MotoGP | Red Bull Ring, nessuna chicane prevista per il 2021

CONDIVIDI

Il Red Bull Ring a Spielberg non avrà la chicane per la MotoGP tra le curve 2 e 3.


La decisione è stata presa dalla FIM dopo un’attenta analisi del pericoloso incidente della scorsa stagione in cui sono stati coinvolti Franco Morbidelli e Johann Zarco. Le loro moto erano tornate in pista come missili, riuscendo ad evitare i due piloti Yamaha: Valentino Rossi e Maverick Vinales. Lo stesso “Dottore” aveva dichiarato di essersi preoccupato vedendosi arrivare addosso la moto del suo “allievo” Morbidelli e di vedere, in diretta, il mezzo di Zarco sfiorare il pilota spagnolo.

La direzione gara e i responsabili del Red Bull Ring in quel momento avevano immediatamente eretto una barriera con recinzione, oltre ad aumentare il letto di ghiaia. Anche per il campionato iridato 2021 la FIM ha deciso, per il tracciato del Red Bull Ring, di ampliare il letto di ghiaia in curva 2 e di non inserire la chicane.

A confermarlo il direttore locale di gara del circuito di Spielberg Andy Meklau: “Tutto è stato implementato secondo i requisiti della FIM“. Ad approvare il circuito è stato anche l’ex campione del mondo della 500cc Franco Uncini, oggi responsabile della FIM per l’omologazione dei circuiti. Meklau sostiene che i dipendenti del circuito stanno lavorando con l’obiettivo di rendere il tracciato il più possibile sicuro sia per i commissari di gara sia per i piloti stessi.

L’unico evento che potrà portare all’introduzione di una chicane tra curva 2 e curva 3 sul Red Bull Ring sarà solamente una maggiore velocità delle moto. Il verdetto finale risulta essere la struttura originale delle ultime ristrutturazioni progettato da Hermann Tilke uno degli architetti più famosi al mondo per la costruzione di circuiti da corsa. Un tracciato di 4.318 metri che non apporterà modifiche alle curve 2 e 3, ma solamente delle barriere di sicurezza.

MotoGP | Red Bull Ring, nessuna chicane prevista per il 2021

Si dovrà attendere ancora quattro mesi per l’appuntamento sul Red Bull Ring. L’anno scorso si sono corse due gare su questo tracciato, vinte rispettivamente da Andrea Dovizioso su Ducati e Miguel Oliveira su KTM. Visto che non ci saranno cambiamenti al layout, i valori in campo dovrebbero rimanere i medesimi anche nel 2021.

Fonti immagini: motogp.com, redbull.com

SEGUICI


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

ALTRI DALL'AUTORE

SEGUICI