Motomondiale | GP Austria 2022, sintesi delle FP3 

Alyoska Costantino - 20 Agosto 2022 - 12:01

Zarco di nuovo primo nella MotoGP sotto il ‘29, reazione di Quartararo che precede altre quattro Ducati. Bagnaia quinto davanti a Bastianini.


Sono terminate le FP3 del GP Austria 2022 per le tre classi del Motomondiale. Sulla pista del Red Bull Ring la pioggia non ha ancora fatto capolino in questo sabato e i piloti di MotoGP, Moto2 e Moto3 hanno potuto dare il 100% per andare alla ricerca del passaggio diretto alle Q2 delle rispettive classi. 

MotoGP 

La lotta più serrata sul cronometro è stata probabilmente quella della MotoGP, conclusa, senza troppe sorprese, a favore di una Ducati. Dopo l’ottimo venerdì di cui si è reso protagonista, Zarco ha replicato le ottime performance e le ha addirittura migliorate, girando in 1:28.964 (l’unico sotto il ‘29 finora). Dopo l’erroraccio di Silverstone c’è voglia di riscatto per il pilota francese e il Red Bull Ring potrebbe essere il luogo ideale dove soddisfarla. 

La prima grande sorpresa di questo sabato riguarda il secondo classificato. Sopperendo alle mancanze motoristiche della propria Yamaha, Fabio Quartararo è stato autore di una FP3 spettacolare, conclusa in piazza d’onore con un 1:29.1. Una risposta eccellente agli avversari, in primis i ducatisti che non potranno escludere il franco-siciliano dalla lotta dopo quanto visto quest’oggi. 

A seguire “El Diablo” troviamo un filotto di Desmosedici: Jack Miller ha chiuso al terzo posto e, come Zarco, è stato capace di chiudere nelle prime tre posizioni tutti i turni finora disputati; l’australiano precede Jorge Martín e la coppia italiana Francesco Bagnaia-Enea Bastianini, con quest’ultimo in testa per diversi minuti durante la prima fase comune di attacco al tempo. 

Dietro alla truppa Ducati, troviamo Álex Rins e Brad Binder. Il primo sta sorprendendo anche in relazione al compagno vista la risaputa affinità di Mir col tracciato austriaco, il secondo sta tenendo alta la bandiera della KTM in un weekend finora poco incisivo per le moto di Mattighofen. Difatti Miguel Oliveira, Remy Gardner e Raúl Fernández occupano rispettivamente la 18a, la 23a e la 24a posizione. 

La seconda sorpresa riguarda invece l’altro contendente al titolo, Aleix Espargaró. A causa di una caduta d’anteriore alla chicane 2a-2b, il pilota Aprilia è rimasto attardato e negli ultimi minuti non ha potuto spingere al massimo sulla moto di riserva, terminando in 11a posizione la sessione. Il catalano sarà dunque costretto ad affrontare la Q1 e, ad aggiungere problemi su problemi, potrebbe esserci un’investigazione in seguito ad un contatto sfiorato proprio con Zarco in uscita da curva 1. 

È andata meglio al suo compagno Maverick Viñales, nono in una sessione che ha comunque messo a nudo le difficoltà che la RS-GP22 sta patendo qui a Spielberg. Tra le due Aprilia troviamo l’ultimo pilota in top ten, Joan Mir sulla seconda Suzuki. 

Moto2

Motomondiale | GP Austria 2022, sintesi delle FP3 

Gran giornata per il team Aspar in Moto2, che piazza Jake Dixon in prima posizione col tempo di 1:34.016. A completare l’ottima mattinata della squadra di Jorge Martínez troviamo anche Albert Arenas in terza posizione, mentre Ai Ogura è secondo e chiuso a panino dalle due moto brandizzate GasGas. 

Il leader della classifica iridata Augusto Fernández ha chiuso al quinto posto, tenendo sotto marcatura il rivale al titolo giapponese. Continuano le difficoltà invece di Celestino Vietti, che è sì riuscito ad entrare direttamente in Q2 ma solo col 12° tempo. A sorpresa, il migliore degli italiani è stato Lorenzo Dalla Porta con la Kalex del team Italtrans.  

Moto3 

Motomondiale | GP Austria 2022, sintesi delle FP3 

Nella classe leggera i track limits sono stati cruciali per decidere il leader della classifica a fine FP3. Ayumu Sasaki è stato il più veloce per distacco, ma l’aver oltrepassato il cordolo di curva 9 durante il suo giro veloce gli ha fatto perdere il tempo. Ad ereditare la prima piazza è stato quindi Deniz Öncü in 1:41.285, precedendo proprio il giapponese della squadra Sterilgarda e i tre contendenti al titolo, nell’ordine Guevara, Foggia e García. 

Tra i piloti costretti a disputare la Q1 per il passaggio alla sessione 2 c’è Tatsuki Suzuki, caduto durante la sessione e relegato al 18° posto alle spalle di Andrea Migno. Dentro invece Masiá, nonostante un incidente molto rischioso alla nuova chicane con un highside ed un tentativo di salvataggio fallito. 

Qui i risultati della FP3 MotoGP, l’analisi dei tempi di tutta la griglia e la combinata delle tre sessioni. 

Fonti immagini: pramacracing.com, teamaspar.com, tech3racing.fr