Motomondiale | Dorna e SMC hanno firmato un memorandum d’intesa

Matteo Gaudieri - 6 Settembre 2022 - 10:00

Le due parti collaboreranno per portare il circus in Arabia Saudita, espandendo ulteriormente le attività motoristiche nel territorio. Sarà creato anche un programma dedicato ai giovani piloti sauditi

Durante il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, c’è stata la firma sul memorandum d’intesa tra Dorna Sports, rappresentato dal suo CEO Carmelo Ezpeleta, e SMC – Saudi Motorsport Company, nelle vesti del Principe Khalid Bin Sultan Al Abdullah Al-Faisal, per portare l’Arabia Saudita all’interno del calendario del Motomondiale, proseguendo il programma di espansione del motorsport nel territorio.

Le moto sfrecceranno su un tracciato completamente nuovo, omologato sia dalla FIA sia dalla FIM. Oltre alle corse, ci sarà l’impegno comune nella creazione di un nuovo programma di sviluppo per i giovani piloti locali, al fine di aumentare l’accessibilità verso lo sport. “Road to MotoGP”, seguendo la linea di Dorna circa la valorizzazione dei giovani talenti nel mondo, offrirà ai ragazzi sauditi la possibilità di competere nei campionati più prestigiosi sul pianeta per quanto concerne le due ruote.

L’offerta di Saudi Motorsport Company, dunque, si arricchirà con l’arrivo delle moto dopo l’impegno preso nell’automobilismo: dal 2018 la Formula E fa capolino sul tracciato di Diriyah, mentre dal 2021 la Formula 1 è approdata in Arabia Saudita grazie al tracciato di Jeddah, quest’ultimo sede anche dell’ultima gara del WTCR 2022. Oltre alla competizione su strada, la nazione ha accolto la Extreme E e il Rally Dakar.

Principe Khalid Bin Sultan Al Abdullah Al-Faisal, Presidente della Saudi Motorsport Company e di Saudi Automobile and Motorcycle Federation“Siamo entusiasti di aver posto la firma su un memorandum d’intesa con Dorna, affermando l’obiettivo comune di portare la MotoGP in Arabia Saudita. Aggiungere la serie di corse motociclistiche più importante al mondo al nostro pacchetto di eventi sportivi ci appare una scelta sensata. Non vediamo l’ora di collaborare con Dorna per portare l’apice delle corse motociclistiche in Arabia Saudita, continuando a offrire opportunità e iniziative per arricchire la vita dei cittadini residenti.”

Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna Sports“Come campionato leader mondiale delle corse su asfalto a due ruote, siamo entusiasti dell’opportunità presentata alla MotoGP. Potremo espandere la portata della serie in Medio Oriente aggiungendo una gara annuale in Arabia Saudita. La regione è un mercato chiave per il motorsport e la domanda per eventi tali è in crescita; una ricerca mostra che circa l’80% degli appassionati sauditi vuole vedere lo sport nel proprio Paese. L’Arabia Saudita ha dimostrato, negli ultimi anni, di poter organizzare grandi eventi motoristici di caratura mondiale secondo gli standard più elevati. […] Non vediamo l’ora di collaborare ulteriormente con Saudi Motorsport Company per la realizzazione di questo progetto comune.”

Immagine di copertina: Twitter / Abdul Aziz Bin Turki Al Saud