Motomondiale | Aggiunto il GP del Portogallo nel calendario 2020

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Si gareggerà a Portimão, nel weekend dal 20 al 22 novembre. Sarà l’ultima gara dell’anno e il quindicesimo GP stagionale.


Come previsto e già annunciato a fine luglio, Dorna Sports, FIM e IRTA sono riuscite a trovare un accordo per poter ospitare un ulteriore Gran Premio in questa stagione piuttosto sfortunata del Motomondiale, largamente condizionata dal Coronavirus. E’ stato infatti aggiunto il Gran Premio del Portogallo, nel fine settimana che va dal 20 al 22 novembre, una settimana dopo il Gran Premio della Comunità Valenciana alla pista dedicata a Ricardo Tormo.

Un Gran Premio che in passato il Circus delle due ruote ha già svolto e che nel 2020 raggiungerà la sua 15a edizione. L’ultima volta questa gara si è disputata all’Estoril, pista che dal 2000 aveva ospitato ininterrottamente le tre classi del Motomondiale. Questa volta sarà invece l’Autodromo dell’Algarve di Portimão ad avere quest’onore, pista nel quale lo scorso weekend ha gareggiato la Superbike e le classi affini.

L’amministratore delegato del tracciato Paulo Pinheiro ha dato quindi il benvenuto al campionato così: “E’ un grande risultato per il nostro gruppo avere finalmente la MotoGP sulla nostra pista. La MotoGP è il pinnacolo del motorsport a due ruote e siamo così emozionato di ospitarla. E’ stato un lungo processo con Dorna, avevamo un accordo in atto sin dal 2017 e finalmente tutto il duro lavoro ha pagato. Oltretutto, avere Miguel Oliveira nella griglia della MotoGP e in grado di combattere per il podio sarà un’aggiunta magnifica per questa gara, e spero che il campionato sia deciso qui. Stiamo lavorando per avere i tifosi alla nostra gara e inizieremo con un massimo di 30.000 fan per il weekend di gara e poi decideremo con Dorna e le autorità sanitarie le successive mosse. Non possiamo esprimere quanto siamo contenti di avere questa gara”. Già nello scorso un weekend per la SBK, è stato permesso l’accesso alla tribuna principale a una ridottissima quantità di tifosi.

Si sono espressi anche Carmelo Ezpeleta e Jorge Viegas, rispettivamente l’amministratore delegato di Dorna e il presidente della FIM. Il primo ha detto questo: “E’ una grande notizia per noi, abbiamo firmato un accordo nel 2017 con Portimão per essere una pista di riserva per qualsiasi tipo di cancellazione e siamo stati in contatto con loro per tutto questo tempo. Siamo stati a Portimão con la Superbike e pensiam sia una magnifica opportunità per noi, inoltre l’accordo dice che la pista verrà riasfaltata dopo il round della Superbike. Quando abbiamo spiegato questo ai piloti loro erano entusiasti perché hanno visto il tracciato in TV, ma non siamo mai stati lì. Il Portogallo ha un lunga storia col nostro sport e ci sono state alcune storiche battaglie all’Estoril. E’ qualcosa di molto bello per noi avere la possibilità di tornare in Portogallo, specialmente con Miguel Oliveira che parteciperà in quando è grandioso avere un pilota portoghese in grado di competere nel suo stesso paese. Siamo estremamente felici di correre a Portimão alla fine dell’anno”.

Infine le parole di Viegas: “Sono davvero orgoglioso che la MotoGP tornerà nel mio paese otto anni dopo l’ultimo Gran Premio, che si è tenuto al circuito dell’Estoril nel maggio del 2012. Vorrei ringraziare caldamente Dorna, l’Autodromo Internazionale dell’Algarve e la Federazione Motociclistica del Portogallo per aver raggiunto le condizioni necessarie per l’organizzazione dell’evento finale del campionato mondiale 2020 da tenersi in Portogallo”.

Fonte immagine: Twitter / PortimaoAIA

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

Motomondiale | Aggiunto il GP del Portogallo nel calendario 2020 2
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE