MotoGP | Presentato il team Aprilia Gresini e la RS-GP21

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Presentazione direttamente in pista per la Casa di Noale, che ricorda anche il buon Fausto Gresini scrivendo il suo nome sulla nuova livrea.


Quest’oggi, alle 14:30 e in un breve video di dieci minuti, il team Aprilia Gresini Racing MotoGP ha svelato la nuova moto con cui tenterà di riscattarsi nel campionato 2021, oltre il team con cui gareggerà. La presentazione è andata in onda sui canali YouTube ufficiali della MotoGP e dell’Aprilia stessa.

Davanti alla curva 1 del tracciato di Losail, tutto il team si è riunito sia per svelare il nuovo mezzo, sia per dedicare un altro saluto al compianto Fausto Gresini, scomparso pochi giorni fa. Presenti anche i piloti, l’esperto Aleix Espargaró e il debuttante a tempo pieno Lorenzo Savadori.

La livrea della nuova RS-GP si presenta similare a quella del modello che l’ha preceduta, ma con l’arrivo di nuovi sponsor quali Castrol e Kaspersky. La novità cromatica più rilevante è sicuramente la scritta sul baffo della carena all’anteriore, nel quale capeggia il nome di Fausto; nelle foto ufficiali pubblicate, invece, la scritta che compare è quella del marchio italiano, di colore giallo. Qualche novità anche sul piano delle prese d’aria a lato e anche degli scarichi, con quello al posteriore più basso rispetto a quello della moto 2020 e quello a lato “tagliato” e di misura nettamente inferiore rispetto al primo modello della RS-GP20. Presente anche il diffusore sotto la moto, detto più comunemente “cucchiaio”.

Queste le dichiarazioni di Massimo Rivola, amministratore delegato di Aprilia Racing: “In questa prima fase del campionato non vogliamo guardare agli altri ma solo a noi stessi, consolidando il nostro trend indubbiamente positivo. Ad Aleix spetta un compito molto importante, guidare la squadra e non farsi tradire dalla frenesia del risultato ad effetto. La costanza e il lavoro gli regaleranno le soddisfazioni che merita. Lorenzo dovrà crescere e imparare tanto, a partire dai circuiti. Un talent scout straordinario come Fausto credeva molto in lui, sono sicuro che darà il massimo per ripagare la fiducia. Il team è solido, ambizioso e realista. Tutti sanno che solo mantenendo la rotta è possibile continuare a crescere, portando Aprilia a lottare per le posizioni che contano, anche in MotoGP”.

Romano Albesiano, direttore tecnico, l’ha seguito a ruota: “Grazie al lavoro di questo inverno e al grande sforzo del reparto corse, sappiamo di aver fatto un grosso passo avanti che è ora atteso dal confronto con i rivali. La nostra crescita è chiara e questo regala fiducia all’ambiente, i nostri ingegneri hanno portato in pista una ulteriore evoluzione di un progetto che ha un grande potenziale ancora da esprimere. Siamo intervenuti su tutti gli aspetti: da quelli visibili, come la nuova aerodinamica o il forcellone in carbonio, ad interventi profondi su ciclistica, motore ed elettronica. Il pacchetto che porteremo in pista nella fase iniziale della stagione verrà poi ulteriormente sviluppato secondo un programma di lavoro sostanzialmente già definito”.

E’ toccato poi ai piloti, a cominciare dallo spagnolo col #41: “Può sembrare banale ma sono sempre emozionato all’inizio di una nuova stagione. Sto per iniziare la mia quinta con Aprilia, un team che è ormai una seconda famiglia. Infatti non vedo l’ora di tornare a lavorare con loro. Il primo contatto con la nuova RS-GP è stato positivo, i ragazzi hanno lavorato sodo durante l’inverno ma la strada è ancora lunga. Ci aspetta un campionato impegnativo, fitto di impegni, dove forma fisica e mentale dovranno essere sempre ai massimi livelli. Sono più pronto che mai”.

Ultime ma non ultime, le parole del debuttante italiano: “I test e le gare dello scorso anno mi hanno permesso di iniziare a costruire la fiducia con questa moto e con questi pneumatici, ma è solo una base di partenza con molto margine di miglioramento. Cercherò di trasformare il dolore generato dalla scomparsa di Fausto, una persona che ha creduto molto in me, in energia positiva. La sua determinazione e i suoi insegnamenti mi accompagneranno in questa nuova fase della mia carriera”.

Tra due giorni si svolgerà l’ultima presentazione rimasta, quella del team campione in carica della MotoGP, la Suzuki Ecstar con Joan Mir e Álex Rins. Dopodiché l’attenzione di tutti sarà tutta per i test di Losail, prima del tanto atteso avvio col GP del Qatar.

Fonte immagine: aprilia.com

Avatar of Alyoska Costantino
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

P300 MAGAZINE

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE