MotoGP | Prove libere GP Indonesia 2022, Gresini

Seguono le dichiarazioni del team Gresini dopo le prove libere del GP Indonesia 2022 della MotoGP

Partenza decisa quella del Team Gresini Racing MotoGP sul Mandalika International Circuit, con Enea Bastianini e Fabio Di Giannantonio entrambi in grande spolvero sul nuovo tracciato del calendario MotoGP.
 
Enea Bastianini chiude in top5, un risultato sicuramente importante, ma lontano da quello che poteva essere. Una caduta nel miglior giro praticamente sulla bandiera a scacchi tolgono al leader del mondiale la possibilità di dettare legge anche in questo venerdì indonesiano. Nessuna conseguenza per l’italiano che perde l’anteriore nel terzo settore (curva 13) quando il cronometro diceva -0.244 secondi sul miglior tempo di giornata. Poco male perché la quinta piazza finale, in caso di pioggia in mattinata, vale già l’accesso diretto alla Q2.
 
Buonissima partenza anche per Fabio Di Giannantonio, quattordicesimo al termine di questo day1, ma primo tra i rookies e per ampi tratti di questa fp2 nella top10. Una top10 rimasta ad appena 3 decimi e che domani in fp3 sarà un reale obiettivo per il numero 49.

5º – ENEA BASTIANINI #23 (1’31.921)
“Abbiamo fatto un buon lavoro e soprattutto delle belle fp2. Questa mattina la pista era molto umida e abbiamo lavorato anche su quell’aspetto che non è tra i miei punti di forza. Nel pomeriggio c’era un tracciato diverso: grip diverso, gomma diversa… Ho dovuto interpretare un po’ la sessione e a parte un errore abbiamo fatto bene. Non siamo ancora al 100% e domani ci sarà da fare un altro step, speriamo anche la pista lo faccia. Abbiamo lavorato solo con gomme medie e time attack con le morbide…Ci sarà da provare anche le hard, oggi abbiamo preferito andare sul sicuro”.
 
14º – FABIO DI GIANNANTONIO #49 (1’32.418)
“Molto soddisfatto di oggi: abbiamo fatto un grande step con la moto rispetto al Qatar e ho ritrovato le sensazioni dei primi test della stagione. Siamo stati veloci sia con la gomma media che con quella morbida. In realtà con quest’ultima non sono riuscito a mettere insieme un giro perfetto, quindi c’è margine anche per le qualifiche domani. Ora c’è da lavorare sul posteriore, ma il feeling anteriore adesso c’è ed è importante”.

Immagine: Media Gresini

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS