Motomondiale | GP Americhe 2022, sintesi dei warm-up

Le Aprilia in ripresa nel warm-up MotoGP, Viñales al comando ed Aleix Espargaró quinto. Bene Bastianini e Bagnaia, Morbidelli fermo ai box.


Mancano poche ore all’inizio del GP Americhe 2022, ma per i piloti delle tre classi del Motomondiale c’è stato ancora il tempo per una sessione di warm-up necessaria sia per eventuali modifiche agli assetti, sia per riscaldarsi in vista dell’evento.

MotoGP

Rispetto a quanto visto nelle qualifiche, in MotoGP c’è chi è andato meglio nella mattinata di Austin che nelle prove ufficiali e tra questi ci sono i piloti Aprilia Racing. In particolare Maverick Viñales, escluso dalla Q2 ieri sera ma al comando oggi in 2:03.647, dopo una sequenza di giri finale interessante. Il bel risultato di casa Aprilia è stato confermato dal quinto posto di Aleix Espargaró.

In mezzo alle moto di Noale rispuntano le Ducati, con Enea Bastianini in seconda posizione a pochi centesimi da “Top Gun”. Già nelle FP4 il vincitore del Qatar aveva mostrato grandi potenzialità, che sarà necessario concretizzare più tardi durante la gara. Ottimo terzo posto anche per Takaaki Nakagami, anche se il nipponico è stato meno costante sulla Honda LCR Idemitsu.

A Francesco Bagnaia spetta il quarto posto, a conferma dei progressi fatti dall’Argentina sulla pista di Austin, mentre il suo compagno Jack Miller, dopo un inizio di sessione promettente, è rimasto fermo al 14° posto. Per quanto riguarda il team Pramac, invece, Johann Zarco si è piazzato in settima posizione con una combinazione di pneumatici inusuale (Soft davanti, Medium dietro), mentre il poleman Jorge Martín si è accontentato dell’11° tempo.

Joan Mir è il primo dei due piloti Suzuki col sesto tempo, ma per questa gara le speranze di un risultato di rilievo parrebbero riposte nel compagno Álex Rins. Nono nel WUP, Rins parte a sua volta dalla terza fila ma il ritmo gara messo in mostra venerdì potrebbe valergli un podio, se non qualcosa di più magari.

Ad occupare le ultime due posizioni in top ten sono Marc Márquez e Fabio Quartararo. Il pilota Honda ha saltato i primissimi minuti della sessione ma, appena sceso in pista, si è piazzato nella prima metà della classifica con l’ottavo tempo, mentre l’alfiere Yamaha ha solo effettuato una prova di partenza negli ultimi minuti. Persino nel warm-up la situazione della Casa di Iwata è tenuta a galla da Quartararo, poiché Morbidelli ha pagato dei problemi tecnici ed è dovuto rimanere per molto tempo ai box, saltando di fatto la sessione.

Moto2

NASCAR | Byron concede il bis a Martinsville

Fermín Aldeguer ha chiuso al comando il warm-up della Moto2, il primo a svolgersi nella mattinata texana. Il 2:10.136 fatto dal debuttante spagnolo è di 2” più lento rispetto ai tempi fatti in qualifica, ma è stato comunque sufficiente per tenersi alle spalle Tony Arbolino e Jake Dixon.

Durante la sessione Beaubier, poleman per la gara delle 18:20, non è stato nelle primissime posizioni, così come Sam Lowes. L’inglese pareva uno dei favoriti alla vigilia ma ancora non ha risolto i suoi grattacapi.

Moto3

NASCAR | Byron concede il bis a Martinsville

La classe leggera ha chiuso il mattino texano e a brillare sono stati i piloti più giovani del gruppo, alcuni dei quali addirittura debuttanti. Izan Guevara si è messo al comando della sessione in 2:17.274, lontano 2”6 dal record della pista del 2017 ma comunque veloce nel T4, settore nel quale ha guadagnato quel decimo prezioso per scavalcare il brasiliano Diogo Moreira.

Terza posizione per il primo degli italiani Dennis Foggia, che insieme a Guevara rientra tra i favoriti d’obbligo del GP Americhe. Il poleman Andrea Migno si è accontentato del sesto posto alle spalle di Deniz Öncü, mentre Daniel Holgado per il team Ajo ha realizzato un buon ottavo posto. Solo 11° García.

Qui i risultati del turno MotoGP e il cronologico del warm-up. Alle 18:20 l’appuntamento, per il via della gara Moto2.

Fonti immagini: aprilia.com, teamspeedup.it, teamaspar.com

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS