Motomondiale | GP Portogallo 2021, sintesi della FP3

CONDIVIDI

Il terzo turno regala sorprese in MotoGP, con Quartararo primo davanti alla coppia italiana Morbidelli-Bagnaia. La sessione è stata interrotta per la caduta di Jorge Martín (portato al centro medico); fuori dalla Q2 Marc Márquez e Joan Mir.


Come ci si aspettava, la FP3 del Motomondiale e della MotoGP a Portimão ha riservato diverse sorprese, alcune non proprio positive a dire il vero. La sessione di quarantacinque minuti della classe regina ha subìto un’interruzione a quattro minuti dal termine a causa della caduta occorsa a Jorge Martín in curva 7, col madrileno rimasto agganciato alla sua Ducati durante la scivolata e quasi schiacciato al contatto con la ghiaia.

Dopo che il #89 è stato portato via in ambulanza, la sessione ha ripreso per un ultimo attacco al tempo, che non ha cambiato la situazione in testa alla classifica. Fabio Quartararo si è aggiudicato il miglior tempo in 1:39.044, confermando la grande efficienza delle Yamaha nel quarto settore in cui ha guadagnato più di tre decimi sul tempo di Jack Miller (in quel momento in testa).

Sono tre le M1 a qualificarsi direttamente per il Q2. Franco Morbidelli, sulla Yamaha Petronas 2019, segue il suo ex-compagno di squadra a distanza ravvicinata con solo 0”051 di ritardo. Ha sudato freddo Maverick Viñales, che ha dovuto fare un ultimo giro al massimo per strappare un’insperata decima posizione, passando in Q2 per soli 54 millesimi. Fuori invece Valentino Rossi, solo 14° in questo turno.

In meno di un decimo troviamo tre piloti, con Francesco Bagnaia primo pilota non-Yamaha in classifica. Per il torinese questo terzo posto è stato più che sufficiente per passare direttamente alla lotta per la pole, dove potrebbe essere uno dei favoriti per conquistare la sua seconda partenza al palo del 2021. Jack Miller, sulla seconda Desmosedici ufficiale, è sesto dopo aver guidato a lungo la sessione.

Con Martín molto probabilmente fuori dalle qualifiche, il team Pramac potrà contare sul solo Johann Zarco, quarto nella terza sessione. In totale sono quattro le Ducati a passare direttamente in Q2, con il grande lavoro di Luca Marini e del team Esponsorama-VR46: il fratellastro di Rossi è settimo, con un distacco piuttosto esiguo di mezzo secondo. Bastianini, solo 18°, partirà dal Q1.

Il quinto posto è andato ad Álex Rins, con l’unica Suzuki nei primi dieci. Se il #42 sembra esser riuscito a superare i propri limiti sul giro secco, non si può dire lo stesso di Joan Mir, solo 12° in questa sessione. Il campione del mondo, per la terza volta consecutiva, dovrà tentare il passaggio dal Q1 al Q2, come gli è riuscito nei due Gran Premi precedenti. La differenza sta nella concorrenza ben più pericolosa che si ritrova ad affrontare stavolta.

A sfidare Mir per il passaggio saranno infatti, tra gli altri, le due Honda ufficiali di Pol Espargaró e soprattutto Marc Márquez. Per la sua prima qualifica dopo nove mesi d’assenza, il “Cabroncito” dovrà superare lo scoglio della prima sessione, dopo aver fallito l’assalto ai dieci nella FP3. A causare ciò è stato involontariamente suo fratello Álex: durante l’ultimo giro lanciato, il pilota LCR è stato protagonista di un highside pauroso alla Lagos, proprio davanti all’otto volte iridato. Anche la quarta Honda, quella di Takaaki Nakagami, dovrà svolgere la Q1.  

E’ passato direttamente in Q2 anche Aleix Espargaró su Aprilia, confermando così i progressi della moto di Noale anche nei saliscendi di Portimão. La sua ottava posizione coccia però col 20° posto di Lorenzo Savadori, anche se il distacco del #32 stavolta è stato più contenuto rispetto agli ultimi due Gran Premi (pari a due secondi).

L’unica KTM in grado di stare direttamente in Q2 è quella del vincitore del GP 2020, Miguel Oliveira. Il pilota di casa è deciso a far bene e, nonostante un distacco piuttosto pesante di oltre sei decimi, potrebbe comunque rivelarsi la sorpresa di questo pomeriggio. Ben più indietro Brad Binder (16°), Danilo Petrucci (17°) e Iker Lecuona (22°).

Per la Moto2 il turno è proseguito senza problemi e interruzioni e, in testa alla classifica, ritroviamo Remy Gardner. Il pilota del team Ajo si è aggiudicato il miglior tempo in 1:42.643, confermando la sua grandissima affinità col tracciato di Portimão. Questo tempo lo pone a solo un decimo dal record fatto segnare lo scorso anno.

In realtà, il miglior tempo è stato fatto da Arón Canet in 1:42.494 e sarebbe stato il nuovo record della pista, ma lo spagnolo si è ritrovato il giro annullato per non aver rispettato i track limits, scendendo così all’ottavo posto. Il #44 si è comunque qualificato per la Q2, così come Roberts (secondo), Lowes (terzo), Raúl Fernández (quinto) e Bezzecchi (sesto). Bella prova anche di Marcos Ramírez, quarto, mentre sono stati esclusi Vierge, Vietti e Arenas.

Motomondiale | GP Portogallo 2021, sintesi della FP3

La terza sessione della Moto3 ha finalmente visto un meteo favorevole e un asfalto perfetto per migliorare i tempi. A conquistare il primo posto e l’accesso diretto in Q2 è stato Andrea Migno, il più veloce in 1:48.214. Il pilota del team Snipers appare veramente in forma in questo weekend e sembra pronto a conquistare il suo primo podio stagionale, davanti a Gabriel Rodrigo di mezzo decimo. Le Honda, rispetto ai Gran Premi svolti a Losail, sembrerebbe più in palla rispetto alle KTM.

Le prime due moto della Casa di Mattighofen sono sempre quelle del team Ajo alla fine, con Jaume Masiá terzo davanti al compagno-rivale Pedro Acosta. I due mezzi gestiti da Aki Ajo sono le uniche moto non-Honda nei primi sette, poiché poco dietro troviamo Darryn Binder, Jeremy Alcoba e Dennis Foggia. I team Petronas, Gresini e Leopard sono tornati al loro consueto stato di forma, con anche Xavier Artigas 11° e qualificato direttamente alla seconda sessione; McPhee invece è 13° (anche se partirà comunque dalla pitlane domenica). Fuori Fenati (caduto alla 13 all’ultimo giro buono), Toba, Tatay e Guevara.

Motomondiale | GP Portogallo 2021, sintesi della FP3

Tra pochi minuti ci sarà la Q1 della classe leggera, la prima sessione di qualifica del Gran Premio del Portogallo.

Qui i risultati della FP3 MotoGP, il cronologico dei tempi e la classifica combinata delle tre sessioni.

Fonte immagine: yamahamotogp.com

SEGUICI


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Avatar of Alyoska Costantino
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

ALTRI DALL'AUTORE

SEGUICI