MotoGP | Presentata la RC-16 del team Red Bull KTM Factory Racing

MotoGP
Tempo di lettura: 4 minuti
di Tommaso Pelizza @pelizza_tommaso
12 Febbraio 2024 - 13:00
Home  »  MotoGPMotomondiale

Alle ore 10 della giornata di oggi è stata ufficialmente presentata la moto del team Red Bull KTM Factory Racing per il 2024.

Nella mattina di oggi è stato tolto il mantello sulla RC-16 del team Factory KTM per il 2024, con la livrea della moto svelata al pubblico.

Per quanto riguarda proprio la livrea, si segue la scia del pattern degli scorsi anni, in quanto non saltano all’occhio grandi cambiamenti. Rimane la stessa anche la line-up di piloti della squadra, con Brad Binder e Jack Miller che saliranno in sella alla moto ufficiale.

Per Binder si tratta della decima stagione con la famiglia KTM, nonché la quinta da pilota di MotoGp, mentre per Jack Miller sarà il secondo anno con la squadra.

Con la presentazione di oggi, si conclude il ciclo per i team KTM, mentre mancano ancora all’appello Aprilia (il team factory), Honda (HRC ed LCR) e Ducati Pramac.

Il prossimo appuntamento per la casa austriaca sarà a Losail, dove si terranno i secondi test pre-stagionali IRTA ed in cui, oltre ai piloti titolari di entrambi i team, scenderanno in pista anche i collaudatori Dani Pedrosa, Pol Espargaro, Jonas Folger e Mika Kallio.

Brad Binder (#33, Red Bull KTM Factory Racing):

La traiettoria si alza sempre di più. Sono arrivato 11°, 2 volte 6° e 4° l’anno scorso quindi penso che riusciremo ad arrivare anche più in alto quest’anno. La scorsa stagione ha alternato grandissimi alti a momenti di difficoltà, ma sentivo che avessimo ancora qualcosa nel taschino. Eravamo molto competitivi ogni weekend e sempre vicini alla lotta per il podio. Questo è l’anno in cui possiamo fare la differenza. È bellissimo poter iniziare la stagione 2024. Sarà la mia decima stagione con il team Red Bull KTM ed è stato un viaggio fantastico, siamo sempre stati in coesione e con in testa lo stesso obiettivo. Penso che siamo sempre stati in simbiosi e sono felice di essere dove sono ora. L’unica cosa rimasta è finire il lavoro in MotoGP”.

Jack Miller (#43, Red Bull KTM Factory Racing):

Il 2023 è stato un anno di crescita per me, sia come persona che come pilota. Durante la prima parte della scorsa stagione ci siamo sentiti bene con la moto ed abbiamo potuto darci battaglia per le posizioni in cui meritavamo di stare. In KTM, soprattutto nella parte di reparto corse, quando si riesce a trovare qualcosa – nuove idee o anche miglioramenti e nuove strategie – si cerca di scendere in pista per testarle il prima possibile. Avere questa motivazione e forza ed anche la fiducia della squadra è davvero bellissimo da pilota. Non sono riuscito ad ottenere tutto ciò che desideravo nel 2023. Ora ho una nuova lista dei desideri per il 2024″.

Francesco Guidotti, team manager Red Bull KTM Factory Racing:

Il 2023 è stato un buon anno. Molto soddisfacente e dove siamo cresciuti molto. Siamo felici di come piloti e moto siano migliorati. Il percorso per il 2024 sarà semplice: riprenderemo da dove abbiamo lasciato lo scorso anno. Ci sono delle aree dove abbiamo ancora del margine per incrementare la nostra performance, ma il progetto in generale è ben bilanciato, dovremo solo spingere quando ce ne sarà bisogno. Non vedo l’ora di cominciare la stagione ed arrivare alla prima gara, perché li sarà il punto in cui daremo i primi risultati. È il momento in cui si finisce di parlare e si passa all’azione. Niente scusanti. Non vale quel che è stato detto durante l’inverno, è il momento di correre”.

Pit Beirer, direttore del reparto motorsport KTM:

Penso che il pacchetto sia veramente completo adesso, e che abbiamo tutte le persone giuste al posto giusto, anche la line-up di piloti mi rende felice. Tutti hanno avuto la possibilità di crescere negli ultimi anni. Siamo riusciti ad ottenere vittorie in MotoGp e risultati molto importanti nella scorsa stagione: quarti nel campionato piloti e secondi nel costruttori, ma il nostro sogno è riuscire a dire la nostra nella lotta al titolo e penso che nel 2024 potremo riuscirci. Avremo un grande calendario in generale, ed a livello logistico richiederà tanto a tutti: meccanici, piloti, team e staff. Ma amiamo le corse, e se ci date una gara in più ci divertiremo sempre. Sappiamo quando sia il momento di correre ed anche di splendere. Le gare sono ciò che ci fa alzare la mattina e che ci spinge a dare il nostro meglio; ad essere in pista, con il pubblico, questo è ciò che piace ai piloti ed è per questo che penso che siamo molto preparati alla stagione 2024″.

Immagini: Media Center KTM

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO