Motomondiale | GP Algarve 2021, sintesi dei warm-up

Ancora Bagnaia al comando del warm-up. Quartararo lo segue a breve distanza, terzo un ottimo Lecuona.


Le ultime sessioni prima dell’avvio delle tre gare del Motomondiale in Algarve si sono concluse da poco. Nella MotoGP il primato è andato nuovamente a Francesco Bagnaia il quale, dopo una sequenza di giri veloci impressionante, ha concluso al primo posto il warm-up in 1:39.711. Dopo la quinta pole consecutiva conquistata ieri, il torinese appare come il favorito d’obbligo per la gara delle 14:00.

Il suo principale avversario rimane Fabio Quartararo, fermatosi ad un solo decimo dal tempo di Pecco. I due hanno fatto nuovamente un altro mestiere in questo turno, ma in vista della gara la partenza dalla terza fila potrebbe essere un grosso svantaggio per il #20. I rispettivi compagni di squadra, Jack Miller e Franco Morbidelli, sono in ottava e decima posizione, con circa 0”6 di ritardo.

A concludere il podio virtuale un ottimo Iker Lecuona, che alla sua penultima gara in MotoGP sembra determinato a farsi valere. Il terzo tempo ottenuto in questa sessione e che lo pone tra gli unici tre piloti capaci di scendere sotto il ’40 fa ben sperare in vista della gara, che inizierà dalla decima casella.

Nelle prime cinque posizioni troviamo cinque marchi di moto differenti, con Suzuki ed Honda a completare il pokerissimo. L’ex-campione del mondo Joan Mir potrebbe essere il terzo incomodo in vista del GP Algarve sulla sua Suzuki, ed ha confermato la sua costanza col quarto tempo del WUP. Takaaki Nakagami è quinto, in mezzo al panino delle due moto azzurre visto il sesto posto di Álex Rins. Bene anche Álex Márquez sulla seconda Honda LCR, nonostante una caduta alla curva Samsung.

Prestazione più opaca per il terzo pilota Honda a tempo pieno, Pol Espargaró. Dopo la bella qualifica di ieri, il #44 quest’oggi ha stampato solo il nono tempo con 0”6 di ritardo. Oltre la top ten anche i due partenti dalla seconda fila, con Johann Zarco 11° e Jorge Martín addirittura 17°.

Il team Tech3 si è comportato decisamente meglio della squadra KTM Factory Red Bull, data la 12a posizione di Danilo Petrucci che pone entrambe le moto di Hervé Poncharal davanti alle RC16 totalmente ufficiali. Brad Binder è 16°, mentre Miguel Oliveira è 21°.

Aprilia non ha risposto all’appello delle prime posizioni, con Aleix Espargaró soltanto 13° e Maverick Viñales addirittura ultimo in classifica ad un secondo e mezzo. Le RS-GP21 stanno faticando ben oltre le aspettative in questo weekend ed una partenza nelle retrovie di certo non aiuterà. Aleix precede la coppia Ducati Esponsorama-VR46, con Luca Marini davanti ad Enea Bastianini.

Qualche posizione guadagnata dai piloti Petronas SRT. Andrea Dovizioso è 18° a 1”2 da Bagnaia, mentre Valentino Rossi ha accumulato ulteriori 0”2 di ritardo per terminare 20°. In mezzo ai due troviamo Stefan Bradl, sulla quarta Honda presente in pista.

Moto2

Motomondiale | GP Algarve 2021, sintesi dei warm-up

La Moto2 è stata l’ultima ad effettuare la sessione di riscaldamento dato che correrà per ultima e gli equilibri sono rimasti sostanzialmente gli stessi. La squadra Ajo ha continuato a dettare legge, ma stamattina è stato Remy Gardner a comandare il gruppo con 1:42.958 come tempo finale; il figlio di Wayne Gardner è stato l’unico a girare sotto il ’43.

Non ci è riuscito il suo compagno Raúl Fernández, rimastogli comunque ad un solo decimo di distacco. La top tre è stata chiusa dal suo omonimo Augusto (Marc VDS), mentre sono entrati in top five, un po’ a sorpresa, Xavi Vierge e Marcel Schrötter. Fabio Di Giannantonio è il primo degli italiani al settimo posto, davanti a Marco Bezzecchi; buon decimo posto per Stefano Manzi.

Moto3

Motomondiale | GP Algarve 2021, sintesi dei warm-up

Per tutti i venti minuti di WUP della Moto3 non ci son state grandi sorprese, ma quanto successo sul finale del turno ha sicuramente aumentato l’interesse già alto per la gara delle 12:20. Con un ultimo giro velocissimo, Pedro Acosta ha girato in 1:47.766 prendendosi il primo tempo in questo turno di riscaldamento, distanziando di ben 0”7 il suo primo inseguitore Niccolò Antonelli.

Oltre alla prova di forza mostrata, il rookie spagnolo non si è risparmiato dal rendersi protagonista nemmeno dopo l’esposizione della bandiera a scacchi. Poco dopo curva 1 ha prima affiancato il suo rivale Dennis Foggia (terzo stamattina) e poi, durante la prova di partenza, gli ha dato una leggera toccata al posteriore. Il pilota Leopard ha pagato 0”8 dal #37, mentre Xavier Artigas, sulla seconda Honda Leopard, è quarto ad un ulteriore decimo.

Questi i risultati del WUP MotoGP e l’analisi dei tempi fatti.

Fonti immagini: mediahouse.ducati.com, ajo.fi

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS