MotoGP | Presentato il Reale Avintia Racing Team per il campionato 2020

Alle 19:00 di ieri, all’Hard Rock Café di Andorra la Vella, è stato presentato l’intero Esponsorama Reale Avintia Racing Team, che disputerà le classi Moto3, MotoE e MotoGP in quest’annata di Motomondiale. Alla presentazione si sono visti tutti i quattro piloti che vestiranno i colori giallo-blu della squadra, il giovane Carlos Tatay che correrà nella cilindrata più piccola, Xavier Cardelus che correrà nella categoria elettrica e infine i due titolari della classe regina, Tito Rabat e il nuovo arrivato Johann Zarco. Oltre a loro, sul palco dell’Hard Rock si sono presentati Rubén Xaus, il proprietario del team Raúl Romero ed Emilio Alzamora.

La moto presentata, una Ducati GP19 che verrà usata da entrambi i piloti (anche se alcune voci parlano di uno Zarco che avrà la 2020 a stagione in corso), vede sulla propria carena la scomparsa del colore bianco, a favore del giallo-blu che già contraddistingue la KTM usata in Moto3. Compare ben più in vista il brand Esponsorama, come è anche ben visibile lo sponsor Mugen Race sul codone della moto italiana. Poco sotto la sella capeggia la scritta “20th anniversary”, a simboleggiare il ventesimo anno dalla nascita del gruppo di Romero.

Dopo la presentazione, Rabat e Zarco hanno espresso le loro aspettative sulla prossima stagione. Partiamo dallo spagnolo: “L’arrivo di Johann nel team è davvero un’ottima notizia per noi, perché è un pilota che ha combattuto per vincere delle gare in MotoGP, ha fatto delle pole, dei podi, per me averlo a fianco nel box è semplicemente qualcosa di utile per motivarmi e per migliorarmi su ogni aspetto”.

Zarco ha invece puntato la sua intervista più sull’aspetto tecnico della sua moto: “Ho scoperto come la potenza sia fantastica e ciò me l’aspettavo, ma mi aspettavo anche di essere immediatamente più confortevole. Finalmente sto imparando delle cose nuove, ma quando sarò in grado di applicare questo nuovo stile di guida tutto quanto andrà per il meglio, perciò sono felice. C’è del duro lavoro da fare, ma io mi sento altrettanto forte. Se la moto può vincere, non è una moto difficile; spero solo di poter capire la moto per vincere delle gare in futuro”.

Il team Avintia, come tutti gli altri team, lo vedremo ai test in Qatar e poi all’avvio in notturna sulla pista di Losail, nel weekend dell’8 marzo.

Fonte immagine: Internet (per segnalare il copyright info@passionea300allora.com)

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

925FollowersFollow
1,690FollowersFollow
MotoGP | Presentato il Reale Avintia Racing Team per il campionato 2020 2
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE