MotoGP | Rottura tra Yamaha e Viñales a fine anno

Dopo il secondo posto di ieri e le tante voci del weekend di Assen, Maverick Viñales non guiderà la Yamaha nel 2022.


Alcune storie d’amore sono destinate a non sbocciare mai a pieno, e quella tra Maverick Viñales e il team Yamaha factory è destinata a diventare una di queste. Dopo cinque stagioni passate insieme con otto vittorie, ventiquattro podi e dodici pole position, le strade delle due parti si separeranno alla fine del 2021.

Il contratto biennale che avrebbe dovuto legare “Top Gun” alla Yamaha fino alla fine del prossimo anno è stato rescisso. A detta del comunicato ufficiale, questa è stata una richiesta del pilota stesso. La faccia delusa dopo il GP d’Olanda, concluso al secondo posto dietro al compagno Fabio Quartararo, pareva un preludio ad una notizia oramai già nell’aria.

Queste le dichiarazioni di Viñales: “Questa partnership è stata molto significativa per me negli ultimi cinque anni ed è stata una decisione difficile, quella di separarsi. In queste stagioni insieme abbiamo sperimentato grandi traguardi e periodi difficili. Tuttavia, il feeling generale è di rispetto reciproco e di stima. Sono totalmente concentrato e cercherò di ottenere i migliori risultati per il resto della stagione”.

Lin Jarvis, direttore manageriale di Yamaha Motor Racing, ha voluto dedicare un messaggio d’addio allo spagnolo: “E’ con tristezza che saluteremo Maverick al termine di quest’anno. Siamo nel pieno della nostra quinta stagione insieme e negli anni abbiamo ottenuto molti alti ma anche molti bassi. Dopo il GP di Germania, che è stato il weekend più difficile per la nostra partnership, abbiamo avuto delle discussioni importanti ad Assen e siamo arrivati alla conclusione che sarebbe meglio, per l’interesse di entrambe le parti, prendere vie separate per il futuro. Yamaha ci metterà il massimo impegno – come ha sempre fatto – per dare pieno supporto a Maverick e terminare questa stagione nella miglior maniera possibile”.

Con la partenza di Maverick dalla Casa di Iwata, si apre un posto di primissimo piano per una delle selle più ambite al momento, di una delle moto più efficaci fino a questo punto della stagione. La promozione potrebbe riceverla Franco Morbidelli, ma Yamaha potrebbe anche giocarsi la carta dell’acquisto di un altro pilota.

Per quanto concerne Viñales, la voce più insistente del weekend di Assen riguardava un suo passaggio in Aprilia, su una RS-GP che, gara dopo gara, si sta confermando nelle posizioni di primo piano. Sarà interessante capire se sarà così.

Fonte immagine: yamahamotogp.com

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM