MotoGP | Presentata la nuova Aprilia RS-GP 2023 per il prossimo campionato della classe regina

MotoGP
Tempo di lettura: 5 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
10 Marzo 2023 - 20:38
Home  »  MotoGPMotomondiale

Ad un giorno dall’inizio degli ultimi test precampionato 2023, l’ultima Casa iscritta alla MotoGP ha svelato la propria nuova moto. Aprilia Racing punterà ancora su Maverick Viñales ed Aleix Espargaró.


Durante la stagione 2022 della MotoGP, Aprilia è stata senza ombra di dubbio la sorpresa dell’anno grazie alla vittoria, la prima del marchio in classe regina, conquistata da Aleix Espargaró in Argentina ed il conseguente quarto posto in campionato ottenuto dal pilota catalano, frutto anche di altri cinque podi a cui vanno aggiunti i tre di Maverick Viñales, suo compagno di squadra.

Dopo una crescita così repentina grazie alla RS-GP 2022, il 2023 di Aprilia Racing dovrà essere ad un livello pari o anche superiore, obiettivo sicuramente non facile da realizzare sia per l’altezza a cui è stata posta l’asticella della serie, sia per la perdita delle concessioni tecniche di cui la Casa di Noale ha beneficiato sin dal ritorno del 2015.

Quest’oggi il marchio veneto ha finalmente svelato la moto con la quale disputerà il prossimo campionato dei prototipi a due ruote. Il nuovo modello si chiamerà RS-GP23 e rappresenterà un ulteriore stadio d’evoluzione di una moto che, nel 2021, è stata completamente rivoluzionata diventando finalmente competitiva dopo un lungo periodo passato nelle retrovie.

https://www.youtube.com/watch?v=_CBVFjdQ6fA

Molte delle novità svelate durante i test sono state riproposte alla presentazione. Il nuovo bolide italiano presenta le famose carene capaci di produrre effetto suolo, lo scarico allungato, i copriruota forati per permettere il raffreddamento dell’impianto frenante e l’ormai iconico baffo agganciato al di sotto della presa d’aria.

La curiosità più importante rimane però la coppia di fori alle estremità superiori del cupolino che, insieme alle prese d’aria laterali sulla carena, dovrebbero riuscire a ridurre il carico aerodinamico sui rettilinei per poi “restituirlo” in curva.

Saranno ancora Aleix e Maverick a vestire i colori nero-rossi di Aprilia. Il fratello di Pol, dopo aver finalmente vinto la propria prima gara nel Motomondiale ed aver dimostrato di essere un pilota all’altezza della massima categoria, avrà come obiettivo la riconferma e soprattutto il miglioramento, magari per tenere testa alle Ducati che, durante i test di Valencia e Sepang, sono sembrate ancora un passo avanti. Potrebbe anche essere giunto il momento di un duello tecnico tutto italiano.

Ecco quanto dichiarato dal #41: “Essere con Aprilia da tanto tempo mi carica di una certa pressione, perché so quanto siano importanti i risultati per questa azienda. Allo stesso tempo la maturità e il fatto di conoscere bene le persone con cui lavoro mi fanno stare tranquillo. Il campionato 2023 parte ricco di incognite: il nuovo formato con la Sprint Race al sabato richiederà a noi piloti una preparazione ancora migliore ma nessuno sa ancora valutare il reale impatto del cambiamento. Mi sono preparato al meglio e, ne sono sicuro, ci divertiremo anche quest’anno”.

Al suo fianco, “Top Gun” avrà ben poche scusanti quest’anno per non essere nelle prime posizioni. Dopo l’ultimo terzo di 2021 affrontato a mo’ di apprendistato per conoscere la V4 italiana dopo gli anni passati in Yamaha, il 2022 ha sì mostrato dei lampi di classe del #12, ma ancora una volta le giornate grigie sono state troppe. Con una moto all’altezza Viñales dovrà dunque mettersi in pari con Espargaró, pur mantenendo una stretta collaborazione.

Ecco le parole del pilota di Figueres: “Nel 2022 ho imparato tanto: dell’Aprilia, del mio team ma anche di me stesso. In questa nuova stagione potremo mettere a frutto questo apprendistato. La nuova RS-GP mi è piaciuta da subito, è migliorata in aspetti, come la gestione del gas nella prima apertura, che sono fondamentali per il mio stile di guida. Il nuovo formato del weekend mi piace, sarà interessante sia per i fans sia per i team che avranno modo di preparare la gara di domenica utilizzando la Sprint Race. Non vedo l’ora di iniziare, la pausa è stata rigenerante ma ora voglio solo tornare in pista!”

Presente anche il tester Lorenzo Savadori, il quale disputerà alcune wildcard durante il corso della stagione: “La nuova RS-GP 2023 è chiaramente cresciuta, ma credo ci sia ancora margine per migliorarla. Il nostro obiettivo è di continuare a testare nuove soluzioni, abbiamo qualche idea interessante da implementare. Fisicamente sono al 100%, dopo aver rimosso alcune placche dovute a vari infortuni, quindi come sempre mi farò trovare pronto. Il miglioramento maggiore della nuova Aprilia? Direi il motore, abbiamo fatto più di un passo avanti e credo che questo ci aiuterà nel corso della stagione”.

Anche il direttore tecnico Romano Albesiano, “papà” della RS-GP, ha detto la sua alla presentazione avvenuta direttamente sulla pista di Portimão, dove domani cominceranno gli ultimi test precampionato e dove si correrà la prima gara dell’anno: “Siamo piuttosto convinti di aver lavorato bene durante l’inverno e i primi test ci hanno già dato qualche conferma. Ogni particolare della nuova RS-GP è una evoluzione dei concetti 2022, con un miglioramento numerico di tutti gli aspetti principali, e il programma di sviluppo prevede ulteriori affinamenti durante la stagione”. Quest’anno le RS-GP23 in pista saranno quattro, visto l’accordo raggiunto col team RNF Racing.

Infine, le dichiarazioni di Massimo Rivola, amministratore delegato di Aprilia Racing giunto al suo quinto anno in questa veste: “La nostra crescita è innegabile, tanto quanto la rapidità con cui siamo migliorati. Un percorso che non è nato dal caso: siamo una azienda migliore, sotto tutti i punti di vista, per cui mi aspetto che la tendenza continui. Obiettivi? Fare meglio dello scorso anno”.

Lo sviluppo tecnico compiuto dal marchio è stato lodevole, ma solo l’avvio di stagione indicherà la reale situazione di partenza di Aprilia nel mondiale 2023.

Fonte immagini: aprilia.com

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO