Motomondiale | GP Spagna 2021, sintesi delle FP1

CONDIVIDI

Brad Binder svetta nella FP1 riportando in alto la KTM, bene anche Oliveira settimo. Marc Márquez terzo davanti ai leader del campionato Bagnaia e Quartararo.


Il primo turno di prove libere del Gran Premio di Spagna classe MotoGP ha visto il ritorno nelle prime posizioni della KTM, grazie al proprio pilota di punta Brad Binder. Con un 1:38.013 stampato sul finale della FP1, il sudafricano si è aggiudicato la prima posizione guidando un primissimo gruppo composto da cinque piloti su cinque marchi differenti. I tempi segnati sono ancora piuttosto lontani dai record sul giro dello scorso anno, perciò già dalla FP2 ci si aspetta un bel balzo in avanti.

Turno complessivamente ottimo per il team Red Bull factory della Casa di Mattighofen, grazie alla settima posizione di Miguel Oliveira. Lui e il compagno Binder potrebbero puntare alle prime file dello schieramento domani pomeriggio, mentre il team Tech3 continua a soffrire: Danilo Petrucci è 18°, Iker Lecuona è 23° e ultimo.

Seconda posizione per un altro marchio a sorpresa, ovvero Aprilia. Su una pista teoricamente vantaggiosa alla RS-GP, Aleix Espargaró è riuscito a ottenere un risultato molto convincente, fermandosi a soli due decimi da Binder. Notevole anche la prestazione di Lorenzo Savadori, 13° in classifica e ben più avanti rispetto agli standard visti finora. Vedremo se questa sarà la grande occasione del team Gresini.

Dal terzo posto cominciano ad affacciarsi i big. E’ proprio Marc Márquez il primo dei piloti di alto calibro a stare nella top ten, grazie al suo 1:38.291 fatto alle spalle del compagno Pol Espargaró. Rispetto a Portimão i valori in campo sembrano esser cambiati radicalmente, con le Honda più in palla qui a Jerez grazie anche ai risultati di “Polyccio”, ottavo, e Takaaki Nakagami, 11°. Anche Bradl, sulla Honda del test team HRC, è stato nelle prime posizioni prima del time attack finale, ma ci sono stati anche degli errori come il lungo nella ghiaia di Pol alla curva Sito Pons.

In quarta posizione spunta la prima Ducati, guidata da Francesco Bagnaia. Le qualità di guida del torinese qui in Andalusia cozzano con le difficoltà della Desmosedici nei curvoni veloci, anche se sono due le moto bolognesi nei primi dieci grazie anche alla bella prestazione di Johann Zarco, sesto. Solo 17° Jack Miller, anche se l’australiano forse ha lavorato più sul passo visti i tanti giri consecutivi fatti sulle stesse gomme.

Tornando a Bagnaia, “Pecco” si è reso protagonista di un paio d’incomprensioni con Enea Bastianini, che per due volte è sembrato rallentare l’azione del pilota Ducati ufficiale. La “Bestia” è solo 19a ma davanti al compagno di squadra Luca Marini, come anche Tito Rabat, sostituto di Jorge Martín in questa gara; lo spagnolo è 21°, proprio davanti al pilota Ducati Esponsorama-VR46.

Solo in quinta posizione la prima Yamaha, considerando le grandi aspettative della Casa dei Tre Diapason per questo weekend dopo la tripletta di Jerez 2 nel 2020. E’ Fabio Quartararo a guidare l’azione del marchio nipponico, fermandosi a una top five ma utilizzando un solo treno di gomme, una Soft all’anteriore e una Medium al posteriore. Nono Maverick Viñales che aveva iniziato forte il turno, mentre Franco Morbidelli e Valentino Rossi, sulle M1 Petronas, sono in 12a e 20a posizione rispettivamente.

Incredibilmente, il team al momento più in difficoltà sembra proprio quello campione in carica. Le Suzuki della squadra Ecstar sono sembrate molto nervose in frenata (specie in curva 1) e con diversi problemi di bilanciamento, che hanno relegato Joan Mir hai margini della top ten e il suo compagno Álex Rins in 14a piazza. Non l’inizio che ci si aspettava, su una pista apparentemente favorevole alle quattro cilindri in linea.

Passando alla Moto2, la prima posizione se l’è presa Remy Gardner, attuale leader della classifica e pilota della squadra Ajo KTM. Il figlio d’arte, grazie al suo 1:41.675, si è aggiudicato la FP1 davanti al nostro Marco Bezzecchi, staccato di poco più di un decimo. E’ stato un turno con diverse sorprese, su tutte la caduta di Sam Lowes alla curva Pedrosa a tre minuti dalla fine.

Nonostante questo, il pilota Marc VDS ha chiuso terzo, davanti al vincitore del Portogallo Raúl Fernández e al primo pilota Boscoscuro, Jorge Navarro con la moto del team Speed Up. Anche Arón Canet, 13° finale, è scivolato alla curva Lorenzo, senza conseguenze fisiche.

Motomondiale | GP Spagna 2021, sintesi delle FP1

Nella Moto3, con temperature piuttosto basse dovute all’orario, il miglior tempo è andato a Niccolò Antonelli, pilota del team KTM Avintia. La “Tigre” è stata a lungo in testa alla sessione prima di piazzare, allo scadere del tempo, l’1:46.319 decisivo per battere Gabriel Rodrigo. Il pilota Gresini chiude secondo a meno di due decimi, in turno che è stato un po’ atipico per la classe leggera, coi piloti che non sono stati a cercare in maniera ossessiva le scie degli avversari.

Con Jason Dupasquier terzo e Jaume Masiá quarto, sono ben cinque gli italiani nelle prime dieci posizioni. Oltre ad Antonelli, troviamo dunque Dennis Foggia sesto, Andrea Migno settimo, Stefano Nepa nono e Romano Fenati decimo. Solo 13° il leader del mondiale Pedro Acosta, anche se la lotta per il passaggio diretto in Q2 sarà sicuramente nella FP3 di domani.

Motomondiale | GP Spagna 2021, sintesi delle FP1

L’ultima categoria a svolgere la FP1, la propria prima sessione ufficiale dell’anno, è stata la MotoE. A comandare il gruppo uno dei due favoriti del weekend, Eric Granado per il team One Energy Racing in 1:48.057. Il brasiliano è inseguito da Dominique Aegerter, probabile primo rivale di quest’anno, davanti ai due campioni delle precedenti stagioni con Jordi Torres (Pons HP40) terzo davanti a Matteo Ferrari (Gresini Racing).

Fermin Aldeguer, prima punta Aspar, è quinto con oltre mezzo secondo di ritardo dalla testa, davanti a Mattia Casadei per la Squadracorse SIC58. Gli altri italiani, ovvero Andrea Mantovani, Alessandro Zaccone e Kevin Zannoni, occupano rispettivamente l’ottava, la decima e la 17a posizione.

Motomondiale | GP Spagna 2021, sintesi delle FP1

Questi i risultati della FP1 MotoGP, insieme ai cronologici della sessione.

Fonte immagine: press.ktm.com

SEGUICI


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Avatar of Alyoska Costantino
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

ALTRI DALL'AUTORE

SEGUICI