MotoGP | Riuscita la terza operazione al braccio per Marc Márquez

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Dopo otto ore in sala operatoria all’ospedale di Madrid, una nuova placca è stata inserita con successo sul braccio infortunato.


Dopo mesi di ripensamenti sul da farsi, alla fine Marc Márquez ha deciso, nella giornata di ieri, di svolgere una terza operazione al braccio destro, infortunatosi dopo il brutto incidente a Jerez e la conseguente frattura dell’omero. Le ultime due operazioni risalivano al 21 luglio e al 4 agosto.

Questo terzo intervento, conclusosi ieri notte e durato ben otto ore, è stato effettuato all’ospedale Internazionale Ruber, per mano di cinque medici in totale con l’inserimento di una placca nuova dopo la rimozione di quella precedente, insieme a degli innesti ossei. Una scelta, quella dell’ennesimo intervento, dettata dai pochi progressi fatti durante la lunga pausa dalle corse, con il callo osseo che non si è formato come ci si aspettava e Márquez ancora dolorante nel muovere l’articolazione, come più visto in alcuni video social dove compariva.

I tempi di attesa rimangono però lunghissimi. Si prospetta un’altra pausa forzata di sei mesi, che non permetterebbe all’ex-campione del mondo di essere in pista per né per i test né tantomeno per l’inizio di stagione. E’ inoltre escluso un nuovo tentativo di accelerare i tempi, dopo gli effetti devastanti del ritorno in pista nelle prove del GP dell’Andalusia.

Mentre Marc rimarrà ancora in panchina a lungo, HRC e il team Honda Repsol devono pensare al da farsi per la stagione 2021, pensando magari di sostituire il proprio fenomeno. Sulla sella della RC213V, a fianco del nuovo acquisto Pol Espargaró, potrebbe tornare Stefan Bradl, oppure la Casa dell’Ala Dorata potrebbe decidere di puntare su qualche pedina libera nel mercato piloti o proveniente da altre categorie.

Fonte immagine: Twitter / Marc Márquez

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Alyoska Costantino
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE