Motomondiale | GP Germania 2024, sintesi del venerdì al Sachsenring

Motomondiale | GP Germania 2024, sintesi del venerdì al Sachsenring

Moto2Moto3MotoEMotoGP
Tempo di lettura: 4 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
5 Luglio 2024 - 16:39
Home  »  Moto2Moto3MotoEMotoGPMotomondiale

Maverick Viñales vola nel venerdì della MotoGP, lui e Martín gli unici sotto l’1:20. Partecipazione a rischio per Marc Márquez.


Il Motomondiale ha fatto il proprio ritorno al Sachsenring ed il tracciato situato in Sassonia si è dimostrato, come al solito, ricco d’insidie e di trappole nelle quali i piloti di ogni categoria hanno rischiato d’incappare.

MotoGP, Moto2 e Moto3 hanno completato i rispettivi turni giornalieri in preparazione del GP Germania 2024, mentre per la MotoE c’è ancora in programma la sessione di qualifica delle 17:00.

MotoGP

La Practice della MotoGP si è rivelata una sessione dall’esito inaspettato. Ci si aspettava una Ducati in testa e con margine sin da subito, ma qui al Sachsenring la Casa bolognese pare abbia trovato pane per i propri denti con l’altro marchio italiano in gara, l’Aprilia.

Nonostante la Casa di Noale abbia perso per questo weekend Aleix Espargaró (dichiarato idoneo a correre ma troppo dolorante alla mano destra per poter continuare il fine settimana), Maverick Viñales ha difeso degnamente l’onore del team ufficiale primeggiando nel secondo turno della top class, girando in 1:19.622. Tempo mostruoso quello di “Top Gun”, uno dei soli due piloti capaci di girare sotto il ’20 quest’oggi.

A farlo insieme a lui è stato Jorge Martín. Il futuro pilota Aprilia, leader della FP1, ha pagato un dazio di 0″3 nei confronti del ventinovenne di Figueres, ma il secondo posto nella PR è comunque più che sufficiente per poter passare direttamente alla Q2.

Anche una seconda RS-GP disputerà sicuramente la Q2, ovvero quella di Miguel Oliveira. Il portoghese ha chiuso sorprendentemente terzo davanti ad un poker di Ducati formato da Álex Márquez, Francesco Bagnaia, Enea Bastianini e Franco Morbidelli. Il fine settimana di Pecco è iniziato in tutt’altra maniera rispetto a quello di Assen, ma nel box Lenovo c’è la sicurezza che la fiducia nella moto ci sia per il campione del mondo in carica. In top ten anche Pedro Acosta, Fabio Di Giannantonio e Brad Binder.

Durante la sessione si sono viste numerose cadute, ma quella più brutta è stata quella dell’uomo forse più atteso per questo fine settimana. Marc Márquez, secondo nella FP1, è stato autore di una scivolata alla 11 (la veloce curva a destra che lancia i piloti verso la Sachsenkurve) trasformatasi in un violento highside una volta che la moto ha ripreso aderenza.

Il #93, dopo una bandiera rossa provocata da un incidente di Di Giannantonio, ha ripreso la pista facendo segnare un 1:20.3, ma si è poi recato al centro medico per un check-up alle costole. Alla fine la “Formica Atomica” non è riuscito a passare direttamente alla Q2 e per domani la sua partecipazione (nonostante abbia ricevuto l’idoneità da parte dei medici) è a rischio.

Moto2

Ci sono alcuni weekend in cui Somkiat Chantra si trasforma e, all’improvviso, si trasforma in un pilota di livello quasi irraggiungibile. Il GP Germania 2024 potrebbe essere una di queste occasioni, dato che il venerdì del thailandese è stato di ben altro spessore rispetto alle ultime uscite: terzo tempo nella FP e primato nella P1, come unico pilota sotto l’1:23.

L’1:22.698 di Chantra ha messo Jake Dixon ad oltre tre decimi e mezzo di distacco, anche se il britannico può comunque dirsi soddisfatto del secondo posto guadagnato. Terzo tempo per Fermín Aldeguer, unico pilota Boscoscuro tra i primi cinque davanti a Bo Bendsneyder ed Arón Canet. Sul filo di lana Alonso López, al momento 14° e a rischio eliminazione dalla Q2 per domani.

Moto3

La P1 della classe Moto3 ha visto, come per la Moto2, un leader di classifica piuttosto sorprendente. Stefano Nepa, infatti, si è aggiudicato il miglior tempo sulla KTM del team MTA LevelUp in 1:25.283, staccando di pochi millesimi il vincitore di Assen Iván Ortolá ed il leader del mondiale David Alonso.

Il colombiano, dopo il weekend in chiaroscuro in Olanda, è tornato a livelli a lui più consoni, precedendo di soli 0″032 il suo primo inseguitore nel mondiale Collin Veijer. Ángel Piqueras, sulla prima Honda, completa la top five.

MotoE

Differenza nettissima tra le due sessioni della MotoE che hanno anticipato la qualifica, il cui svolgimento avverrà nel tardo pomeriggio. Il pilota di casa Lukas Tulovic ha girato in 1:26.553, distanziando di 0″2 il compagno di squadra Héctor Garzó.

Óscar Gutiérrez occupa il terzo posto della P2 davanti ad un terzetto di italiani formato da Matteo Ferrari, Mattia Casadei ed Alessandro Zaccone, mentre sono rimasti fuori dall’accesso diretto in Q2 Nicholas Spinelli e, soprattutto, Kevin Zannoni. L’obiettivo, per i nostri due portacolori, sarà quello di superare lo scoglio della Q1 per evitare di partire nelle retrovie in entrambe le manche.

Qui i risultati della FP1 MotoGP e della Practice pomeridiana, insieme all’analisi dei run della PR.

Fonti immagini: aprilia.com, Facebook / Pramac Racing, honda.racing, level-up.mta.com, intactgp.de

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live