Motomondiale | GP Francia 2022 – Anteprima

A Le Mans si disputa l’ultima gara del primo terzo di stagione. in MotoGP Ducati e Bagnaia in cerca del bis dopo Jerez, Quartararo intenzionato a vincere in casa.


La 66a edizione del Gran Premio motociclistico di Francia al Bugatti Circuit di Le Mans rappresenta il primo importante giro di boa della stagione, con sette delle ventuno gare previste già svolte in vista degli altri due terzi di campionato. Il tracciato, ricavato dal mitico Circuit de la Sarthe, ha una natura stop & go e solitamente non rientra tra i preferiti dei piloti, diventando spesso anche insidioso sia per le condizioni meteo, che per l’asfalto capace di tradire appena si esce dalla traiettoria.

MotoGP

Sono passate due settimane dal GP di Spagna a Jerez e dalla prima vittoria di Francesco Bagnaia nel 2022. Dopo un inizio di stagione in salita, il torinese è finalmente tornato ai livelli più consoni al suo talento ed ha raddrizzato un po’ la situazione nella generale piloti. Tuttavia, Jerez non dev’essere un caso isolato, perciò Pecco avrà il compito di mantenere l’inerzia a favore anche nel GP Francia.

La situazione dei ducatisti, a livello generale, è piuttosto altalenante: tutti i piloti della Casa bolognese hanno avuto prove positive alternate a giornate da dimenticare, come per esempio Jack Miller (terzo ad Austin, caduto a Portimão e quinto a Jerez) o anche Johann Zarco (secondo in Portogallo ma a terra nell’ultima gara). Sta invece proseguendo la crisi di Jorge Martín, caduto nel primo giro della gara di casa, e questo suo pessimo andamento prestazionale potrebbe favorire, in futuro, il passaggio di Enea Bastianini al team ufficiale. Anche la “Bestia”, va detto, dall’arrivo in Europa non ha mantenuto granché la quadra ed in Francia dovrà tirare fuori la decisione vista in Qatar e in Texas.

A guardare tutti quanti dall’alto della generale è però Fabio Quartararo. Il franco-siciliano, in queste prime sei gare nelle quali ha regnato l’equilibrio, si è dimostrato il pilota più forte in relazione al mezzo guidato e ai risultati dei compagni di squadra, conquistando un successo perentorio in Algarve e rendendo la vita molto difficile a Bagnaia in Andalusia; lo zero di Rins in Spagna ha poi dato un ulteriore mano al campione del mondo. Nel GP Francia “El Diablo” vorrà sicuramente ben figurare davanti al proprio pubblico e il layout, teoricamente, dovrebbe esaltare i punti forti della sua Yamaha.

Questo discorso dovrebbe valere anche per i suoi compagni di marca, ma col prosieguo delle gare la dominanza di Quartararo nei ranghi Yamaha non solo non è diminuita, ma si è addirittura accentuata. Morbidelli, forte di due anni di contratto fino a fine 2023, pare incapace di dare segnali di risveglio, mentre Andrea Dovizioso pare già prossimo ad un addio (forse addirittura anticipato).

Il primo inseguitore di Quartararo nella generale è incredibilmente Aleix Espargaró. Il #41 sta facendo ricredere molti suoi detrattori in questo 2022 e, grazie (o a causa) all’ennesimo podio ottenuto in casa, l’Aprilia sarà libera delle concessioni tecniche di cui ha beneficiato fino a quest’anno a partire dal 2023. La RS-GP22 si sta dimostrando una moto molto completa nelle mani dell’Espargaró più anziano, mentre Maverick Viñales sta ancora faticando a tenere il passo del compagno. Le Mans sarà un test importante per Aprilia, con un layout così inusuale che potrebbe mettere in difficoltà la nuova moto.

Oltre al weekend di gara, a Jerez si è svolto anche una sessione di test di lunedì, in una giornata nella quale è esploso il rumor di queste due settimane. Di punto in bianco Suzuki Racing avrebbe deciso di mollare il progetto MotoGP a dispetto dell’accordo firmato con Dorna per rimanere nel paddock fino al 2026, accendendo all’improvviso il mercato piloti per la coppia Álex Rins-Joan Mir ed anche per lo slot in griglia per un team. Al momento Suzuki non ha confermato nulla né ha rilasciato comunicati, ma le indiscrezioni su chi possa prendere il posto della Casa di Hamamatsu sono già forti (con nomi che affiorano quali Leopard Racing, GasGas o addirittura Kawasaki).

E’ in questo clima d’incertezza che Rins e Mir, reduci da una Spagna poco proficua, dovranno concentrarsi sulla lotta iridata. Rins dista 20 punti dopo aver condiviso la leadership con Quartararo per una settimana, mentre Mir è a -33 ed è affiancato a Bagnaia nella generale. A Le Mans, però, le GSX-RR non sono mai state granché incisive e i due ispanici rischiano di dover stare sulla difensiva in questo fine settimana.

Su questo tracciato Honda vanta il maggior numero di vittorie, ma nonostante questo primato le premesse non sono delle migliori. In Spagna Marc Márquez ha sì battagliato come un leone per il quarto posto contro Miller, ma come velocità l’otto volte campione non ha mantenuto il passo di Bagnaia e Quartararo ed il distacco nella generale, complice anche le due gare d’assenza dell’Indonesia e dell’Argentina, è già piuttosto pesante. Márquez, difatti, è ancora alla ricerca del primo podio dell’anno, ma a suo vantaggio potrebbe esserci il meteo francese, sempre pronto a mescolare le carte.

In Honda la situazione è tornata più o meno “nella norma”, con Marc primo pilota della Casa ed i suoi compagni costantemente dietro (seppur con distacchi decisamente ridotti). In Spagna Taka Nakagami ha conquistato un buon settimo posto, mentre gli spagnoli Pol Espargaró ed Álex Márquez sono arrivati fuori dalla top ten. Difficile azzardare un pronostico per Honda per il GP Francia, ma la vittoria rimane una chimera al momento.

Lo è ancor di più per KTM, sempre più discontinua nelle proprie prestazioni. Dopo la top five ottenuta nella gara di casa, Miguel Oliveira è nuovamente sparito a Jerez ed ha chiuso solo 12°, col compagno Binder che non ha fatto granché meglio terminando ai margini della top ten.

Il GP Francia rappresenta la gara di casa per la squadra Tech3 e, nonostante le palesi difficoltà, il team di Hervé Poncharal darà il 100% per non sfigurare davanti al proprio pubblico. Una nota positiva è il ritorno di Raúl Fernández, atteso in pista dopo l’infortunio alla mano per tornare ad affiancare il compagno-rivale Remy Gardner.

Moto2

Motomondiale | GP Francia 2022 - Anteprima

Il GP di Spagna ha riportato in auge il motociclismo giapponese grazie alla prima vittoria in carriera di Ai Ogura, confermando così il valore ed il talento del nipponico sia nel presente che in ottica futura. Quella del #79 è stata una conquista importante anche in ottica iridata, poiché gli ha permesso di accorciare le distanze da Celestino Vietti a soli 19 punti.

Il pilota Mooney VR46, in effetti, ha perso un po’ di smalto dopo l’avvio di campionato fulminante ed ora dovrà guardarsi alle spalle non solo da Ogura, ma anche dai rimontanti Arbolino e Canet (giunti a podio a Jerez). A Le Mans potrebbero anche tornare all’attacco altri protagonisti, quali Sam Lowes ed Augusto Fernández che avrebbero bisogno come il pane di un risultato positivo. Ci sarà anche Alonso López, scelto come sostituto di Romano Fenati in SpeedUp per il resto del campionato.

Moto3

Motomondiale | GP Francia 2022 - Anteprima

Nella categoria leggera la dominanza del gruppo KTM e dei marchi affini è stata stupefacente dall’arrivo in Europa e, se il campionato dovesse proseguire su questa falsa riga, la questione iridata potrebbe ridursi ad un duello fratricida tra i piloti del team GasGas Aspar. Proprio in Spagna Izan Guevara ha conquistato la sua prima vittoria dell’anno, scacciando via i dubbi e le delusioni di inizio stagione con un magnifico sorpasso alla curva Jorge Lorenzo.

Il suo compagno Sergio García ne ha fatte le spese, ma la seconda posizione gli ha permesso di allungare sensibilmente nella generale su Dennis Foggia, ora a -21 dopo una gara spagnola disastrosa. In generale le Honda NSF250R non sono sembrate al passo delle concorrenti e appare difficile che a Le Mans questa tendenza possa invertirsi.

MotoE

Motomondiale | GP Francia 2022 - Anteprima

Secondo weekend consecutivo per la Coppa del Mondo MotoE, che ha avuto un inizio di stagione già parecchio combattuto a Jerez nelle due manche corse. Eric Granado ha fatto doppietta ed ha iniziato nella maniera migliore l’ennesima rincorsa al titolo della serie, mentre i suoi avversari si sono rubati punti a vicenda ed hanno iniziato ad handicap rispetto al brasiliano.

In Francia Granado vanta la vittoria del 2021 con tanto di E-Pole, perciò parte da favorito per le due manche. Dominique Aegerter, suo primo inseguitore, dovrà puntare ai 25 punti in entrambe le gare, così come Jordi Torres che ha cominciato a rilento la sua difesa al titolo di campione in carica.

Come da prassi, le previsioni meteo lasciano interdetti su che condizioni di potrebbero avere nei tre giorni del Gran Premio: al venerdì è previsto bel tempo, mentre al sabato vi sono probabilità di scroscio pari al 35%; per la domenica il meteo dovrebbe essere buono fino alle 15:00, ovvero successivamente alla gara MotoGP. Il palinsesto sarà quello classico delle gare europee e solo gli utenti su Sky Sport o NOWTV potranno gustarsi i turni in diretta, mentre su TV8 andranno in onda le differite di qualifiche e gare.

INFO TRACCIATO

Motomondiale | GP Francia 2022 - Anteprima

Lunghezza tracciato: 4.185 m
Rettilineo principale: 674 m
Curve: 14 (5 a sinistra, 9 a destra)
Senso: orario
Record della pista: 1:31.185 (Johann Zarco, Yamaha, 2018)

ALBO D’ORO

Motomondiale | GP Francia 2022 - Anteprima
Motomondiale | GP Francia 2022 - Anteprima
Motomondiale | GP Francia 2022 - Anteprima
Motomondiale | GP Francia 2022 - Anteprima

ORARI TELEVISIVI*

Venerdì 13 maggio 2022

09:00 – FP1 Moto3 (Sky Sport MotoGP)
09:55 – FP1 MotoGP (Sky Sport MotoGP)
10:55 – FP1 Moto2 (Sky Sport MotoGP)
13:15 – FP2 Moto3 (Sky Sport MotoGP)
14:10 – FP2 MotoGP (Sky Sport MotoGP)
15:10 – FP2 Moto2 (Sky Sport MotoGP)
16:50 – Q1 MotoE (YouTube)
17:10 – Q2 MotoE (YouTube)

Sabato 14 maggio 2022

09:00 – FP3 Moto3 (Sky Sport MotoGP)
09:55 – FP3 MotoGP (Sky Sport MotoGP)
10:55 – FP3 Moto2 (Sky Sport MotoGP)
12:35 – Q1 Moto3 (Sky Sport MotoGP)
13:00 – Q2 Moto3 (Sky Sport MotoGP)
13:30 – FP4 MotoGP (Sky Sport MotoGP)
14:10 – Q1 MotoGP (Sky Sport MotoGP)
14:35 – Q2 MotoGP (Sky Sport MotoGP)
15:10 – Q1 Moto2 (Sky Sport MotoGP)
15:30 – Qualifiche Motomondiale (TV8)
15:35 – Q2 Moto2 (Sky Sport MotoGP)
16:25 – Gara 1 MotoE (Sky Sport MotoGP)
17:00 – Gara 1 MotoE (TV8)

Domenica 15 maggio 2022

09:00 – WUP Moto3 (Sky Sport MotoGP)
09:20 – WUP Moto2 (Sky Sport MotoGP)
09:40 – WUP MotoGP (Sky Sport MotoGP)
11:00 – Gara Moto3 (Sky Sport MotoGP)
12:20 – Gara Moto2 (Sky Sport MotoGP)
14:00 – Gara MotoGP (Sky Sport MotoGP)
14:05 – Gara Moto3 (TV8)
15:25 – Gara Moto2 (TV8)
15:30 – Gara 2 MotoE (Sky Sport MotoGP)
17:05 – Gara MotoGP (TV8)
18:30 – Gara 2 MotoE (TV8)

*: in grassetto gli orari in diretta.

Fonti immagini: Flipboard / NBC SPORTS, ajo.fi, teamaspar.com, oneenergyracing.com

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS

MXGP | GP Spagna 2022 – Anteprima