MotoGP | Ufficializzato il passaggio di Pedro Acosta al team KTM Red Bull per il 2025 ed oltre

MotoGP | Ufficializzato il passaggio di Pedro Acosta al team KTM Red Bull per il 2025 ed oltre

MotoGP
Tempo di lettura: 4 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
1 Giugno 2024 - 13:10
Home  »  MotoGPMotomondialeTop

Come prevedibile, il fenomeno di Mazarrón guiderà la moto full factory di KTM in MotoGP a partire dalla prossima stagione.


Per il weekend del GP d’Italia ci si aspettava l’annuncio in chiave mercato piloti da parte della Ducati, ed invece a fare la propria mossa (o meglio, ad annunciarla ufficialmente dato che era già cosa nota) è stata KTM. La Casa di Mattighofen farà correre Pedro Acosta in arancione a partire dalla prossima stagione, col team Red Bull.

Il contratto, la cui durata è pluriennale, comincerà dal 2025 ma non ha un termine comunicato per la conclusione, anche se il sospetto è che sia di lunga durata data la piena fiducia che il marchio ha nelle doti del bicampione del mondo. Nelle prime gare del 2024 “El Tiburón” ha stupito tutti quanti, facendo capire la pasta di cui è fatto e collezionando subito podi nei GP e nelle Sprint.

Queste le parole del #31: “Era un sogno nel 2020 quando ho firmato il mio primo contratto con KTM per andare in Moto3. Non era un momento facile per me e, diciamocelo, mi hanno salvato la carriera, ed è stato fantastico fare quel passaggio al team ufficiale e fare tutta questa strada insieme. Ricordo il 2019 e l’evento di selezione per gli esordienti; sembrava un’ultima possibilità per me e KTM e Red Bull mi hanno dato un’opportunità. È uno dei ricordi più belli che ho”.

“[In merito al 2024, n.d.r.], era facile percepire le aspettative: dai media, dagli sponsor, da tutti i soggetti coinvolti… ma poi le persone intorno a me continuavano a dire che era una stagione senza pressioni. Tuttavia non è stato facile affrontare la prima annata in MotoGP con i risultati che abbiamo ottenuto fino ad ora. Stiamo arrivando”.

“Per me era importante continuare a credere in KTM per vedere l’intero progetto e continuare la storia, proseguita fino ad ora, di come siamo cresciuti nelle corse. Dunque è bello andare avanti per il futuro: vestire d’arancione è come tornare a casa. Il modo in cui si stanno impegnando e stanno migliorando negli ultimi due anni è ciò che mi spinge a restare per i prossimi anni”.

Francesco Guidotti, team manager KTM Red Bull, ha dichiarato: “Nelle corse non puoi mai stare fermo o rallentare e la storia di uno come Pedro è rara. Possiamo quasi definirlo un talento generazionale per quanto ha realizzato finora. È chiaro che ora è uno dei nomi più in voga della MotoGP e per il 2025 sarà interessante osservarlo e lavorare con lui più da vicino. La competizione è altissima in questo sport ormai per molte cose: le moto, le gomme, i mezzi a disposizione e le squadre. Quindi, distinguersi così velocemente significa qualcosa di davvero speciale. Penso che dobbiamo anche dare credito alla sua attuale squadra nel box accanto [Tech3 Racing, n.d.r.] per aver dato a Pedro una base per dimostrare ciò può fare”.

Pit Beirer ha concluso: “È per noi un grande piacere annunciare questa notizia. Siamo emozionati come tutti gli altri quando Pedro mostra la sua velocità e la sua personalità in pista, e sembra che questo ragazzo stia conquistando molti nuovi fan in tutto il mondo. Fin dai primi giorni nella Red Bull Rookies Cup abbiamo potuto constatare che era un pilota speciale: qualcuno che fa le cose in modo diverso e con la mentalità più ferrea per farle a modo suo. Questo lo rende unico in questo mondo della MotoGP. Ci dà molta energia e forza per fare questo viaggio con lui attraverso i nostri team e le nostre moto. Voglio anche menzionare la nostra KTM GP Academy e il lavoro di persone come Aki Ajo con Pedro. È fantastico che staremo insieme ancora per qualche anno. Ha un grande futuro in MotoGP e non vediamo l’ora di iniziare il prossimo capitolo della sua carriera con noi”.

Brad Binder, rinnovato fino al 2026 lo scorso anno, sarà il compagno di Acosta nel team, per una coppia dall’altissimo potenziale. Resta da scoprire il destino di Jack Miller, se sarà ancora legato alla Casa austriaca (magari col marchio GasGas) oppure se lo condurrà altrove (si vocifera Honda).

Fonte immagine: press.ktm.com

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live