Motomondiale | GP Italia 2022 – Anteprima

Al Mugello comincia il secondo terzo del campionato. Vantaggio risicato per Quartararo su Aleix Espargaró e Bastianini, Bagnaia e le Suzuki in cerca di riscatto.


L’ottavo round del Motomondiale 2022 e del campionato MotoGP si svolgerà a casa nostra, in mezzo alle colline toscane della provincia di Firenze. Il circuito del Mugello ospiterà il GP Italia e lo farà con tanto di pubblico, che dopo tre anni potrà tornare ad assistere ad uno degli spettacoli più belli che il motociclismo può offrire al mondo su una delle piste più belle ed amate di sempre. Sarà anche la giusta occasione per ricordare Jason Dupasquier, scomparso lo scorso anno proprio in occasione delle libere di questo Gran Premio.

Sarà la prima edizione del Gran Premio senza l’idolo della folla del Mugello, Valentino Rossi. Ma nonostante l’assenza in pista di “The Doctor” (il cui iconico #46 verrà ritirato), gli italiani intenzionati a sgomitare per conquistare il podio o addirittura la vittoria nelle quattro classi sono tanti, a cominciare proprio dalla MotoGP.

MotoGP

Due settimane fa, in Francia, è stato proprio il nostro tricolore ad issarsi in cima al podio di Le Mans, grazie ad Enea Bastianini. Il sogno di lottare per il titolo sta continuando per il pilota e l’intero team Gresini di cui egli fa parte ed il successo ottenuto al Bugatti Circuit è la dimostrazione che anche in Europa, su piste meno atipiche, la “Bestia” può essere protagonista.

Solo otto punti separano Bastianini dalla leadership del campionato, mentre Francesco Bagnaia vive al momento una situazione totalmente opposta. Dopo la vittoria di Jerez la velocità è stata ritrovata, ma in Francia il torinese è stato autore di un errore che lui stesso ha definito stupido, proprio in seguito ad un duello ravvicinato con Bastianini. C’è chi già non ha esitato a fantasticare su una possibile rivalità tra i due, ma per il momento Pecco dovrà concentrarsi su recuperare il deficit di 46 punti che lo separa da Fabio Quartararo. Miller e Zarco, dopo due risultati positivi, sono invece a -40.

Lo scorso anno Quartararo non ha lasciato nemmeno le briciole agli avversari al Mugello e anche quest’anno è lui il favorito alla vigilia del GP Italia. In Francia, tuttavia, le cose non sono andate secondo i suoi piani tra qualifiche sfavorevoli e brutte partenze, tanto che il franco-siciliano si è dovuto accontentare della quarta posizione al termine di un GP di Francia che avrebbe sicuramente voluto concludere per primo sotto la bandiera a scacchi.

Il vantaggio di “El Diablo” è minimo sui primi inseguitori, ma lo scorso anno è proprio dal Mugello che Quartararo ha cominciato ad ingranare un’altra marcia in campionato. Un possibile problema per il campione in carica, oltre a quello del deficit di potenza della sua M1, sarà il fatto che non potrà contare sui suoi alleati, dato che Andrea Dovizioso, Franco Morbidelli e Darryn Binder non stanno facendo passi avanti sulle loro moto.

Il primo inseguitore di Quartararo è ancora Aleix Espargaró. Molti erano dubbiosi che, dopo la vittoria in Argentina, il catalano potesse ottenere altri risultati degni di nota in queste prime gare, ed invece il #41 sta macinando podi su podi. Proprio a Le Mans ha negato il terzo gradino a Quartararo rosicchiandogli altri tre punti e si trova ora a quattro lunghezze dal campione in carica.

L’Aprilia sarà da valutare al Mugello, così come Maverick Viñales. Per ora il confronto tra i due piloti di Noale è stato a senso unico e ancora non si sa quando “Top Gun” mostrerà una reazione nei confronti dell’Espargaró più anziano.

La notizia dell’addio di Suzuki Ecstar alla MotoGP è ancora fresca nella mente di tutti e forse anche questo dettaglio ha portato all’errore sia Joan Mir che Álex Rins nell’ultimo GP. Anche per i due alfieri il deficit in classifica si sta facendo pesante (33 punti per Rins, 46 per Mir), perciò al Mugello le GSX-RR dovranno essere al top della forma per poter cominciare a recuperare, o quantomeno a tornare ai livelli visti fino a Portimão.

Se per Suzuki potrebbe ancora esserci qualche speranza, Honda pare invece già tagliata fuori dai giochi. Pol Espargaró, al contrario del fratello, pare essere tornato al 2021 con le difficoltà sulla sua RC213V, e nemmeno Marc Márquez pare in grado al momento di tirare fuori qualcosa in più dal suo mezzo. Il weekend del Mugello, inoltre, non parte sotto i migliori auspici, dato che Márquez non ci vince dal 2014.

KTM pare più concentrata sul proprio futuro che sul presente viste i nuovi rumor che hanno iniziato a circolare e che vedrebbero un Jack Miller in direzione team Red Bull al posto di Oliveira. Tuttavia, pensando al presente, la Casa di Mattighofen ha ben poco per essere allegra, essendo già parecchio indietro nella generale con entrambi i propri piloti di punta, Brad Binder ed il già citato Miguel. Per non parlare anche del team Tech3, il quale è finito nell’occhio del ciclone per il continuo e ben poco proficuo conflitto tra Remy Gardner e Raúl Fernández. Al Mugello lo scorso anno Oliveira chiuse secondo, ma al momento le RC16 non sembrerebbero all’altezza di un tale traguardo.

Moto2

World SX | Annunciati i primi quattro team per la stagione 2022

La classifica piloti Moto2 si sta accorciando gara dopo gara, lentamente ma per il momento inesorabilmente per Celestino Vietti. Se in Spagna la gara è stata completamente in difesa, a Le Mans il #13 ha dovuto recuperare da un errore giungendo infine ottavo, ma questo ha permesso ad Ai Ogura e ad Arón Canet di recuperare terreno, rimanendo rispettivamente a -16 e -19 punti.

Sia Vietti che Tony Arbolino (caduto nell’ultimo GP) cercheranno di non sfigurare davanti al proprio pubblico, ma saranno da tenere d’occhio anche i piloti del team Ajo, tornati competitivi proprio in Francia. Augusto Fernández è tornato alla vittoria dopo tre anni, mentre Pedro Acosta ha finalmente fatto rivedere le proprie qualità di talento indiscusso, finendo però a terra anzitempo.

Moto3

World SX | Annunciati i primi quattro team per la stagione 2022

Rispetto alla Moto2, in Moto3 la situazione è meno favorevole agli italiani. A Le Mans Dennis Foggia ha risucchiato qualche punticino al rivale Sergio García, ma ancora una volta il podio è sfuggito e ora il primo inseguitore ex aequo del pilota Aspar è Jaume Masiá, galvanizzato dalla doppietta Americhe-Francia.

Lo scorso anno “The Rocket” ha conquistato qui la vittoria ed anche nel 2022 servirà un risultato simile per dare un bello slancio alla propria classifica. Gli avversari però non mancheranno, a partire dalla pattuglia spagnola comprendente anche un Izan Guevara carico dei due podi di Jerez e Le Mans.

MotoE

World SX | Annunciati i primi quattro team per la stagione 2022

Per la prima volta la Coppa del Mondo MotoE correrà il GP Italia al Mugello. E’ proprio in Toscana che la moto fece una delle sue prime apparizioni nel 2018 con alla guida Max Biaggi, ma per i piloti delle Energica Ego Corsa sarà una grossa sfida gareggiare su un tracciato così lungo e veloce.

Dominique Aegerter guida al momento la generale con 78 punti, grazie alla vittoria di Gara 2 e al secondo posto di Gara 1 in Francia. Granado è secondo a quota 70, ma sta recuperando bene anche Mattia Casadei che, dopo il boccone amaro di Jerez de la Frontera, è ora a 17 punti dal pilota Intact GP. Indietrissimo Jordi Torres invece, che nell’ultimo weekend si è anche infortunato ed ha saltato una delle due manche dopo essersi ritirato nella prima.

Il meteo per il weekend, tuttavia, non pare quello consono ad un maggio toscano, con la giornata di venerdì che arriverà fino a 31° di temperatura ma le sessioni del sabato e soprattutto della domenica sono a fortissimo rischio pioggia. Per il GP Italia TV8 manderà in onda in diretta le qualifiche di Moto3, Moto2 e MotoGP e tutte le gare in programma, comprese quelle della MotoE.

INFO TRACCIATO

World SX | Annunciati i primi quattro team per la stagione 2022

Lunghezza tracciato: 5.245 m
Rettilineo principale: 1.141 m
Curve: 15 (6 a sinistra, 9 a destra)
Senso: orario
Record della pista: 1:45.187 (Fabio Quartararo, Yamaha, 2021)

ALBO D’ORO

World SX | Annunciati i primi quattro team per la stagione 2022
World SX | Annunciati i primi quattro team per la stagione 2022
World SX | Annunciati i primi quattro team per la stagione 2022
World SX | Annunciati i primi quattro team per la stagione 2022

ORARI TELEVISIVI

Venerdì 27 maggio 2022

09:00 – FP1 Moto3 (Sky Sport MotoGP)
09:55 – FP1 MotoGP (Sky Sport MotoGP)
10:55 – FP1 Moto2 (Sky Sport MotoGP)
13:15 – FP2 Moto3 (Sky Sport MotoGP)
14:10 – FP2 MotoGP (Sky Sport MotoGP)
15:10 – FP2 Moto2 (Sky Sport MotoGP)
16:50 – Q1 MotoE (YouTube)
17:10 – Q2 MotoE (YouTube)

Sabato 28 maggio 2022

09:00 – FP3 Moto3 (Sky Sport MotoGP)
09:55 – FP3 MotoGP (Sky Sport MotoGP)
10:55 – FP3 Moto2 (Sky Sport MotoGP)
12:35 – Q1 Moto3 (Sky Sport MotoGP, TV8)
13:00 – Q2 Moto3 (Sky Sport MotoGP, TV8)
13:30 – FP4 MotoGP (Sky Sport MotoGP, TV8)
14:10 – Q1 MotoGP (Sky Sport MotoGP, TV8)
14:35 – Q2 MotoGP (Sky Sport MotoGP, TV8)
15:10 – Q1 Moto2 (Sky Sport MotoGP, TV8)
15:35 – Q2 Moto2 (Sky Sport MotoGP, TV8)
16:15 – Gara 1 MotoE (Sky Sport MotoGP, TV8)

Domenica 29 maggio 2022

09:00 – WUP Moto3 (Sky Sport MotoGP)
09:20 – WUP Moto2 (Sky Sport MotoGP)
09:40 – WUP MotoGP (Sky Sport MotoGP)
11:00 – Gara Moto3 (Sky Sport MotoGP, TV8)
12:20 – Gara Moto2 (Sky Sport MotoGP, TV8)
14:00 – Gara MotoGP (Sky Sport MotoGP, TV8)
15:30 – Gara 2 MotoE (Sky Sport Action, TV8)

Fonti immagini: Internet (per segnalare il copyright info@p300.it), ajo.fi, leopardracing.com, gresiniracing.com

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS