MotoGP | Viñales incanta Valencia, ancora suo il miglior tempo

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

La MotoGP ha chiuso oggi il suo 2016 con la seconda ed ultima giornata di prove collettive a Valencia. Maverick Viñales, al debutto sulla Yamaha, ha dato ancora spettacolo girando oggi in 1:29.975, tempo che gli avrebbe permesso di partire in terza posizione nella gara di domenica scorsa. Viñales che non ha testato particolari novità in vista del 2017, ma ha sicuramente appurato che il feeling con la M1 è buono già dalla prima presa di contatto.

Giornata molto diversa, parlando di riferimenti cronometrici, rispetto a ieri, poiché oggi l’unico a rimanere davvero in scia alla Yamaha #25 è stato il campione del mondo Marc Márquez, in sella alla Honda 2016, fermatosi a 196 millesimi di distacco e possessore di un passo eccellente.

Più staccato il resto del gruppo. Molto buona la prova di Andrea Dovizioso, terzo con la Ducati a 468 millesimi da Viñales. Proseguito per il meglio anche l’apprendistato di Jorge Lorenzo, ottavo a sette decimi e mezzo dopo essere sceso in pista per la prima volta anche con la GP17.

Quarto posto per Andrea Iannone in una giornata iniziata malissimo per il team Suzuki. Nella sola prima ora di prove, sia l’abruzzese che il rookie Álex Rins sono scivolati alla staccata della curva Herreros distruggendo entrambe le GSX-RR. Questo, a detta della Commissione Sicurezza per voce di Loris Capirossi, a causa di un deposito di gomma che ha reso scivolosa la riga bianca dove le moto di Hamamatsu sono andate a terra. Per Iannone nessun danno fisico, mentre Rins ha riportato la compressione di due vertebre che gli impedirà di essere in pista nei prossimi test privati di Jerez.

Settimo tempo per Valentino Rossi, a pari merito con Cal Crutchlow e alle spalle di Daniel Pedrosa. Il nove volte iridato si è concentrato nuovamente sul motore 2017, che già ieri non lo aveva reso molto entusiasta, oltre ad una nuova ciclistica. Il ritardo da Viñales è molto pesante, sette decimi, ma anche il lavoro svolto è stato di tutt’altro genere.

A chiudere la top ten, un ottimo Aleix Espargaró con l’Aprilia e Jonas Folger sulla Yamaha di Hervé Poncharal. Il tedesco ha concluso subito davanti a Johann Zarco, suo nuovo compagno di squadra, ultimo a rimanere al di sotto del secondo di distacco dal leader. Inattiva, invece, l’altra parte del team Aprilia Gresini, con Lowes rimasto precauzionalmente ai box dopo la caduta riportata ieri.

Diciassettesimo crono per la KTM di Pol Espargaró, che ha rifilato ben sette decimi a Bradley Smith sulla stessa moto. Il britannico ha comunque l’attenuante di non essere al top della condizione fisica per i postumi del brutto infortunio riportato alla 8h di Oschersleben a fine agosto.

Alcuni team si ritroveranno ora a Jerez per sfruttare i giorni di test privati rimasti quest’anno. Sicuramente non saranno presenti Lorenzo, fermato dal contratto ancora in vigore con Yamaha, e Rins a causa dell’infortunio di oggi. I primi test collettivi del 2017 si terranno dal 30 gennaio al 1°febbraio a Sepang.

Classifica:

day2

Immagine copertina: motogp.com

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci