogni caso un pilota come lui è una risorsa molto preziosa, lo sarebbe per qualunque nazionale. Guadagnini ha saputo affrontare i problemi di inizio stagione dimostrando la sua velocità in MXGP mentre Adamo è costantemente tra i migliori della MX2 e il suo infortunio al ginocchio sinistro non sembra essere preoccupante per il Motocross delle Nazioni, mancando ancora diverse settimane all’evento”.

Immagine copertina: Federmoto