Motomondiale | Gresini Racing presenta le proprie line-up Moto2 e MotoE per il 2022

Dopo la presentazione della squadra MotoGP, il team gestito da Nadia Padovani svela le proprie moto anche nelle altre due categorie. Salač-Zaccone e Ferrari-Finello le due coppie di piloti.


Pur rinunciando alla categoria Moto3 a partire da quest’anno, l’impegno di Gresini Racing nel Motomondiale sarà comunque massiccio con ben tre team nelle altre tre categorie. La squadra MotoGP, formata da Enea Bastianini e Fabio Di Giannantonio ed attrezzata delle Ducati Desmosedici GP21, è stata svelata già il 15 gennaio, mentre oggi è stato il turno delle presentazioni dei team Moto2 e MotoE.

Per la classe di mezzo, il team fondato da Fausto Gresini ed ora gestito da Nadia Padovani si affiderà ancora alle Kalex, sempre più il telaio di riferimento in questa categoria. La colorazione scelta ricalca molto quella delle Ducati Gresini già viste a metà gennaio, con giusto l’assenza del rosso e la presenza del main sponsor, Modula Case System, sulla carena.

Il progetto sarà condotto dal figlio di Nadia, Luca Gresini, e vedrà come alfieri di punta Filip Salač ed Alessandro Zaccone. Entrambi sono al debutto in Moto2 ma arrivano da due categorie estremamente differenti, col ceco promosso dalla Moto3 ed il riminese scelto tra le fila della MotoE, nella quale ha ottenuto pure tre podi nel 2021 contendendo la Coppa del Mondo ai vari Torres, Aegerter e Granado.

Queste le dichiarazioni di Luca Gresini: “Sono davvero contento della squadra Moto2 2022, un progetto giovane in mano ai giovani. Schieriamo infatti due rookie nella categoria a livello mondiale, Zaccone aveva già gareggiato nella medesima categoria ma nel CEV con la Honda 600, dove ha dimostrato di saper andare davvero forte e ha confermato il suo talento anche nel 2021 con gli ottimi risultati conquistati in MotoE. Anche Filip è un ragazzo molto promettente, è cresciuto tantissimo negli ultimi anni in Moto3, nonostante fosse ostacolato dalla sua altezza. Ha fatto delle belle gare dimostrando di poter competere con il gruppo di testa. Poi con questa moto in pista ci vedranno di sicuro, è un colore un po’ strano che nel corso della stagione piacerà sempre di più!”

Salač, ancora col suo #12 come in Moto3, si è espresso in merito al suo salto di categoria: “Per me sarà tutto nuovo dopo un anno difficile in Moto3, per quella moto ero troppo alto. Questo inverno mi sono allenato con una moto più simile alla Moto2 e posso dire che mi sento molto più a mio agio. Sarà una nuova avventura per me e dovrò fare molta esperienza, farò il possibile per imparare velocemente e darò sempre il massimo. Mi manca davvero tanto l’azione in pista, ma dovrò resistere ancora un po’ per i test di febbraio, non vedo l’ora di lavorare di nuovo con la squadra, nei primi test mi ero divertito molto con loro! In attesa mi sto concentrando sull’allenamento in palestra, ho bisogno di rafforzare la muscolatura e adattarla alla Moto2 che ha una struttura diversa. Ma ad essere sincero, mi piace di più questo tipo di allenamento!”

Zaccone, dopo la bella stagione in MotoE ma la cocente delusione del titolo mancato, ha dichiarato: “Sarà il mio primo anno nel mondiale Moto2 quindi la cosa più importante sarà cercare di capire nel minor tempo possibile le piste nuove: le prime quattro saranno un po’ difficili ma non vedo l’ora di girarci! La pausa invernale è sempre stata una lunga sofferenza, ma quest’anno davvero sembra non finire mai, forse perché è stato difficile trovare una Moto2, è come un sogno che sta per diventare realtà, dobbiamo solo aspettare i test. Nel frattempo mi sto allenando in palestra, con la moto da cross e con il motard, cercando di tornare al 100% dopo l’infortunio dell’anno scorso. Siamo già a buon punto quindi sono fiducioso!”

Discorso ben diverso per la Energica Ego Corsa che rappresenterà la Gresini Racing. Pur mantenendo il turchese, colore a tema per questo 2022 della squadra, la moto elettrica appare con colori sgargianti come il bianco ed il giallo fluo, quelli del partner principale scelto.

Si tratta della FELO, marchio di scooter elettrici cinesi. Già all’Eicma questa moto ed il relativo sodalizio erano stati presentati, ma per la presentazione ufficiale si è comunque dovuto attendere quest’oggi.

Formazione tutta tricolore nella categoria 100% elettrica, con la conferma di Matteo Ferrari e l’arrivo di Alessio Finello. Ferrari è oramai considerabile come un veterano della categoria ed anche per il 2022 si è meritato la sella grazie ad una vittoria nella manche finale di Misano, ma al contrario del biennio precedente il #11 è stato piuttosto incolore nel resto della stagione e non è riuscito a lottare per la vittoria finale della Coppa. Finello proviene invece dalle fila del Campionato Italiano Velocità ed è alla prima esperienza non solo nella MotoE, ma addirittura con le moto elettriche in generale.

Motomondiale | Gresini Racing presenta le proprie line-up Moto2 e MotoE per il 2022

Queste le parole di Ferrari: “La nuova moto è pazzesca, sinceramente con questo abbinamento di colori giallo-azzurro mi piace ancora di più della MotoGP Gresini, già stupenda”.

“Quest’anno voglio tornare al top, quindi abbiamo deciso di modificare il metodo di allenamento e l’alimentazione: sarò pronto già per i test. In questo periodo di attesa, stiamo valutando con la squadra eventuali modifiche che si potranno fare sulla moto così da arrivare ai test già con le idee ben chiare sul lavoro da svolgere”.

“Mi manca troppo salire in moto, basti pensare che l’ultima gara è stata a settembre. Quest’anno ci saranno 14 gare quindi il campionato sarà più competitivo, ci saranno più possibilità di recuperare. L’anno scorso dopo 7 gare sono arrivato davvero vicino, terzo in campionato, ma quest’anno non basta, l’obiettivo è vincerlo. Voglio partire con il piede giusto e per farlo dovremmo lavorare molto bene a Jerez, facendo vedere che siamo già pronti. L’anno scorso era stato questo il nostro tallone d’Achille”.

La parola è poi passata al compagno debuttante: “Le aspettative sono alte: sono una persona che punta sempre al top e voglio farlo anche in questa occasione. So che devo prenderla con calma, è il mio primo anno e dovrò imparare il più possibile. L’importante è migliorare sempre, dare sempre il 100%, iniziare in un modo e finire in uno migliore”.

“La moto è una bomba, questi nuovi colori, soprattutto l’azzurrino è incredibile. La combinazione opaco-lucido è veramente bella, sarà unica nel suo genere in pista. Mi è piaciuta talmente tanto che ho deciso di ispirarmi a lei anche per la grafica del mio casco: avendo tre caschi ho deciso di farne uno tutto lucido, uno interamente opaco e uno lucido e opaco come la moto”.

“Mi manca un bel po’ salire in moto, è da ottobre che non vado in pista, però mi sono allenato con la moto da cross e in palestra, dove ho dovuto stravolgere il mio metodo d’allenamento, visto il peso notevole della MotoE; ho già preso 2/3 kg di massa, questa moto richiede tanta forza per essere guidata al meglio”.

“Spero di poter tornare in pista davvero il prima possibile perché sento proprio che in questo momento manca qualcosa nella mia vita, ed è la sensazione che solo correndo si può provare. Ho una gran voglia di ricominciare!”

Vedremo se le due squadre di Gresini Racing riusciranno a mantenere alta la bandiera della struttura anche in Moto2 e MotoE, oltre che a rendere il giusto omaggio a Fausto Gresini.

Fonte immagini: gresiniracing.com

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS

MXGP | GP Spagna 2022 – Anteprima